Polmonite batterica: sintomi, cause e prevenzione

Scopriamo i sintomi, le cause e come prevenire la polmonite batterica, una malattia che può rivelarsi molto pericolosa

La polmonite batterica è una patologia infettiva dei polmoni che, se non viene diagnosticata in tempo, può avere conseguenze molto gravi.

La polmonite può essere causata da virus oppure, più raramente, dai batteri. Quando questo il normale funzionamento dei polmoni viene compromesso a causa dell’infezione, che provoca fiato corto, forti dolori al petto, muco e febbre. A risentirne sono tutti gli organi del corpo, perché la respirazione viene resa difficoltosa e lo scambio di ossigeno non avviene nel modo giusto.

A rendere ancora più pericolosa la malattia è il fatto che molto spesso i suoi sintomi sono confusi con quelli della bronchite acuta. Il modo migliore per arrivare ad una diagnosi corretta – sottolineano gli esperti – è quello di effettuare una radiografia al torace. Cosa causa la polmonite batterica? A provocare questa terribile infezione sono diverse tipologie di batteri, come lo Streptococcus Pneumoniae, la Legionella Pneumophila, l’Haemophilus Influenzae, la Clamidia Pneumoniae e il Mycoplasma Pneumoniae.

La patologia si contrae semplicemente entrando a contatto con le goccioline liberate durante la respirazione e rilasciate nell’aria da una persona infetta. La prevenzione dalla malattia passa attraverso gesti semplici, ma efficaci, come quello di lavarsi sempre le mani in modo accurato, soprattutto dopo aver frequentato un luogo pubblico, ma soprattutto non toccarsi occhi, bocca o naso con le dita sporche. Ricordate inoltre che la sensibilità verso queste infezioni aumenta quando si viene a contatto con sostanze irritanti e agenti inquinanti, come lo smog e il fumo.

La polmonite batterica si può prevenire grazie alla somministrazione di alcuni vaccini, che però non possono proteggerci totalmente da tutti i batteri presenti al mondo. Gli esperti comunque sia consigliano di vaccinarsi contro il batterio più diffuso, lo Streptococcus Pneumoniae. Un gesto di prevenzione che dovrebbe essere effettuato da tutte le persone che hanno un’età maggiore dei 65 anni e che per questo risultano più a rischio.

Sono maggiormente esposti anche coloro che soffrono di malattie croniche, come l’insufficienza epatica e polmonare, i pazienti che hanno le difese immunitarie basse e i bambini che hanno un’età fra i 2 e i 5 anni.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Polmonite batterica: sintomi, cause e prevenzione