I cammini italiani più belli da fare da sole o in compagnia

Cammini spirituali e vista mare: scopri i più bei percorsi da fare a piedi in Italia, sia per principianti che per esperti

Viaggiare a piedi è sicuramente il modo migliore per esplorare ogni luogo nei minimi dettagli e vivere a pieno l’esperienza. Camminare fa anche molto bene al fisico, è una sorta di allenamento che porta beneficio al corpo e alla mente, oltre ad essere un momento fortemente introspettivo e di grande rilassamento dell’anima. Spesso si sceglie di partire per ritrovare sé stessi o, più semplicemente, per staccare la spina dall’ambiente lavorativo e dedicarsi un momento unico e speciale. Intraprendere un cammino in solitaria o in compagnia vuole dire dunque andare incontro ad un cambiamento, minimo o radicale che possa essere.

L’Italia è un paese meraviglioso e vanta moltissime zone affascinanti nei pressi del mare, ove intraprendere cammini alla portata di tutti, in mezzo alla natura incontaminata. Attraversando piccoli borghi, potrai esplorare le vere bellezze del nostro Paese ed apprezzarle fino infondo.

Cosa stai aspettando? Zaino in spalla e si parte!

Perché intraprendere un cammino in solitaria?

Quante volte ti è capitato di pensare intraprendere un percorso in mezzo alla natura, lontano da tutto e da tutti? Se stai leggendo questo articolo, supponiamo spesso, e non c’è assolutamente nulla di male.

Molteplici sono i motivi per cui le persone scelgono di iniziare un cammino Italia: la voglia di provare un’esperienza unica, ma anche l’incessante bisogno di ritrovare sé stesse, unitamente ad un equilibrio psicofisico. Sono tutte ragioni valide per decidere di abbandonare per qualche tempo la propria comfort zone ed avventurarsi in un percorso nuovo ed eccitante.

Se credi di aver riflettuto a lungo e aver maturato l’idea che è arrivato il momento di partire, non puoi che iniziare dal Belpaese. E poco importa che tu sia un’esperta o una principiante, i cammini in Italia che abbiamo scelto di proporti si adattano a qualsiasi livello di difficoltà. Puoi partire dalle da Roma, per esempio, capitale del Cristianesimo o imbatterti in una natura incontaminata, costeggiando i più bei mari d’Italia.

Siamo pronti ad illustrarti i più interessanti cammini in Italia, da percorrere in solitaria o in compagnia di un buon amico.

La via di Francesco

Tra i cammini più amati in Italia, abbiamo la via di Francesco: il percorso tocca differenti tappe della predicazione del santo, tra cui la Toscana e il Lazio, e termina ovviamente ad Assisi, una meravigliosa città ricca di cultura e storia.

Caratteristica molto interessante di questo cammino è proprio come lo stesso possa cominciare sia dal Nord che dal Sud, a seconda di dove ci si trova, per poi concludersi inevitabilmente in Umbria. Partendo dal Nord, affronterai una traversata di circa 200 Km, passando per Gubbio e Sansepolcro; da Sud, invece, dovrai affrontare un pellegrinaggio molto più lungo, ergo 300 Km. Che tu scelga di partire dal Nord o dal Sud, incontrerai paesaggi naturali dalla bellezza strabiliante e, come è fortemente consigliato, sarebbe bene ottenere la credenziale di status di pellegrino.

Il cammino Micaelico

Il punto di partenza di questo cammino da percorrere a piedi è proprio Roma, la capitale: dalla piazza di S. Pietro. Si tratta di un percorso che dura circa 15 giorno per un totale di ben 450 Km. Tantissimi sono poi i santuari che incontrerai, tra cui quello di Monte Sant’Angelo nel Gargano.

Il nome di questo cammino deriva da una delle tappe fondamentali di cui è storicamente composto, ovvero il santuario Micaelico, luogo che donava ai pellegrini il perdono di tutti i peccati, compresi i più gravi. Questo attraversa Lazio, Campania per poi arrivare in Puglia tramite l’Appennino: molte tappe includono antichi monasteri come, ad esempio, l’Abbazia di Monte Cassino, quella di Casamari e le catacombe romande di San Sebastiano. Un viaggio nella storia e nella religione senza tempo!

Questo percorso è l’ideale per chi ha già un buon excursus ed è abituato a camminare molto.

Il cammino dei Briganti

Un altro cammino molto interessante è proprio il cammino dei Briganti, molto apprezzato dalla maggior parte dei cittadini e che si percorre tra Lazio e Abruzzo. Parliamo di 90 Km, fino ad arrivare nella località di Sante Marie.

Intraprendendo questo percorso, ti imbatterai in zone molto interessanti e, in particolare, le aree dove avevano vissuto i briganti del passato e che si erano ribellati a violenti invasori: i Sabaudi. Ti sembrerà di rivivere nel passato, di sentire l’eco di queste persone che urlano al mondo i loro diritti e che probabilmente hai conosciuto solo attraverso i libri scuola.

Insomma, un cammino che sa proprio di tuffo nel passato. E che tuffo!

