Edgar Degas, pittore: biografia e curiosità

Edgar Hilaire Germain Degas è uno dei più celebri rappresentanti della corrente pittorica impressionista. Ripercorriamo la biografia di questo grande artista francese

Edgar Hilaire Germain nasce a Parigi il 19 luglio 1834, primo dei cinque figli di Pierre Auguste de Gas, discendente di una famiglia bretone. La morte improvvisa della madre, avvenuta quando il tredicenne Edgar si affacciava alle soglie dell’adolescenza, è un colpo terribile per il giovane, che comincia a mostrare un’evidente predisposizione per il disegno. Con un colpo a sorpresa rispetto ai clichés ottocenteschi, il padre non ostacola affatto la propensione del figlio, che viene ammesso all’Ecole des Beaux Arts.

Il giovane Degas trascorre ore ed ore al Louvre per copiare i dipinti e le stampe dei grandi maestri del passato. Nel 1854, Edgar compie il suo primo viaggio in Italia per visitare musei e gallerie, allargando così la sua cultura figurativa ed entusiasmandosi per l’arte pittorica rinascimentale. Rientrato a Parigi nel 1859, apre il suo studio. Nel corso degli anni sessanta, Degas ha ormai completato la sua formazione: è un pittore autonomo, originale, aperto alle innovazioni. Una in particolare cattura la sua attenzione, la macchina fotografica, vista come un’alternativa alla classica prospettiva di origine rinascimentale.

Edgar Degas non ama dipingere quadri en plein air, bensì predilige riflettere sulla composizione e sul disegno. Nel 1870, allo scoppio della guerra franco-prussiana, Degas si arruola nell’artiglieria della Guardia Nazionale. Proprio sotto le armi, durante il gelido inverno tra il 1870 e il 1871, Degas contrae un’infezione all’occhio destro. Nel corso degli anni questo fastidio si estenderà all’occhio sinistro e progressivamente l’artista diventa quasi cieco. Un’altra scossa arriva alla morte del padre, nel 1874, quando si accorge che l’eredità è composta soprattutto da debiti.

Il pittore deve vendere la casa ed è costretto a cercare acquirenti per le proprie opere. È in queste circostanze che si avvicina e stringe i rapporti con Monet, Pissarro, Sisley e Renoir. Il 15 aprile 1874, Degas presenta 10 quadri in quella che è passata alla storia come la prima mostra degli impressionisti. Le precarie condizioni della sua vista, lo portano poi a dedicarsi sempre più alla scultura e alle opere a pastello. Nel 1893 viene organizzata la prima ed unica mostra personale di Edgar Degas, che muore il 26 dicembre 1917 nell’atmosfera tetra di un inverno di guerra.

Edgar Degas, pittore: biografia e curiosità