Frasi divertenti sulla pizza, per celebrare uno dei piatti più famosi al mondo

La pizza è un simbolo della cucina italiana ormai apprezzato a livello internazionale. Le citazioni e gli aforismi da conoscere

Foto di DiLei

DiLei

Redazione

DiLei è il magazine femminile di Italiaonline lanciato a febbraio 2013, che parla a tutte le donne con occhi al 100% femminili.

La pizza è l’alimento più amato in Italia e all’estero. Simbolo della cucina napoletana, ha conquistato tutto il mondo. È un prodotto gastronomico salato e la ricetta prevede un impasto a base di farina, acqua e lievito, da ammassare e far riposare. Poi, spianato su una teglia, va farcito tipicamente con pomodoro e mozzarella. Si possono aggiungere anche altri ingredienti a piacimento, la tradizione vuole però che la pizza venga cotta in un forno a legna. Riguardo al nome, il termine, fino al XVIII secolo, stava a indicare qualsiasi torta, in prevalenza quelle dolci. Solo dagli inizi del XIX secolo, a Napoli, si è iniziato a usare la parola “pizza” per indicare la specifica preparazione e il suo successo all’estero ha poi definitivamente legato il termine a questa pietanza. Nel 2017 l’UNESCO ha dichiarato l’ arte del pizzaiolo napoletano come patrimonio immateriale dell’umanità. Dopo il riso, la pizza è l’alimento più mangiato al mondo. Seppure la “verace”, ovvero la pizza napoletana, sia l’unico tipo riconosciuto in ambito nazionale ed europeo, in varie regioni italiane ce ne sono delle varianti che modificano un po’ la ricetta originale. Per esempio, la pizza romana è tonda dalla pasta molto sottile e croccante. Quella genovese è piuttosto alta e morbida e quella al trancio, diffusa a Milano, ha una quantità esigua di pomodoro e abbondante mozzarella. Tra chi preferisce l’originale e chi apprezza maggiormente le sue varianti, la pizza è un alimento che accomuna non solo gli italiani, ma il mondo intero e che spesso è consumata in compagnia per serate con amici. Per celebrare uno dei piatti più buoni e famosi della cucina nostrana, con DiLei, trovate una selezione di frasi e aforismi sulla pizza, dalle più divertenti alle più belle, per far venire l’acquolina in bocca.

Frasi e aforismi sulla pizza

Buonissima e adatta a ogni tipo di occasione, alla pizza sono stati dedicati numerosi pensieri e parole di apprezzamento. Se non di vero e proprio amore. Da film come “Mangia, prega e ama” a scrittori e cantanti, qualche citazione e aforisma sulla pizza.

  • Pizza a New York: ogni pietanza, lontana dalla patria, ha il triste sapore dell’esilio. (Gianni Monduzzi)
  • Solare, imitazione del sole, sole fatto piatto per le tue illuminazioni notturne: la pizza. (Luigi Veronelli)
  • Felicità è voltarsi e accorgersi che c’è un altro pezzo di pizza nel piatto.
(Massimiliano Scrocchia)
  • La parola pizza ha un’ etimologia che si perde nella notte dei tempi. Potrebbe derivare dal greco “pitta” che significa schiacciata o dal latino “pistus” che equivale al mattarello per spianare la pasta. (Gabriele Benincasa)
  • La vera pizza è alimento, simbolo e rito. Alimento povero e nobile. Disco festoso di pasta, colorato di rosso. Ma è anche qualcosa di più di un impasto di acqua e farina, condito con olio e pomodoro e cotto al forno a legna. La pizza si fa non si cucina. Nasce povera. Si fa con le mani e con la sola abilità delle palme. (Gaetano Alfetra)
  • Sono innamorata! Sto avendo un’avventura con la mia pizza (da Mangia, Prega e Ama)
  • Oggi in tutto il mondo sono specialmente i giovani ad aver adottato la pizza. Io trovo che questo sia un fatto consolante e indicativo: c’è qualcosa di elementare, pulito, allegro, nella pizza, che mi fa pensare subito un gran bene dei suoi seguaci. (Sophia Loren)
  • È come la pizza o gli acceleratori di particelle: anche i più schifosi vanno bene. (The Big Bang Theory)
  • Quando la luna ti fa spalancare gli occhi come una grande pizza… è amore. (Dean Martin)
Frasi divertenti sulla pizza. Felicità è voltarsi e accorgersi che c’è un altro pezzo di pizza nel piatto. (Massimiliano Scrocchia)
“Felicità è voltarsi e accorgersi che c’è un altro pezzo di pizza nel piatto.”- Massimiliano Scrocchia

Frasi sulla pizza divertenti

La pizza non è solo un cibo prelibato, è diventato anche un simbolo di allegria e convivialità. Quando si pensa alla pizza, il pensiero è sempre positivo e dà anche spunto a battute ironiche e simpatiche. Qui alcune frasi e aforismi sulla pizza divertenti.

