I tacchi a spillo fanno bene al sesso: ecco perché

Perché indossare i tacchi a spillo fa bene al sesso? Giochi di ruolo, femminilità e seduzione: studi e ricerche spiegano i benefici di portare i tacchi in intimità

Foto di Giulia Farsetti

Giulia Farsetti

Giornalista e Sex Editor

Giornalista e Social Media Manager, da sempre ama scrivere, creare contenuti e raccontare storie. Da anni studia e scrive di benessere e sessualità. Gestisce diversi profili social e, da brava Vergine, adora organizzare tutto alla perfezione… Con immancabili evidenziatori colorati!

I tacchi a spillo sono davvero un’arma di seduzione? Non giriamoci troppo intorno: nella maggior parte dei casi sì, lo sono! Sia per gli uomini che per le donne, indossare scarpe con un tacco 12 è qualcosa di estremamente sensuale ed erotico, un accessorio da utilizzare nella sessualità in grado di dare gioie (e dolori), a te e al partner.

Ma cosa c’è dietro il desiderio sessuale delle scarpe con il tacco? Dobbiamo scomodare Freud (sì, sempre lui) che definisce il feticismo come una realtà minacciosa affrontata grazie a uno strumento, un feticcio: il piede o la scarpa sono identificati, quindi, come un sostituto del pene.
Guardare o farsi guardare “passivamente” oppure giocare “attivamente” con scarpe con tacchi a spillo spesso suscita piacere, regalando un’esperienza erotica intensa e particolare.

I tacchi a spillo nella sessualità piacciono davvero?

Le scarpe con il tacco vengono spesso utilizzati per giochi di ruolo di predominanza e sottomissione, ma non pensare che sia l’unico modo per usarli in intimità. Infatti, molte donne amano indossare i tacchi per piacere personale: nella vita quotidiana come sotto le lenzuola, il tacco può donare sicurezza in se stesse e può essere un modo per sentirsi più sensuali. Uno studio realizzato a Londra dalla Society of Chiropodists and Podiatrists ha rilevato che il 37% delle donne è pronta a indossare tacchi di qualsiasi altezza purché sexy e il 20% ha dichiarato di trovare eccitanti le scarpe anche in intimità. Ma una scarpa con il tacco a spillo non significa solo sentirsi femminili per le donne che la indossano; anche l’uomo è altamente influenzato dall’abbigliamento di una donna, soprattutto se questo comprende i tacchi. Uno studio francese pubblicato nel 2014 ha dimostrato che le reazioni di gentilezza e accondiscendenza degli uomini nei confronti di una sconosciuta cambiavano esclusivamente a seconda dell’altezza dei tacchi indossati.

Questi studi potrebbero lasciar scaturire pensieri sessisti o riflessioni sull’oggettificazione del corpo della donna, leciti e mai da sottovalutare. Quello che vogliamo far trasparire, però, è la bellezza di lasciarsi andare in intimità, fare giochi e sperimentare situazioni che possono eccitare te e il partner: il tacco a spillo potrebbe essere proprio l’accessorio ideale per regalare momenti molto intensi e coinvolgenti.

Tacchi a spillo: gioie e dolori

Seduzione, provocazione, trasgressione: se una donna decide di indossare il tacco a spillo probabilmente è perché si sente femminile e sexy nell’indossarli e desidera creare un’atmosfera particolarmente piccante insieme al partner. I giochi di ruolo fatti di sottomissione e dominanzione possono lasciare segni sul corpo del partner, calpestando e premendo con il tacco su determinate zone erogene, ma non necessariamente i tacchi devono essere usati “attivamente” sul corpo. Questi possono essere utilizzati come accessorio erotico per accendere il desiderio sessuale, di entrambi.

Tacchi a spillo: gioie e dolori per lui

La femminilità e la sensualità che sprigiona un tacco colpisce la maggior parte degli uomini. Alcuni si limitano a guardare, altri, invece, preferiscono “vederlo in azione” in esperienze di sadomaso, cioè in quelle attività in cui si riceve o si infligge dolore e/o umiliazione. Calpestare il partner con una scarpa con il tacco oppure obbligarlo a leccare tacco, scarpa o piede è una pratica eroica in cui entrano in gioco ruoli in cui il dolore dato o ricevuto, insieme a comandi e umiliazioni, crea piacere sessuale.

Tacchi a spillo: gioie e dolori per lei

Maria Cerruto, urologa dell’Università di Verona, ha pubblicato uno studio sulla rivista European Urology dimostrando che i tacchi a spillo sollecitano la muscolatura pelvica: chiamati anche i “muscoli del piacere” allenare i muscoli pelvici significa non solo avere più probabilità di provare orgasmi, ma averli migliori e più intensi (oltre ad apportare altri benefici). Solitamente vengono utilizzati gli esercizi di Kegel (in alcuni casi sono sconsigliati, quindi prima di farli consulta il tuo medico), ma anche portare i tacchi influirebbe sull’attività della zona pelvica e aiuterebbe a tonificare i muscoli pelvici. Al contrario, portare i tacchi spesso comporterebbe uno squilibrio dell’allineamento corporeo, compromettendo la salute e il benessere di piedi, ginocchia e schiena.

Indossare tacchi a spillo in intimità e nella vita di tutti i giorni è una scelta che devi fare liberamente, in base al ciò che ti fa stare meglio: puoi scegliere anche di indossare i tacchi con il partner solo per dei giochi o per sentirti sexy e non c’è niente di male in queste scelte. Così come non devi sentirti sbagliata se non vuoi indossare i tacchi perché avverti una sensazione di costrizione o scomodità: la sessualità e l’intimità con il partner è bella proprio perché aperta, libera e coinvolgente. Seguire i propri desideri (e quelli del partner) nella complicità e nel rispetto reciproco è un modo per vivere la sessualità senza pregiudizi e preconcetti.