Frasi sulle rose, simbolo per eccellenza dell’amore

Le rose sono tra i più bei fiori che si possono ammirare e regalare, ricche di messaggi dolci e passionali. Vediamo questa selezione di frasi speciali, poesie, canzoni e citazioni sulle rose che DiLei ha scelto per te

Come si possono non amare le rose, fiori dal carattere unico e dal profumo speciale e inebriante. Presenti in natura in svariati colori, ognuno dei quali cela un messaggio e ha un significato specifico. Pe esempio, lo sappiamo, le rose rosse parlano d’amore e di passione, mentre quelle bianche rappresentano lo stesso sentimento, ma nella sua versione più spirituale e pura. Poi ci sono le rose gialle – che comunicano gelosia – quelle rosa che svelano sentimenti di amicizia e gratitudine, o ancora le rose blu, emblema di saggezza. DiLei ha scelto frasi e aforismi famosi, poesie e canzoni, in cui vengono citate le rose nel loro immenso significato. Vediamone insieme una breve raccolta.

Frasi sulle rose e le loro spine

La rosa è un fiore meraviglioso, esteticamente molto bello ma, come abbiamo detto, anche in grado di racchiudere e svelare messaggi importanti nel momento in cui viene donata. Per questo motivo le rose da sempre sono una grande fonte d’ispirazione per gli artisti, alimentano la loro fantasia e l’immaginazione.

Donare un mazzo di rose è uno dei regali più ricorrenti tra persone innamorate di ogni epoca, da secoli. Tante le opere d’arte in cui vengono citate le rose, la loro bellezza, nonostante quel dettaglio pungente rappresentato dalle spine. In questa selezione leggiamo alcune delle più famose frasi sulle rose e le spine:

  • Tolta la spina, tolto il dolore. (Proverbio)
  • Le spine non servono a niente, sono pura cattiveria da parte dei fiori! (Antoine de Saint-Exupéry)
  • Anche una spina è gradita quando poi ci si aspetta di vedere una rosa. (Publilio Siro)
  • Le mie spine contengono tutte le promesse che mi hai fatto. Chiedi a loro perché pungono. (Fabrizio Caramagna)
  • Tra le spine stan le rose, tra le pene le amorose. (Proverbio)
  • Quei momenti in cui non sai se stai fiorendo o se stai solo mettendo spine. (Fabrizio Caramagna)
  • La rosa ha le sue spine, e per questo è la rosa il fiore dell’amore. (Arturo Graf)
  • Dalle spine nascon le rose. (Proverbio)
  • La vita è una rosa dove ogni petalo è un’illusione e ogni spina una realtà. (Alfred de Musset)
  • Erano spine che entravano nell’anima e diventavano fiori. (Alda Merini)
  • La spina dura più della rosa. (Proverbio)
  • Non v’è rosa senza spine. Ma vi sono parecchie spine senza rose. (Arthur Schopenhauer)
  • Quando la rosa dorme, che cosa sognano le spine? (Fabrizio Caramagna)
  • La coscienza è molto più che la spina, è il pugnale nella carne. (Emil Cioran)
  • È una follia odiare tutte le rose perché una spina ti ha punto, abbandonare tutti i sogni perché uno di loro non si è realizzato, rinunciare a tutti i tentativi perché uno è fallito. (Antoine de Saint-Exupéry)
  • Possiamo lamentarci perché i roseti hanno le spine o rallegrarci perché i cespugli spinosi hanno le rose. Dipende dai punti di vista. (Abraham Lincoln)
  • L’ottimista vede la rosa e non le spine; il pessimista si fissa sulle spine, dimenticandosi della rosa. (Khalil Gibran)

Poesie sulle rose dei poeti famosi

La bellezza di una rosa appena sbocciata è qualcosa che non si può spiegare, osservarla suscita negli animi più sensibili grandi emozioni. Maggio è considerato il mese delle rose, come ben sappiamo. Il motivo è molto semplice: questi fiori meravigliosi sbocciano in tutto il loro splendore proprio nel quinto mese dell’anno.

