Tutto quello che devi sapere su l’app Tinder

Tinder è una giovane app ideale per fare nuove amicizie e incontrare l'amore: ecco come funziona e a cosa fare attenzione

Tinder è una app per dating molto di moda negli ultimi tempi: è presente in ben 140 paesi e conta con 50 milioni di utenti, circa. È facilmente scaricabile dal Google Store per chi possiede Android e dall’App Store per chi utilizza la tecnologia iPhone. Dunque, non esiste al momento il sito, ma solo l’applicazione.

Tinder è una app per cellulare che permette agli utenti iscritti di conoscere persone nuove e di comunicare in maniera molto facile e veloce, senza troppe complicazioni.

La dating app Tinder è stata lanciata nel 2012 ed è considerata tra le prime “swiping apps”, in cui l’utente sfrutta la funzione della “strisciata” (lo swipe) per selezionare la persona a cui è potenzialmente interessato/a. Utilizzare Tinder non è per nulla difficile: è sufficiente avere a disposizione uno smartphone, scaricare l’applicazione e registrarsi per poter iniziare a chattare con gli utenti già presenti.

Una volta scaricata l’applicazione, dovrai registrare un account mediante numero di telefono o Facebook. È consigliabile inserire quante più informazioni possibili nel proprio profilo, ad esclusione dei dati sensibili quali numero di telefono ed indirizzo di residenza: questo, perché ovviamente è importante creare un account quanto più vero e serio possibile.

È bene, però, prestare attenzione anche ai profili degli altri utenti, osservarli scrupolosamente e cercare di capire se ci si trova di fronte a persone reali e con intenzioni serie. Dunque, sul tuo profilo dovrai inserire nome, età, una breve descrizione dei tuoi hobby, i tuoi interessi ed alcune foto (anche selfie).

Se ti va, hai anche la possibilità di segnalare che tipo di lavoro svolgi o la scuola che hai frequentato: si tratta di informazioni aggiuntive per rendere il tuo profilo il più concreto possibile. Una volta inseriti i tuoi dati, è tempo di impostare le tue preferenze ed iniziare la ricerca di nuove amicizie e, perché no, dell’anima gemella.

Tinder: come impostare le preferenze

Una volta scaricata la app di Tinder sul tuo smartphone e creato il tuo account, è il momento di impostare alcuni filtri e preferenze, in modo da poter trovare solo persone a te affini.

A questo punto, dovrai scegliere con chi ti interessa chattare ed, eventualmente, incontrare: uomini, donne o entrambi. Inoltre, hai la possibilità di impostare il range d’età, nonché la distanza massima da te in chilometri. Dunque, Tinder ti mostrerà una serie di foto di utenti iscritti, perfettamente in linea con i filtri da te impostati.

È chiaro che queste impostazioni sono vantaggiose, ma anche svantaggiose: hai la possibilità di limitare il raggio d’azione, e dunque escludere persone che potrebbero avere intenzioni differenti rispetto ad una conoscenza; ma anche precluderti la possibilità di conoscere qualcuno di davvero interessante.

Dalla lunga serie di foto, hai la possibilità di selezionare chi ti piace o attira (fisicamente parlando, ovviamente) cliccando sul tasto a forma di cuore, oppure facendo swipe con il dito verso destra. Allo stesso tempo, puoi scartare chi non è di tuo interesse scorrendo sinistra e passare al prossimo utente.

Se anche la persona di tuo gradimento risponde positivamente mediante il tasto a forma di cuore, puoi ottenere il cosiddetto match: automaticamente si presenta la possibilità di scambiarsi messaggi privati. Si tratta di un’opportunità chiaramente non obbligatoria. Uno dei grandi vantaggi di Tinder consiste nel fatto che non vige l’obbligo di comunicare con persone alle quali non hai inviato il gradimento, anche se da parte loro è stato dimostrato un interesse nei tuoi confronti.

Come creare un profilo Tinder perfetto

Potrebbe sembrare banale e scontato, ma il miglior modo per creare un profilo perfetto su Tinder e trovare la compatibilità con gli altri utenti, è proprio quello di inserire informazioni veritiere e saper sfruttare al meglio le funzionalità offerte dalla app stessa. Il segreto non è solo caricare foto belle e d’effetto, bensì averne un numero sufficiente da poter far capire agli altri utenti che sei una persona reale e che ha come unico scopo quello di fare nuove amicizie.

Infatti, le foto non devono essere troppo artefatte: una serie di selfie sarà più che sufficiente. Inoltre, inserisci una biografia: racconta qualcosa di te, nulla di troppo personale, ma impegnati a fornire tutte le informazioni necessarie affinché le persone a te più affini ti possano contattare facilmente.

Boost e superlike: tutto questo è Tinder

L’app di Tinder conta con diverse funzioni atte a stabilire la compatibilità tra utenti: le più note sono sicuramente il super like ed il boost.