Cammino al Santuario della Verna

I cammini in Italia sono molti e vari, proprio per tutti i gusti. Si sceglie di intraprendere un percorso per riflettere sulla propria esistenza e abbandonarsi ad un momento di totale relax e sospensione dalla vita quotidiana. E infatti, sono tantissimi i cammini da intraprendere in solitaria, in cui ritrovare una nuova dimensione, attraverso un momento di profonda meditazione.

Oggi vogliamo raccontarti dei migliori cammini al mare e da intraprendere in solitaria in Italia: la natura selvaggia farà da sfondo a questa tua nuova avventura, insieme a chiede, monasteri e santuari di antica data. In angolo verde, molto lontano dalle classiche zone turistiche della Toscana ed in mezzo ad una foresta di abeti bianchi, si trova il Santuario della Verna: la storia narra che, proprio qui, San Francesco si fosse ritirato nell’estate del 1224.

Le bianche grotte naturali, ricoperte di muschio bianco, fanno da cornice a questo straordinario complesso il quale, ancora oggi, custodisce la spiritualità di un tempo. Inoltre, è possibile pernottare presso il monastero ad offerta libera: un’opportunità grandiosa, da non farsi sfuggire!

Via Francigena

Tra i più bei cammini italiani, scegliamo di proporti anche la Via Francigena: consta di 1000 km, con partenza dal Gran San Bernardo fino a Roma, la capitale. Questa sviluppa lungo la direttrice di diverse regioni, tra cui Lazio, Toscana, Emilia-Romagna, Liguria e Piemonte e, in passato, si era trasformata progressivamente in un percorso dedicato ai commerci di spezie e sete provenienti dall’antico oriente.

Oggigiorno non si corrono più i pericoli di una volta e percorrere questo cammino tutto italiano è sicuramente l’occasione migliore per ritrovare l’equilibrio con la natura ed il territorio circostante. Scoprirai di tradizioni nuove, folklore, ma anche la storia di coloro che abitano lungo le tape de percorso. Un viaggio meraviglioso che si districa tra i campi piemontesi ed i pascoli della Val d’Aosta, fino alle colline dell’Emilia, passando per i paesaggi toscani per arrivare poi ai laghi del Lazio.

Per percorrere questo cammino in mezzo alla natura è necessario almeno un mese e mezzo

L’Eremo di Santa Caterina del Sasso sul lungo Lago Maggiore

Solo a piedi puoi percorrere questo splendido cammino: l’Eremo di Santa Caterina del Sasso, a Reno, in una pittoresca zona del Lago Maggiore.

Moltissimi sono i fedeli che intraprendono il percorso alla ricerca di meditazione e di un momento di profonda introspezione, in uno scenario completamente naturale dove anima e corpo si fondono perfettamente insieme. Amante del mare e della pace? È questo il cammino italiano per principianti e non da mettere in programma per i prossimi mesi.

La tradizione narra che l’eremo venne fondato da Alberto Besozzi, un mercante che scelse di dedicare la sua intera vita alla religione e alla meditazione.

Via Degli Dei

Conosci la via degli Dei tra Bologna e Firenze? Un percorso che non ha nulla a che fare con la religione, ma con l’antica strada “Flaminia Militare”, ovvero quella degli Dei. Il suo nome deriva dai monti che si incrociano lungo il cammino: Monte Adone, Monte Venere e Monte Luario.

130 Km di storia e natura, un connubio assolutamente perfetto. Ti perderai tra i più suggestivi paesaggi dell’Appennino Tosco-Emiliano, lungo un tracciato di autentica epoca romana con pavimentazioni 2000 anni fa ancora da ammirare a pieno.

Si tratta di un cammino perfetto per chi ama camminare molto e mangiare bene, con una durata di circa sei giorni.

Costa delle Miniere

Costa delle Miniere in Sardegna è un percorso in cui mare e storia si uniscono alla grande: così affascinante da essere considerato patrimonio dell’UNESCO. Buggerru è il punto di partenza ma, più precisamente, dalla Galleria Henry per poi continuare fra i tradizionali villaggi di Sartu e Planu: arrivando infine a Porto Flavia, potrai godere di uno spettacolo pazzesco di fronte al mare blu della Sardegna. Una camminata rilassante, la cui fatica viene ripagata da un panorama senza eguali.

Cammino di Stromboli

Infine, non solo trekking e mare per chi sceglie di intraprendere il cammino di Stromboli in Sicilia. Un’esperienza significativa che ha inizio dal Sentiero di San Vincenzo, ai piedi del grande vulcano e che culmina inevitabilmente quasi sulla vetta di questo gigante. Se hai la fortuna di camminare in una delle giornate più terse, riuscirai addirittura a vedere l’Etna.

Un’esperienza che si adatta anche a chi non ha troppo allenamento alle spalle: si tratta di circa 3 ore di camminata, con relative soste. Scendendo, infine, potrai iniziare a sentire le esplosioni, ma solo dal basso ammirare tutta la potenza del vulcano. E dunque, la Sicilia non è solo mare che ci viene invidiato da tantissimi, ma anche montagna e camminate emozionanti che necessitano di essere fatte almeno una volta nella vita.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

I cammini italiani più belli da fare da sole o in compagnia