Tornare insieme dopo un rottura: pro e contro

Tornare a essere una coppia dopo essersi lasciati è una roulette russa, ecco i possibili vantaggi e gli svantaggi di un ritorno di fiamma

Serena Allevi Editor specializzata in Salute & Benessere

Le nonne parlavano di “minestra riscaldata”. E non la ritenevano una buona idea…

Tornare insieme dopo essersi lasciati può, infatti, essere una vera e propria scommessa. Ci sono coppie che ci hanno provato e hanno scoperto un nuovo, esaltante modo di stare insieme. Altre, invece, non hanno avuto successo e questa decisione ha portato ad un mezzo disastro emotivo. 

Tornare con l’ex? Un’idea giovane

Di certo il ritorno di fiamma con l’ex pare essere un’idea non così rara. Infatti, secondo uno studio pubblicato sul Journal of Adolescent Research, sono proprio i più giovani a volerci riprovare, esattamente in una percentuale del 50%.

Che si voglia chiamare entusiasmo o amore per il rischio, sicuramente le ragazze e i ragazzi ci riprovano molto più spesso di quanto si pensi. E anche contrariamente a quella che potrebbe essere la credenza più comune. Infatti, si potrebbe pensare che sia più frequente il tentativo di tornare con l’ex nelle coppie più mature, che magari hanno difficoltà a ripensare la vita senza il partner o la partner.

Invece, a sorpresa, ecco che i più giovani sembrano essere i più testardi.

Tornare insieme dopo una rottura: i pro

Sull’onda dell’ottimismo, iniziamo valutando i possibili vantaggi di un ritorno di fiamma.

  • Ci si conosce già bene – Sapere molte cose l’uno dell’altro è un’arma a doppio taglio. Da una parte conoscere le rispettive abitudini, i gusti, le qualità e i difetti, può rappresentare un grande vantaggio. Una fatica in meno rispetto alle relazioni nuove. Ma, allo stesso tempo, può togliere mordente all’inizio: infatti, uno degli aspetti più eccitanti di una relazione è proprio scoprire l’altro. Diciamo, un pro che diventa contro se si è in una fase della vita in cui si ha voglia di esplorare nuovi orizzonti.
  • Si è imparato dai propri errori – Che la relazione sia finita per abitudine o divergenze di idee, o per eventi traumatici come un tradimento, di sicuro quando si decide di tornare insieme qualcosa dai propri sbagli si è imparato. E si può ricominciare con una marcia in più, con l’obiettivo di un benessere condiviso.
  • Si costruisce insieme – Uno dei motivi per cui molte storie finiscono, è il famoso “ultimatum”. Che può essere una proposta (o richiesta) di convivenza, matrimonio, figli. In questo caso, tornando insieme si può scegliere se costruire (dopo aver riflettuto durante la pausa della relazione) oppure se viversi la storia con leggerezza. Quest’ultimo caso però può essere il più rischioso perché l’esigenza di pianificare di uno dei due partner può restare “sospesa” e poi ripresentarsi.
  • Si è più sinceri – L’essere già stati insieme, essersi conosciuti e lasciati sono tutti presupposti che implicano poi una riflessione sincera su se stessi e sulla relazione d’amore. Sulla relazione finita ma anche sull’amore in generale. E questo è sicuramente un vantaggio perché comporta una maggiore sincerità e trasparenza una volta tornati insieme. Sincerità che nelle nuove storie spesso non è completa, anche per il timore di deludere l’altro e, al contempo, la voglia di “impressionarlo” positivamente.
  • Il sesso è appagante – Questo punto è di nuovo un’arma a doppio taglio. Infatti, è vero che due persone che si conoscono già sessualmente, hanno più probabilità che l’intesa sia appagante. Ma è altrettanto vero che l’abitudine potrebbe comportare un repentino calo della passione e del desiderio.

Tornare insieme dopo una rottura: i contro

Passiamo ora agli svantaggi dei ritorni di fiamma. Sconsigliati il più delle volte, questi tentativi di riconciliazione possono effettivamente nascondere alcune insidie e portare a esiti non proprio favorevoli.

  • Paura della solitudine – Si desidera tornare con l’ex perché si ha paura a restare da soli? La solitudine fa così paura che “va bene tutto”? Queste domande, nei ritorni di fiamma, diventano spesso retoriche. E la risposta (sincera) è un sì. Ed è una pessima idea tornare insieme a qualcuno solo perché non si riesce a star soli! In questi casi, meglio affrontare prima un percorso con un esperto (come uno psicologo o psicoterapeuta) per ristabilire un buon equilibrio con se stessi e rinfrancarsi con una buona dose di autostima. Poi probabilmente l’ex diventerà solo un dolce ricordo, ma niente più.
  • Riemergono le ripicche –  Anche se all’inizio il ritorno di fiamma può portare ottime sensazioni (soprattutto se c’è grande intesa sessuale), col tempo non è da escludere che riemergano difetti, recriminazioni e incompatibilità. E la seconda volta può risultare emotivamente più pesante della prima!
  • Freno alle nuove opportunità – Se una storia è finita, un motivo ci sarà. Se ci si intestardisce a ritornare insieme, col tempo potrebbe sopraggiungere il rimpianto di non essersi dati altre possibilità. Sia sentimentali in senso stretto, sia di vita. A volte, infatti, le rotture portano a grandi cambiamenti personali. Spesso inizialmente anche molto dolorosi, ma sul lungo periodo davvero incredibili e positivi. La fretta di tornare con qualcuno, la mancanza delle abitudini, la sensazione di non riuscire a star soli, possono essere pessime consigliere.
  • Troppa fretta, pessima scelta – Ovviamente il tempo gioca un ruolo fondamentale nei ritorni di fiamma. Se sull’onda emotiva si decide di tornare insieme in pochi giorni, forse potrebbe poi rivelarsi una cattiva idea in breve tempo. È importantissimo prendersi uno spazio di riflessione, di valutazione e di silenzio. Per se stessi, perché il proprio benessere deve ritrovare il primo posto nella scala delle priorità.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tornare insieme dopo un rottura: pro e contro