  • La quattro stagioni è la pizza di chi, pur di non finire nella categoria degli indecisi, preferisce non decidere. (Cristiano Cavina)
  • Mi sono innamorato della ragazza della pizza, adesso mangio pizza tutti i giorni. (Jonas Brothers)
  • Ma allora se si mettessero delle cellule staminali vicino a una pizza, quelle riuscirebbero a creare un’altra pizza e io potrei avere una pizza gratis, senza bisogno di comprarla! (South Park)
  • L’amante perfetto è quello che si trasforma in pizza alle quattro del mattino.
(Charles Pierce)
  • La pizza è l’unico cibo che vale la pena masticare!
(Lilo e Stich)
  • Anche a fissarla molto intensamente, una pizza non cuoce più in fretta.
(Cristiano Cavina)
  • C’è a chi piace sottile, chi la vuole croccante. Chi la vuole debordante, bollente e filante. Chi non transige sul cornicione, chi invece la piega a libretto, e guai a usare un coltello e forchetta. Chi impazzisce per la marinara, mater originaria, e chi non prescinde da funghi e prosciutto. (Licia Granello)
  • Ora non bastano più le classiche margherite, marinare, napoletane, funghi e prosciutto e quattro stagioni. Tradizionali, per carità, ma armoniche nei loro sapori. Ora si dà sfogo alla fantasia e si butta sulla pizza qualsiasi cosa. Si va dalla Montagnina coi funghi e la muffa, alla pizza Allergica con polline e pelo di gatto misto, passando dalla Maratona con pomodoro fresco e scarpa da ginnastica tritata per finire alla pizza A Sorpresa dove il pizzaiolo ci scarica sopra quel che gli pare e se quel giorno gli girano le tartacule sono tutti fatti tuoi. (Luciana Littizzetto)
  • Ti offro una bella pizza… i soldi ce li hai? (Totò)
  • I napoletani hanno sempre avuto il loro fast food. Si chiama pizza. (Luciano De Crescenzo)
  • Per vostra norma e regola io non sono mai stato innamorato di niente e di nessuno se si esclude la pizza di pane coi fichi dentro. (Massimo Troisi)
  • Questa sì che è vita, ragazzi: pizza calda, il cibo dei grandi re! (I Simpson)
  • Viviamo in un’epoca in cui la pizza arriva a casa tua più velocemente della polizia. (Jeff Marder)
  • Accettare il dolore per apprezzare la vita | è come ingoiare un tizzone per apprezzare la pizza. (Caparezza)
Frasi divertenti sulla pizza. Mi sono innamorato della ragazza della pizza, adesso mangio pizza tutti i giorni. (Jonas Brothers)
“Mi sono innamorato della ragazza della pizza, adesso mangio pizza tutti i giorni.”- Jonas Brothers

Le più belle frasi sulla pizza

Cibo universale e anche un po’ calorico, ma al quale nessuno può rinunciare. Conservata nel classico cartone fragrante che diventa lo scrigno più prezioso quando si è affamati, di seguito una serie delle più belle frasi sulla pizza.

  • Se c’è un piatto universale, quello non è l’hamburger bensì la pizza, perché si limita a una base comune – l’impasto – sul quale ciascuno può disporre, organizzare ed esprimere la sua differenza. (Jacques Attali)
  • Che hai da fissare?! Smettila! Che c’è, non hai mai visto una donna affascinante, sensuale e bellissima che potrebbe tranquillamente fare la modella se non amasse così tanto la pizza? (Mindy)
  • Tu dici che Hailè Selassiè era un dittatore… allora io ti chiedo: è vero che gli italiani mangiano solo pizza e sono tutti mafiosi? Perché è questo ciò che scrivono i giornali. Non credere a tutto quello che i giornali scrivono. (Bob Marley)
  • È bello stare in ufficio quando è vuoto. Tutto è tranquillo, silenzioso e anche chiacchierare e mangiare la pizza dal cartone ha un certo fascino. (Fabio Volo)
  • Se chiediamo a un dietologo quante volte possiamo mangiare la pizza, lui ci dice: “Una volta a settimana». Poi aggiunge fiero: «Sì, ma io vaco tutte ‘e sere, che me ne fotte!”. (Alessandro Siani)
  • La margherita è la pizza ordinata dai veri intenditori; […]. La semplicità della margherita sottolinea spesso l’erudizione di chi la ordina. (Cristiano Cavina)
  • La pizza ha ormai superato i 10 euro. Si cerca di ovviare risparmiando sulla manodopera, molto costosa. In alcune pizzerie i clienti sono invitati a impastare personalmente la loro pizza, rotearla, infarinarla, guarnirla con quello che capita a tiro, infornarla e quindi consumarne i brandelli carbonizzati ridendo con gli amici. Grande successo dei locali che servono la pizza da un euro: una normale margherita, però grande come un euro. In netto calo il consumo di pizze molto guarnite, vanno forte le pizze austere, come la Poveraccia (una margherita con le toppe), la Bill Gates (grossa come un chip) e la Metafisica (un piatto vuoto con l’aroma di basilico).(Michele Serra)
  • La pizza me la tagli in quattro fette, non penso di riuscire a mangiarne otto. (Yogi Berra)
  • Innamorasi è un’esperienza davvero trascendente. È come mangiare un gelato al gusto di pizza. (Mike Birbiglia)
Frasi divertenti sulla pizza. Innamorasi è un’esperienza davvero trascendente. È come mangiare un gelato al gusto di pizza. (Mike Birbiglia)
“Innamorasi è un’esperienza davvero trascendente. È come mangiare un gelato al gusto di pizza.”- Mike Birbiglia