Molti poeti famosi nella letteratura italiana e straniera hanno dedicato le loro opere proprio alle rose e alla loro sconvolgente bellezza. Vediamo le più belle poesie sulle rose che DiLei ha scelto, che puoi dedicare a una persona speciale:

  • Rosa di macchia, che dall’irta rama
    ridi non vista a quella montanina,
    che stornellando passa e che ti chiama
    rosa canina;
    se sottil mano i fiori tuoi non coglie,
    non ti dolere della tua fortuna:
    le invidïate rose centofoglie
    colgano a una
    a una: al freddo sibilar del vento
    che l’arse foglie a una a una stacca,
    irto il rosaio dondolerà lento
    senza una bacca;
    ma tu di bacche brillerai nel lutto
    del grigio inverno; al rifiorir dell’anno
    i fiori nuovi a qualche vizzo frutto
    sorrideranno:
    e te, col tempo, stupirà cresciuta
    quella che all’alba svolta già leggiera
    col suo stornello, e risalirà muta,
    forse, una sera.
    (Giovanni Pascoli)
  • Un sepalo, un petalo e una spina
    In un comune mattino d’estate,
    Un fiasco di rugiada, un’ape o due,
    Una brezza,
    Un frullo in mezzo agli alberi
    Ed io sono una rosa!
    (Emily Dickinson)
  • Era sbocciata la rosa
    alla luce del mattino,
    così rossa di tenero sangue
    che la rugiada si scostava;
    così accesa sullo stelo
    che la brezza si bruciava.
    E che alta! E come splende!
    Era tutta sbocciata!
    (Federico García Lorca)
  • Non amo che le rose
    che non colsi. Non amo che le cose
    che potevano essere e non sono state.
    (Guido Gozzano)
  • Mi cammini dentro,
    moglie nuda,
    come la mia anima.
    E, con te, il mio corpo
    è come una lunga galleria magica,
    che sbuca in un mare soleggiato senza nessuno.
    (Juan Ramon Jimenez)
  • Ma lei era di quel mondo dove le più belle cose
    Hanno il peggior destino,
    E rosa, lei ha vissuto quel che vivono le rose
    Lo spazio d’un mattino
    (Francois de Malherbe)
  • Vorrei essere te, così violenta
    così aspra d’amore,
    così accesa di vene di bellezza
    e così castigata.
    (Alda Merini)
  • Le cose
    che fai vecchio mio,
    possono essere bellissime,
    ma ahimè ahimè,
    Se non le fai con il cuore
    sì vede e si vedrà sempre.
    Romanticismo non significa
    regalare rose.
    Romanticismo significa coltivarle.
    (Alda Merini)
  • Dolcezza, andiamo a vedere se la rosa
    che stamattina aveva dischiuso
    la sua veste di porpora al sole,
    ha perso un poco questa sera
    le pieghe del suo vestito rosso,
    e il suo colore simile al vostro.
    Ahimè, vedete come, in sì breve spazio,
    dolcezza, ella ha al suolo
    lasciato cadere le sue bellezze!
    O natura veramente matrigna,
    poiché un tal fiore non dura
    che dal mattino fino alla sera.
    (Pierre De Ronsard)
  • Nessuno conosce questa piccola rosa,
    Potrebbe essere un pellegrino
    Se non l’avessi presa dai viottoli
    e raccolta per te.
    Solo un’ape sentirà la sua mancanza
    Solo una farfalla,
    Affrettandosi da lontano
    per riposare nel suo seno
    Solo un uccello si meraviglierà
    Solo una brezza emetterà sospiro
    Ah piccola rosa come è facile
    per chi è come te, morire.
    (Emily Dickinson)

Frasi sulle rose dalle canzoni

Abbiamo citato alcune delle più famose poesie, ora non possiamo far altro che parlarvi delle più belle canzoni italiane in cui compaiono le rose. Fiori stupendi che molto spesso sono accostati al sentimento dell’amore e che vengono inseriti nei testi delle più dolci canzoni, come dediche di un sentimento profondo e sincero.

