Non puoi piacere a tutti, ma puoi imparare quando dire no

Voler piacere a tutti è una pratica che può farci ammalare. L'unica cosa davvero importante per riuscire a stare bene, infatti, è piacere a noi stessi

Voler piacere a tutti è impossibile, eppure la maggior parte delle persone cerca di riuscire in un’impresa persa in partenza. La questione in realtà però è semplice: non possiamo piacere a tutti in quanto nemmeno a noi piacciono tutte le persone a cui vorremmo piacere, per cui perché sforzarsi? Non è un gioco di parole né un gioco di piaceri: è la vita che dovremmo vivere cercando di essere noi stessi senza preoccuparci di piacere a nessuno. Molto spesso però in tanti, troppi, si dimenticano che la propria personalità così com’è è più importante di qualsiasi altra cosa.

Più tempo impieghiamo cercando di piacere a tutti, più ne togliamo a essere noi stessi. Cosa conta di più? Quello che pensiamo o quello che dobbiamo fingere di pensare? Cosa conta di più tra noi e gli altri? E, ancora, gli altri cambierebbero mai per piacere a noi? Fingere di essere diversi da quello che si è non solo è difficile ma è anche molto faticoso: bisogna sforzarsi il doppio per farci entrare un paio di scarpe che non sono del nostro numero senza farci male ai piedi . Ecco quindi che voler piacere a tutti alla fine porta solo problemi.

Non possiamo recitare sempre una parte pur di voler piacere a tutti: non ce lo meritiamo. Inoltre: vivendo una vita non nostra, come facciamo a capire se le persone a cui vogliamo bene ci apprezzano per quello che siamo o per quello che sembriamo essere? Non possiamo basare amicizie e amori, ma anche rapporti meno impegnativi su una menzogna: sarà falso anche tutto il resto. Dobbiamo avere il coraggio di essere semplicemente noi stessi, senza vergogna. Non esiste una persona identica a noi in tutto il mondo e la nostra unicità è la nostra vera forza.

Esprimerci e goderci la vita condividendo ciò che siamo realmente è l’unico modo per poter assaporare la felicità. In questo modo ci ritroveremo accanto persone che ci amano per quello che siamo realmente, con tutti i nostri pregi ma anche tutti i nostri difetti. Avremo quindi accanto persone disposte a comprendere le nostre passioni, pronte magari a condividere con noi un concerto di musica jazz o una partita allo stadio della nostra squadra del cuore. Tutte le condivisioni sincere possono definirsi dettagli che riescono a cambiarci la giornata, l’umore e che veramente possono renderci felici. Voler piacere a tutti è una perdita di tempo e, soprattutto di identità. Non c’è nulla di più bello e più importante di noi stessi e di ciò che ci sta veramente a cuore.

Non puoi piacere a tutti, ma puoi imparare quando dire no