Poesie sulla pizza

All’alimento che potrebbe essere paragonato al nettare degli dei sulla Terra, sono state dedicati anche versi in rima, alcuni dei quali scritti da autori provenienti da importanti famiglie di pizzaioli. Alcune poesie sulla pizza.

  • ‘A quando sta ‘o benessere, ‘a gente pensa a spennere e mo’ pure o’ chiù povero ‘o siente ‘e cumannà. Voglio una pizza a vongole, chiena ‘e funghette e cozzeche con gamberetti e ostriche d’o mare ‘e sta città. Al centro poi ce voglio n’uovo datto alla cocca e co liquore stok l’avita annaffià. Quando sentenno st’ordine ce venne cca’na stizza pensano ma sti pizze, songo papocchie o che. Ca se rispetta ìa regola facenno ‘a vera pizza chella ch’è nata a Napule quasi ciennt’anne fa. Chesta ricetta antica si chiamma Margherita ca quanno è fatta a arte po ghi nant’a nu re. Perciò nun e cercate sti pizze complicate ca fanno male ‘a sacca e ‘o stommaco patì. (A Margherita di Gennaro Esposito)
  • Vicino a nu cliente ca và ’e pressa, cu chesta frase se risponne spisso: chello ca vuie cercate nun so’ pizze ch’a nu mumento a n’ato pozzo fà! . Chi dice chesto è certo ’n’ignorante, offende ’a pizza, l’arte e pure ’e sante, pecché ’na pizza al forno o nu ripieno nun songo cose facile da fà. ’A primma cosa, pe’ ’mpastà l’impasto, a parte l’esperienza ca nun basta, ce vonno ’e mm’ane fine ’e nu scultore ca quanno ’mpasta… ’a pasta s’hadda stà. Siconda cosa, pe’ ce dà ’o culore ce vonno l’uocchie esperte ’e nu pittore, ca quanno spanne ’ncoppo gli ingrediente pare nu quadro pronto a ’ncurnicià. (Ma che so’ fatte pizze di Gennaro Esposito)
  • La pasta co’ le mani in aria mena, su le dita poi come girandola muovendola la rimena, e poi torno torno pizzicandola la fa tonda, e qui la furia passata, con delicatezza lo pomodoro versa, mozzarella de bufala a spicchi con sale e basilico a la fin aggiunge, e la margherita a la cottura pronta est. (Lo pizzaiolo di Don Pompeo Mongiello)
  • Pizzaiuo’, mi ‘he a fa ‘na pizza muzzarella e pummarola… Ma ll’he a fà cu ‘e mmane, ‘o core e… ‘a fronna ‘e vasenicola. Falla bbona! Mana grassa a muzzarella, miette ll’uoglio, miette ‘o ssale… Falla fà chiù arruscatella: quanno è cotta nun fà male… Cotta bbona! E vullente, ‘a dint’ ‘o furno, nun l’he a’ mettere ‘int’ o piatto ca si no perde ‘o sapore… Io m’ ‘a piglio e a chiejo a libretto… Quant’è bbona! E cu famma e devuzzione magno primma ‘o curnicione… ‘O profumo è sapurito! Mentre magno sto abbuccato p’ ‘o vestito. Comme coce! E quant’è bella! Comme fila ‘a muzzarella! Muorzo a muorzo ‘haggio magnato… Pizzaiuò he a campà cient’anne! Pizzaiuò me so sfizziato!!!!!… (A Pizza di Lello Lupoli)
  • Ca io mme cocio! Arrassusia! Songo asciuto a primma sera: sto a cinch’ore mmiez a via. Chistu ruoto è na surbettera. È bbullente! Eh! Cu stu friddo! Nun so pizze, so taccuscelle. Si nne vengo 4, nun faccio sfriddo, me ne faccio taglia chiantelle! E bbriosce! Adderittura! Songo sempre pizze e guerra: fatte e Vrenna e segatura: p’e ttaglia’ ce vò na serra. Neh, caio posso? Ca io mme ne vaco? E vattenne! Staje ancora ccà? Quant’è bello chi ha già magnato, ca nun crede a chi ha da magna’. ( O pizzaiuolo di Raffaele Viviani)
  • o’ tiempo è truoppu liénto ppe aspettà e’ consolarsì; o’ tiempo è truoppu veloce ppe gustàrt a’ pizza, tànt ca’ na’ chiacchieràt e ’nu sorrìs song aperitìv ppe gustarè. Ogn tant allùngh o’ cuóllo ppe sbirciàr a’ sagomà ro’ cammarier. ‘A luntano comme ’nu sol ca’ sta sorgènd vir’ ’nu triculure, russu passione, giallò oru, janco perla, Verd allegria, te rallegràn a fantasia. ‘Nnànti a te, ci stà a’ regìn margherìt ca’ cu ’nu surriso te trasmètt allegrià, pure si ppe puocu tiempo, te fà scurdà ’e difficurtà ra’ vita, pecchè ‘o tiempo tte deve ‘ngannà. Si po’ attuorno ‘a pizzà margarita cci sta tutta ‘a famiglià, àto cche fantasià è sùlo allegrià. (O tiempo tra me e a pizza di Davide Esposito)
Frasi divertenti sulla pizza. Non voglio fare polemiche con gli amici del Nord, ci mancherebbe, ma va detto che la vera pizza è solo e unicamente napoletana. (Alessandro Siani)
“Non voglio fare polemiche con gli amici del Nord, ci mancherebbe, ma va detto che la vera pizza è solo e unicamente napoletana.”- Alessandro Siani