Il super like corrisponde al tasto con la stella blu e la persona che lo riceve, nel momento in cui visiterà il tuo profilo, verrà a conoscenza del tuo apprezzamento. Ovviamente, vale anche il discorso contrario. Il boost, esistente anche in versione “super” e a pagamento, consente al tuo profilo di essere più visibile per trenta minuti circa.

La versione “super”, e dunque ancora più funzionale, è usufruibile solamente dagli abbonati premium Tinder Plus e Tinder Gold. Il concetto, molto semplicemente, è proprio quello di sfruttare a pieno regimo tutte le funzionalità dell’applicazione, nonché allargare la propria rete di utenti. In questo modo, hai possibilità di essere visualizzato/a fino a cento volte in più. Insomma, un servizio davvero eccellente! Queste nuovi strumenti hanno fatto in modo che il fatturato e gli abbonati al servizio crescessero in maniera repentina.

Tinder è a pagamento?

Questa è forse una delle domande più gettonate: Tinder è a pagamento? Sì, ma anche no. Ora te lo spiegheremo meglio ed in maniera molto semplice: alcune versioni di Tinder, come accade per moltissime altre app o siti, sono ovviamente a pagamento, ma permettono agli utenti di sfruttare un maggior numero di funzionalità.

Per iniziare, ti consigliamo di utilizzare la versione basilare: puoi comunque comunicare con moltissimi utenti, in base ai filtri da te impostati. Moltissime persone la usano e si trovano davvero bene. Invece, se desideri investire e spendere qualche euro in più, è bene che tu lo faccia come utente già esperienziato.

Ad ogni modo, ti presentiamo due diversi piani di abbonamento a cui potresti pensare una volta imparato l’utilizzo dell’app: Tinder Gold e Tinder Plus.

Tinder Gold offre la possibilità di avere “like” illimitati, ben 5 Super Like al giorno, 1 boost al mese, ma anche la possibilità di geolocalizzarti e di annullare l’ultimo swipe. Il secondo, Tinder Gold, offre esattamente le stesse funzionalità ed in aggiunta la possibilità di vedere chi ti invia un gradimento. Bello, vero?

Sono due versioni che permettono all’utente di sfruttare le potenzialità della app in maniera più consapevole e monitorare costantemente l’attività. Ovviamente, ti starai chiedendo quanto possa essere il costo di queste due versioni: dipende. Infatti, i prezzi spesso cambiano e sono differenti tra Android ed iOS. Il primo ha un costo di circa 10,00 euro al mese, mentre il secondo di 16,00. È bene ricordare che questi prezzi subiscono spesso variazioni.

Tinder è pericoloso?

In moltissimi si domandano se Tinder possa essere, o comunque diventare nel tempo, una app pericolosa. La domanda è del tutto lecita, soprattutto considerando che si viene a contatto con persone sconosciute, magari a molti chilometri di distanza e che possono aver inserito informazioni nel proprio account non troppo veritiere. Ad ogni modo, questi dubbi possono insorgere anche quando si parla di social media in generale, quali Facebook, Instagram, Twitter. È un quesito, in generale, che riguarda tutto il Web.

Partiamo dal presupposto che, come tutto ciò che concerne il mondo di Internet, anche Tinder va utilizzato con la massima cautela ed è proprio per questo che risulta necessario fare uno “screen” molto accurato dei profili che tentano di mettersi in contatto con gli altri.

Tinder è una nota app per incontri, utilizzata da un’enorme fetta di popolazione, in quanto il suo sistema può essere definito “snello” ed intuitivo. Come abbiamo detto, permette di fare nuove conoscenze, ma anche di incontrare l’anima gemella, mediante la geolocalizzazione: però, è importante considerare che si tratta sempre e comunque di appuntamenti al buio, con una persona della quale si conosce poco o nulla. Proprio negli ultimi anni, è stata introdotta una nuova ed utilissima funzionalità: il tasto SOS. Parliamo di un validissimo aiuto, soprattutto per le donne che potrebbero trovarsi in situazioni di difficoltà. Con questo tasto di sicurezza, è possibile chiamare le Forze dell’ordine e segnalare eventuali episodi spiacevoli. Insieme alla chiamata, si attiva la funzione di localizzazione della persona in difficoltà.

Questo è sicuramente un enorme passo avanti: infatti, non tutte le app di dating sono ad oggi dotate di questa innovativa funzionalità. Inoltre, Tinder offre la possibilità di segnalare utenti molesti proprio mediante la funzione “Questo ti dà fastidio?”. La persona in questione, appunto, verrà segnalata per il suo comportamento e qualsiasi azione nei tuoi confronti bloccata immediatamente.

Insomma, possiamo affermare che la Match Group ha fatto passi da gigante negli ultimi anni, ponendo al centro della propria attenzione la tutela degli utenti. In questo modo, favorisce una comunicazione più sicura e chiara tra persone che desiderano fare nuove conoscenze senza altri scopi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tutto quello che devi sapere su l’app Tinder