Donne over 40, la felicità la fanno cinque amiche

Esistono cinque tipologie di amiche che tutte le donne dovrebbero avere dopo i quarant'anni: se non le hai, corri ai ripari!

Chi trova un amico trova un tesoro. Niente di più vero che l’antico detto, attribuito addirittura a re Salomone mille anni prima di Cristo. Un amico è tra i doni più grandi della nostra vita, combatte insieme a noi, ci ascolta, sa quando abbiamo bisogno, non giudica e ci starà accanto quando le cose non andranno bene.

Ma se da ragazzi fare nuove amicizie (più o meno durature) è praticamente all’ordine del giorno, quando si entra nella seconda metà della vita il discorso cambia. Soprattutto per il gentil sesso quello dell’amicizia è un tema piuttosto sensibile, perché contare su un certo numero di relazioni dopo i quarant’anni può essere garanzia di felicità.

Che siano relazioni nate di recente, con le quali si trova una certa affinità perché si condividono passioni o percorsi di vita paralleli, oppure amicizie che si coltivano da una vita infondendoci sicurezza e ancorandoci alle nostre radici, il piacere di stare insieme diventa un tassello fondamentale nelle vita di ogni donna.

Film e letteratura ci raccontano della tipologia di amiche di cui non si può fare a meno dopo i 40 anni, quando come testimonia una ricerca del dipartimento di Psicologia sperimentale dell’Università di Oxford “l’amicizia è utile per creare uno scambio, un confronto, e per abbassare i livelli di ansia dovuti alle nuove responsabilità familiari e lavorative”.

Partiamo allora con il primo modello amicale di fondamentale importanza per ogni donna, il profilo della “rassicurante“: si tratta dell’amica sulla quale si può contare in ogni momento, quella che ti dice di non preoccuparti, che tutto andrà bene. Ti sostiene sempre e comunque, è materna e generosa.

All’estremo opposto, ma altrettanto necessaria, è l’amica sincera. E’ colei che vi dice ciò non vorreste sentirvi dire, che non si fa problemi a porvi davanti a verità scomode. Ma lo fa per darvi uno scossone, perché vuole la vostra felicità.

C’è poi l’amica storica, una sorta di sorella che vi conosce da sempre: sa i vostri pregi e difetti, amate ripercorrere momenti di vita condivisi e con lei non vi crea imbarazzo stare in silenzio. Non vi dannate se non vi vedete da tempo, perché l’una per l’altra siete comunque e sempre il punto di riferimento fermo e imprescindibile.

Veniamo alla cattiva compagna. E’ semplicemente la più divertente di tutte, da seguire quando avete bisogno di staccare la spina. E’ quella che vi mantiene giovani e che probabilmente non frequenterete spesso, ma che ogni tanto fa benissimo incontrare. .

Infine la figura dell’amica modello. Di lei si può essere anche invidiose, perché questa categoria di amica è quella che rasenta la perfezione, stilosa e multi tasking. La sua vita scorre tranquilla senza nessun segno di affaticamento nonostante i mille impegni. Gestisce tutto al meglio: lavoro, figli, palestra. Cosa rappresenta? Uno stimolo naturalmente, una fonte di ispirazione per migliorarvi.

Donne over 40, la felicità la fanno cinque amiche