Da sempre ritroviamo – nelle poesie – frasi in cui si parla della bellezza della natura e dei fiori; lo stesso accade anche nei versi di moltissime canzoni italiane. La rosa non è da meno, spesso ci capita di canticchiare e citare il suo nome; detta la regina dei fiori per il suo profumo e per la sua bellezza, ha un valore simbolico molto importante e profondo, per questo spesso viene citata nei testi delle canzoni, che possono diventare delle meravigliose dediche d’amore.

Ormai lo sappiamo, a seconda del suo colore, una rosa può esprimere amore e passione, ma anche purezza e semplicità, o ancora amicizia, bellezza e persino sensualità. Vediamo i testi di alcune delle più note canzoni in cui l’autore cita le rose, che sicuramente conosci e puoi dedicare alla persona che ami:

  • E chissà se si può capire che milioni di rose non profumano mica,
    se non sono i tuoi fiori a fiorire, se i tuoi occhi non mi fanno più dormire.
    (Un guanto – Francesco De Gregori)
  • Apri i tuoi occhi oltre quello che sei… nei sogni
    Cogli la rosa che non muore mai
    (Nel mondo dei sogni – Marco Masini)
  • Cogli la mia rosa d’amore,
    regala il suo profumo alla gente,
    cogli la mia rosa di niente.
    (Cogli la mia rosa d’amore – Rino Gaetano)
  • Rose su rose,
    Tutti premi per te
    Non aver dubbi
    Sei un re.
    Complicità
    Quanta gente con te
    Continuerà
    Fino a quando vorrai
    Rose su rose
    Ricchi premi e cotillons
    E non frenare, questo no.
    (Rose su rose – Mina)
  • La convinzione di averti
    Accarezzare una rosa recisa con crudeltà
    sguardi lontano si perdono già.
    (Oceani deserti – Carmen Consoli)
  • Con una rosa hai detto
    vienimi a cercare
    (Con una rosa – Vinicio Capossela)
  • Sto qua
    Tu vuoi una rosa che non abbia spine
    Ma non è questa la normalità.
    (Stupendo fino a qui – Alessandra Amoroso)
  • La mia vita è la mia
    Questa rosa di soldi è fiorita
    Ti regalo la mia.
    (A un passo da Dio – Achille Lauro)
  • Poi ritorna in quel posto
    Ci sarà una rosa e sarà maggio
    Vorrei che ti guardassi con i miei occhi.
    (Poesia senza veli – Ultimo)
  • Con le tue mani da violino, perché lo fai
    tu che sei rosa di giardino dentro di me
    come un gattino sopra un tetto di guai.
    (Perché lo fai – Marco Masini)
  • Una rosa per te per te che ci sei
    Una rosa per te non te l’ho data mai
    Ma dentro di me tutti i fiori dei campi e i frutti degli alberi sono per te.
    (Una rosa per te – Luca Carboni)
  • L’odore delle rose
    è una reazione chimica,
    Se un giorno lo scoprissi
    Non l’ameresti più?
    L’odore delle rose
    dura il tempo di un sorriso
    sul tuo abito da sposa,
    dura il tempo che vuoi tu.
    (L’odore delle rose – Diaframma)
  • Dormi sepolto in un campo di grano
    non è la rosa, non è il tulipano
    che ti fan veglia dall’ombra dei fossi.
    (La guerra di Piero – Fabrizio De André)
  • Ci sarà in questo mondo di merda
    una rosa rossa da cogliere per te
    e domeniche e sogni sull’erba.
    (Principessa – Marco Masini)
  • Sposa
    Domani ti regalerò una rosa
    Gelosa d’un compagno non voluto.
    (Il timido ubriaco – Max Gazzè)
  • Accarezzerò le tue mille spine
    Sarò fragile
    Rose viola
    Stese sulle lenzuola
    Come tutte le notti in cui
    Te ne stai da sola.
    (Rose viola – Ghemon)
  • Sai, la bellezza è silenziosa
    Delicata e forte come cinque petali di rosa
    Che non cadono mai
    E se dovessero cadere già lo sai
    Rimarrebbero i colori.
    (Cinque petali di rosa – Alex Britti)
  • Volevo anche scusarmi sì, una di queste sere
    Ma ti ho portato solo rose nere.
    (Rose nere – Guè Pequeno)
  • Amore, nel mio giardino vorrei fiorisse la tua rosa
    perché l’anima mia si perda dove il corpo rinasce e riposa,
    quella rosa di primavera sempre rorida di rugiada,
    misteriosa come la sera,
    balenante come una spada.
    (Canzone della colomba e del fiore – Francesco Guccini)
  • Una rosa blu sulla pelle tua
    Mi ricordi Londra snob e bionda con un filo di follia.
    (Una rosa blu – Michele Zarrillo)

