PROMO

Zanzare: come si riproducono e rimedi definitivi

Per combattere le zanzare è fondamentale conoscere il loro ciclo vitale. Ecco alcune informazioni utili sulla loro vita e i rimedi che ti permetteranno di eliminarle da tutti gli spazi della casa, anche quelli esterni

Le zanzare sono tra gli insetti più diffusi e fastidiosi del pianeta: si presentano puntuali in primavera e ci fanno compagnia anche durante le altre stagioni, rendendo la nostra vita un po’ più difficile.

Nei casi più estremi, potremmo avere anche difficoltà a uscire nel giardino di casa per goderselo o anche solo per prendere una boccata d’aria. Farlo equivale a preparare per loro un banchetto goloso, a cui non possono resistere. Se ne stanno in giardino in attesa di succhiare il sangue necessario alla loro riproduzione, scegliendo le zone ombrose e umide in agguato pronte ad aggredire le loro vittime.

Come possiamo combatterle in modo efficace? Sicuramente può essere utile scoprire alcuni aspetti della loro riproduzione e del loro ciclo vitale. In base a queste informazioni utili sarà più facile individuare i rimedi più efficaci per eliminarle dal giardino e di conseguenza anche all’interno della casa.

La riproduzione delle zanzare: come avviene?

Cominciamo col dire che il ciclo di vita di questi insetti inizia con la produzione di uova che vengono deposte dalle femmine in luoghi ombrosi riparati o in specchi d’acqua ferma. La zanzara succhia il sangue proprio perché esso contiene le proteine necessarie alla maturazione delle uova.

Dopo alcuni giorni dalla deposizione, le uova si schiudono e nascono le larve che diventeranno pupe ed infine le zanzare adulte che tutti conosciamo.

Quindi questi insetti, nel loro ciclo vitale, affrontano in totale quattro fasi di sviluppo: le uova da cui nascono le larve che in breve si trasformano nelle pupe da cui emerge l’insetto adulto già completamente formato.

La zanzara femmina in breve è pronta ad accoppiarsi in volo con il maschio. Le basta un accoppiamento per poi produrre più volte uova fecondate con un ciclo che, in condizioni di temperatura e di umidità favorevoli, può essere anche solo di una settimana.  I maschi si nutrono solo di sostanze zuccherine presenti sulle foglie delle piante.

Il ciclo biologico della zanzara ha dunque una durata variabile: da pochi giorni ad alcune settimana a seconda delle specie e delle condizioni ambientali e meteorologiche. Qualche zanzara sopravvive anche in inverno, soprattutto in ambienti protetti. Con  temperatura e umidità favorevoli possono deporre fino a 500 uova nel corso dei loro cicli riproduttivi dalla primavera all’autunno. E’ utile sapere che le zanzare detestano il caldo secco e l’esposizione diretta al sole. Per questo pungono meno nelle ore centrali delle giornate estive.  Mentre sono ferocemente attive nelle altre ore del giorno o di notte.

Dato il loro continuo aumento e la loro crescente invasione e molto utile conoscere i migliori rimedi per fermarne la proliferazione.

Impianto iZanz

Come evitare che le zanzare depositino  le uova nel nostro giardino?

Prevenire è meglio che curare: questo detto vale anche quando si parla di zanzare  e delle loro punture. Ecco perché è fondamentale evitare che depositino le uova nel vostro giardino. Come abbiamo detto, queste vengono deposte in luoghi protetti e ombrosi e nell’acqua ferma.

Allora sono da evita recipienti come ciotole per animali domestici o sottovasi pieni d’acqua in giardino, nei cortili o nei terrazzi dove le zanzare depongano le uova. Queste,  si schiudono in breve. Di conseguenza si moltiplica il rischio di essere punti. Bisogna infatti tenere presente che le zanzare possono trasmettere malattie infettive a noi oltre che ai nostri animali domestici. Nel giardini di casa vi sono piante varie, anche alberi ombrosi, tutto questo verde oltre ad essere piacevole e fare ombra, serve da riparo per le zanzare. Anche un prato folto e ben irrigato è un posto molto apprezzato dalle zanzare. Non è facile difendersi dalla loro presenza e dal loro assalto. Per questo molte persone si affidano a sistemi antizanzara funzionanti per tutti mesi in cui le zanzare sono attive, permettendo così di godersi il giardino, i terrazzi e ottenere anche la protezione della casa.

Sistemi antizanzara: sono un rimedio efficace?

Come abbiamo detto, le zanzare si riproducono e vivono dovunque vi siano zone umide, ombrose e in specchi d’acqua ferma. La loro diffusione è crescente con l’aumento generale delle temperature. Per questo è fondamentale pensare alla prevenzione proteggendo giardini,  cortili,  terrazze, verande delle abitazioni.

Ma come si possono difendere questi ambienti, soprattutto se di grandi dimensioni? Un’ottima soluzione è rappresentata dai sistemi antizanzara da giardino, come l’efficace soluzione iZanz. Utilizza il piretro, una sostanza estratta da una margheritona, il Tanacetum cinerariifolium.  Questo e le sue varianti di sintesi eliminano le zanzare e i pappataci. Disturbano e allontanano i calabroni e altri insetti fastidiosi. Si tratta di sostanze che alla luce solare si autodistruggono.

L’impianto iZanz è completamente personalizzabile: si può installare su aree di varie dimensioni. E’ efficace in tutta la zona che difende mediante piccoli ugelli installati lungo il perimetro. Si tratta di una soluzione efficace e duratura, oltre ad essere l’ideale se si hanno animali domestici e bambini in casa, infatti non crea alcun danno perché agisce in modo naturale, impiegando sostanze biodegradabili e ambientalmente sostenibili.

In collaborazione con iZanz

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Zanzare: come si riproducono e rimedi definitivi