Come si conserva un surgelato?

Conservare un surgelato è una questione delicata, anche perché si tratta di mantenere un cibo commestibile, evitando che si deteriori. Se si scongela accidentalmente va subito cucinato

I metodi per conservare un surgelato sono essenzialmente quelli che permettono di mantenere la catena del freddo: un alimento surgelato acquistato da un rivenditore non deve mai essere esposto ad alte temperature prima di essere riposto nel surgelatore, altrimenti si rischia che contenga dei batteri o che le sue qualità organolettiche si deteriorino. Quando si acquistano dei prodotti già surgelati è quindi di fondamentale importanza utilizzare una borsa frigo, che impedisce al prodotto di riscaldarsi durante il trasporto.

Non appena si arriva a casa è cruciale riporre rapidamente tutti i surgelati acquistati subito nel freezer, posizionandoli possibilmente in diversi cassetti, in modo che possano tornare a temperature vicino ai -18°C molto rapidamente. Anche se è possibile conservare un surgelato a lungo, fino ad alcuni mesi, non è per questo che i prodotti surgelati siano eterni. Sui cibi acquistati già surgelati presso il rivenditore deve essere impressa chiaramente la data di scadenza, oltre la quale non conviene mangiare il prodotto.

All’interno del freezer i batteri non possono svilupparsi, ma, con il passere dei mesi, i cibi surgelati possono disidratarsi o modificare la loro struttura interna, diventando non più commestibili. Quando si conserva un surgelato che è stato refrigerato in casa, come della pasta fresca o del pesce, è buona norma scrivere sul contenitore la data in cui si è posizionato il prodotto nel freezer, per evitare di tenerlo per troppo tempo a basse temperature. Conviene anche tenere nota di tutto quello che si è riposto nel congelatore domestico, in modo da utilizzare tutto il cibo nel corso delle settimane, evitando che alcune confezioni si trovino nascoste alla vista. Oltre a conservare i surgelati correttamente, conviene anche imparare a scongelarli nel modo migliore.

Le problematiche principali riguardano i cibi di grandi dimensioni: un pollo o un grande pezzo di carne. Queste parti vanno scongelate lentamente, avendo l’accortezza, prima di cucinarle, che anche al centro non siano più ghiacciate, o si rischia che la cottura non avvenga in modo corretto e salutare. I tempi di conservazione dei surgelati sono indicativi e si applicano esclusivamente ai prodotti industriali; questo perché i produttori di alimenti surgelati utilizzano elettrodomestici molto più efficienti di quelli domestici, che garantiscono il totale surgelamento dei prodotti in tempi brevissimi, senza alcun tipo di contaminazione o proliferazione batterica.

Come si conserva un surgelato?