#ConCosaLoMetto

Pull tricot: come abbinarli a seconda del fisico

I pull in lana grossa sono caldi e soffici, ma possono essere un capo insidioso. Vediamo come portarli con stile

Angela Inferrera

Angela Inferrera Fashion blogger

Angela ho una maglia in lana grossa che mi piace moltissimo, ma ho la sensazione che mi allarghi. Cosa mi conviene fare?

Annalisa

Io adoro i pull tricot: sono caldi, soffici, sanno di inverno, cioccolata calda e pomeriggi davanti al camino! Il loro guaio è che possono diventare insidiosi, nel senso che possono creare del volume dove magari sarebbe meglio che non ce ne fosse. Vediamo un po’ come comportarci nel caso di maglie tricottate se, come Annalisa, abbiamo la sensazione che ci allarghino.

Pull tricot: come abbinarli a seconda del fisico

Pull Pinko, jeans Agolde, sneakers Golden Goose, pochette Attico, occhiali Havaianas

Lana tricot, come abbinarla a seconda del fisico: mele e triangoli rovesciati

I pull tricot, quindi in una lana dal filato spesso e voluminoso, hanno il vantaggio meraviglioso di essere morbidi e caldi e lo svantaggio di essere appunto voluminosi. Se la nostra corporatura è a mela oppure a triangolo rovesciato, quindi abbiamo seno e addome morbidi oppure spalle larghe, non saranno l’ideale per accompagnare le nostre forme, perché creeranno ancora più volume in una parte del corpo dove invece l’obiettivo sarebbe quello di diminuirlo. Come fare allora? L’ideale, se vi piace il calore e la morbidezza della lana, è quello di optare per un tricot più sottile, quindi un filato non così spesso e voluminoso, da portare con pantaloni a sigaretta, jeans skinny o gonne a tubino, quindi più fascianti e aderenti. Le fisionomie a mela e a triangolo rovesciato, infatti, hanno nella parte inferiore del corpo il loro punto di forza.

Pull tricot: come abbinarli a seconda del fisico

Fonte Getty Images

Lana tricot, come abbinarla a seconda del fisico: clessidre e pere

Se invece avete fianchi morbidi e punto vita segnato, come nel caso dei fisici a pera o a clessidra, l’ideale sarà quello di cercare di mascherarli senza segnare il punto vita, perchè, con questo genere di lane grosse, l’effetto sarà quello di enfatizzarli ancora di più. Come fare quindi? Optate per maxi pull tricot che arrivino lunghi a mo’ di minidress, da portare con stivali cuissardes oppure sotto al ginocchio e calze coprenti. 

Lana tricot, come abbinarla a seconda del fisico: rettangoli

Il fisico a rettangolo si caratterizza per non avere forme molto marcate: questo genere di pull morbidi quindi sarà portabile un po’ in tutti i modi che ho elencato sopra. Il mio consiglio è quello di sottolineare sempre le gambe e di allungarle il più possibile, sia utilizzando il colore, sia pantaloni o gonne più aderenti.

Pull tricot: come abbinarli a seconda del fisico

Fonte Getty Images

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Angela Inferrera

#ConCosaLoMetto Non sai come vestirti?

Pull tricot: come abbinarli a seconda del fisico