Rania di Giordania in nero dal Papa. Ma scivola sul velo

Rania di Giordania si presenta da Papa Francesco con un castissimo abito nero ma commette l'errore di indossare un velo bianco

Rania di Giordania è volata in Vaticano insieme a suo marito Abdullah II per un’udienza privata con Papa Francesco. Come vuole il protocollo la Regina si è presentata al cospetto del Pontefice con un abito nero, ma ha commesso un errore col velo perché bianco.

Rania di Giordania in Vaticano: abito nero, velo bianco

Rania di Giordania è la seconda testa coronata che in pochi mesi si è recata da Papa Francesco. La scorsa estate infatti Charlene e Alberto di Monaco sono stati ricevuti dal Pontefice e in quell’occasione la Principessa fece doppiamente scalpore sia per la presunta richiesta che fece riguardo ai suoi figli sia per il look scelto, un abito nero che lasciava scoperte le spalle, infrangendo così il dress code di San Pietro, poiché la pelle nuda non va mostrata davanti a Sua Santità.

Rania di Giordania Vaticano
Fonte: Getty Images
Rania di Giordania col velo bianco da Papa Francesco

Charlene allora si è vestita di nero anche se lei è tra le poche che può vestirsi di bianco. Rania di Giordania invece ha scelto giustamente il nero. Infatti, davanti al Papa le donne devono presentarsi rigorosamente in nero. La Regina ha scelto un abito midi, con colletto alto, maniche a trequarti con polsini bianchi, gonna svasata e sciancrato in vita, punto esaltato da una cintura in stoffa nera con fiocco bianco. Il modello si chiama Tilda ed è firmato Diamondogs, un brand di abbigliamento e pelletteria di lusso. L’abito non è una new entry nel guardaroba di Rania che infatti lo ha già indossato in altre occasioni.

La Regina lo ha abbinato a un paio di scarpe nere con cinturino, firmate Jennifer Chamandi, e una borsa con catena sottile in argento, di Dior. Naturalmente, Rania portava il velo, un ampio foulard di seta bianca che copriva testa, spalle e décolleté. I gioielli sono poco appariscenti, degli orecchini di perla e un anello con brillante. Anche il make up è sui toni naturali del marrone e del rosa.

Rania di Giordania Papa Francesco
Fonte: Getty Images
Rania di Giordania in Vaticano

Il suo look è impeccabile se non fosse per il bianco del copricapo che avrebbe dovuto essere nero, per seguire alla lettera i protocolli vaticani.

Il privilegio del bianco

Esiste un codice preciso su come presentarsi davanti al Papa. Tutte le donne devono vestire di nero, avere le maniche lunghe, la gonna sotto il ginocchio e il capo coperto con un velo. Fanno eccezione solo le regine e le principesse cattoliche. Nel loro caso, si devono vestire di bianco. Al mondo solo sette hanno il privilegio del bianco e queste sono  la Regina Sofia di Spagna, la Regina Paola del Belgio, la Granduchessa Maria Teresa del Lussemburgo, la Regina Matilde del Belgio, la Regina Letizia di Spagna, la Principessa Marina di Napoli e Charlene, Principessa di Monaco. Quest’ultima, proprio per aver rinunciato a questo diritto la scorsa estate, ha fatto scalpore, anche se nelle sue precedenti visite in Vaticano si era sempre vestita di bianco.

Rania di Giordania Vaticano
Fonte: Getty Images
Rania di Giordania scivola sul velo

Rania di Giordania, essendo musulmana, non può dunque presentarsi con un look total white. In effetti, non lo ha fatto, ma avrebbe potuto essere più scrupolosa e scegliere un copricapo nero. La Regina scivola dunque sul colore del velo, anche se Charlene ha fatto peggio di lei mostrando le spalle nude.