Rose rosse e amore: le frasi più belle

Non ci stanchiamo mai di ripeterlo: la rosa è il simbolo dell’amore in tutte le sue sfaccettature. Del sentimento più puro ma anche di quello passionale e coinvolgente, le rose parlano d’amore, non si può negare.

Regalare un fiore è un gesto molto apprezzato, se poi si tratta di un bel mazzo di rose, allora il messaggio che si vuole dare è forte e chiaro, non può essere frainteso. Offrire una rosa in dono è un gesto molto romantico, senza tempo. Un regalo che non passa di certo inosservato e che può conquistare il cuore di una donna ma, perché no, anche di un uomo.

Non per niente la rosa è uno dei fiori più regalati, e anche tra i più amati. Il suo profumo intenso si espande in ogni ambiente, e non è tutto, perché la presenza di una o più rose in qualsiasi stanza dona colore e gioia all’ambiente. La rosa rossa è simbolo d’amore, di passione, di sentimenti dolci, puri e profondi. Se hai intenzione di dichiarare ciò che provi, regala un mazzo di rose alla persona che ami e leggi le bellissime citazioni che trovi di seguito, perché potrebbero darti la giusta ispirazione per scrivere un biglietto d’amore col cuore:

  • Smetterò di amarti solo quando un pittore sordo riuscirà a dipingere il rumore di un petalo di rosa che cade su un pavimento di cristallo di un castello mai esistito. (Jim Morrison)
  • Le rose rosse sono potenti e delicate allo stesso tempo. Ti regalo queste rose per dimostrarti quanto ti amo e quanto ti considero importante. (Anonimo)
  • Annaffierei le rose con le mie lacrime per sentire il dolore delle loro spine e il rosso bacio dei loro petali. (Gabriel Garcia Marquez)
  • Ma quali rose rosse, ma quali bouquet di mammole?! Date retta a me: mazzi di scarpe. Questo è il desiderio inconfessabile di ogni femmina. (Luciana Littizzetto)
  • Buttate pure via
    ogni opera in versi o in prosa.
    Nessuno è mai riuscito a dire
    cos’è, nella sua essenza, una rosa.
    (Giorgio Caproni)
  • Se il tuo bacio avrà l’ardore del sole,
    la rosa ti donerà tutto il suo profumo.
    (Proverbio arabo)
  • Qualche volta la rosa arrossisce per il vaso. (Józef Bulatowicz)
  • Una rosa, è una rosa, è una rosa. (Gertrude Stein)
  • Una rosa rossa non è egoista perché vuole essere una rosa rossa. Sarebbe orribilmente egoista se volesse che i fiori del giardino fossero tutti rossi e tutti rose. (Oscar Wilde)

Rose rosse nelle canzoni

Anche le canzoni parlano di rose rosse e amore, vediamone alcuni esempi:

  • Vorrei incontrarti fra cent’anni
    Rosa rossa tra le mie mani
    Dolce profumo nelle notti
    Abbracciata al mio cuscino
    Starò sveglio per guardarti
    Nella luce del mattino
    (Vorrei Incontrarti Fra Cent’Anni – Ron)
  • E ricoprir di terra una piantina verde
    sperando possa
    nascere un giorno una rosa rossa.
    (Emozioni – Lucio Battisti)