Frasi dei napoletani sulla pizza

Di varianti ce ne sono tante, ma Napoli è la vera patria dell’alimento più apprezzato al mondo. Chi meglio di alcuni famosi napoletano come Alessandro Siani e Massimo Troisi, possono parlare di uno dei simboli della loro città. Ecco una serie di frasi sulla pizza napoletana.

  • Non voglio fare polemiche con gli amici del Nord, ci mancherebbe, ma va detto che la vera pizza è solo e unicamente napoletana. (Alessandro Siani)
  • Finalmente trovi un compaesano che dice: “Io sto qua [al Nord] da dieci anni”. “Ah, allora sai sicuramente qualche posto dove si mangia una buona pizza!”. “Certamente. È a qualche chilometro da qui. Ci puoi arrivare in treno”. “E a quale fermata devo scendere?”. “Quando vedi la scritta NAPOLI, si’ arrivato”. (Alessandro Siani)
  • A Napoli si può mangia solo ‘a pizza e ‘e spaghetti. Infatti teniamo ‘o fegato noi che è rovinato, no pecché sempre cu ‘sta pizza e spaghetti, non si può mangia’ niente, è vietato proprio… Infatti ‘na vota tornai a casa, tornai a casa mia all’improvviso accussì. Bussai alla porta e sentette a mio padre che dice: “Chi è?”. “So’ Massimo”. Mio padre ha aperto: “Meno male che si’ tu, viene avanti, stammo magnanno ‘e gnocchi”.(Massimo Troisi)
  • [Per fare una buona pizza] Un’ottima qualità di farina, acqua purissima, sale, lievito e olio, con gusto, ma soprattutto “cuore”, l’impasto percepisce il sentimento. Per condire la pizza? Estro e fantasia. (Giuseppe Longo)
  • Prima che si conoscesse il pomodoro c’erano: la pizza aglio olio e origano; la pizza con i “cicinelli” (una specie di pesciolini lattanti figli delle alici) e la pizza col formaggio grattugiato, basilico e pepe. Ma fu il pomodoro a renderla celebre. (Gaetano Alfetra)
  • Lasciatemi dire una cosa che potrà sembrare azzardata e forse dispiacerà ai miei conterranei: la famosa pizza è napoletana senza discussione, ma io ne ho mangiate di fatte benissimo anche a New York, a Nizza, a Parigi, quasi quasi migliori di quelle che si fanno oggi sul Golfo. Da una parte i napoletani potrebbero immalinconirsi, pensando di star perdendo una loro supremazia. Ma costatare che la loro pizza ha conquistato il mondo dovrebbe essere, secondo me, un motivo di orgoglio. (Sophia Loren)
  • Pizza, pizza margherita, se mangi con le mani poi ti lecchi le dita. (Pino Daniele)
Frasi divertenti sulla pizza. Pizza, pizza margherita, se mangi con le mani poi ti lecchi le dita. (Pino Daniele)
“Pizza, pizza margherita, se mangi con le mani poi ti lecchi le dita.”- Pino Daniele