Come arredare il giardino: suggerimenti e consigli

Scopri come arredare il tuo giardino in modo elegante e accogliente, anche spendendo poco

Foto di Mara Locatelli

Mara Locatelli

Giornalista e Seo content creator

Giornalista, scrittrice, Seo copy. Collaboro con aziende per migliorarne la visibilità on line. L’arredamento è uno dei miei temi: in cantiere una newsletter su interior design.

Uno spazio verde davanti a casa è una tale fortuna che sarebbe un peccato non sfruttarlo al meglio. A volte sembra difficile decidere come arredare un giardino e ci si perde tra mille idee confuse, indecisioni sullo stile dei mobili da giardino da comprare e dubbi sulle infinite varietà di fiori da piantare.

Ci sono molti modi per arredare il giardino con una personalità definita, senza bisogno di grandi investimenti o della consulenza di un professionista del settore. Dare un’occhiata alle case altrui per chiarirsi le idee su ciò che piace e su quello che non si vuole è sempre un buon sistema per sgombrare il campo da false illusioni ed evitare di commettere errori. Che tu abbia uno spazio piccolo o grande, vediamo insieme qualche idea per capire come arredare un giardino spendendo poco.

Come arredare un giardino partendo da zero

Suddividere in zone lo spazio esterno è sempre una buona idea. Diciamo che questo è il punto di partenza quando si deve progettare come arredare un grande giardino, ma l’idea funziona anche quando non sai come arredare un giardino piccolo. Infatti, la suddivisione in zone rende lo spazio più grande e permette di accontentare i desideri di tutti.

Le siepi, le fioriere, i tralicci con i rampicanti ti aiutano a separare le aree, così come i mobili da giardino disposti con criterio mostrano al colpo d’occhio i diversi angoli del giardino. Quindi, per sfruttare al meglio ogni centimetro pensa alle diverse attività che vorresti svolgere in giardino e poi organizza le aree secondo i diversi scopi. Uno spazio diviso in angoli ordinati crea dinamicità, senza generare caos.

Metti il pavimento e dai stabilità mobili da giardino

Il bello di avere uno spazio esterno è la possibilità di pranzi e colazioni all’aria aperta.

Il set composto da tavolo con le sedie per pranzare crea un angolo che già parla da solo. Puoi sottolineare la zona, aggiungendo un ombrellone, una pergola o una struttura con la tenda da sole per rendere il momento dei pasti più confortevole e al riparo dal sole estivo. Soprattutto puoi anche pensare a una pavimentazione comoda per la zona pranzo. Ci sono tante possibilità per fornire una superficie stabile ai mobili da giardino:

  • ci sono le piastrelle di gres per creare un vero e proprio patio,
  • puoi mettere le mattonelle a incastro in legno o in materiali compositi effetto legno per una soluzione che dà stabilità con un effetto deck natural chic,
  • oppure puoi scegliere la pietra per un effetto rustico ma contemporaneo.

Quando non sai come arredare un giardino piccolo, valorizzalo con le piastrelle colorate. Un patio è sempre un’ottima soluzione per dare colore e atmosfera all’esterno. Il patio ti permette di delimitare la zona bordandola di fiori e piante, così da creare una separazione con l’angolo per un piccolo orto o per il verde curato. Offre anche la location adatta per organizzare con i mobili da giardino un salotto relax o per cene all’aperto.

Per il pavimento esterno puoi scegliere piastrelle a motivi geometrici e avere così un’alternativa scenografica alla pavimentazione effetto cemento. Se decidi per il piccolo patio piastrellato, assicurati comunque di selezionare piastrelle adatte per l’uso esterno e a prova di scivolamento.

Consiglio: la pavimentazione della zona pranzo dà comodità e stabilità, il lato negativo è che distrugge l’erba e soffoca il terreno. Per questo motivo sarebbe bene circoscrivere il rivestimento solo all’angolo destinato agli arredi per il pranzo.

Mai sottovalutare il potere decorativo dei vasi da giardino

Non c’è come arredare un piccolo giardino soleggiato con una zona colazione e un piccolo set di tavolo e sedie, circondato da piante, per rendere intimo e accogliente il tuo rifugio green. Quando pensi a come decorare un giardino spendendo poco, usare i vasi è un ottimo sistema per aggiungere un po’ di flessibilità al progetto. Uno dei vantaggi delle piante in vaso è che puoi spostarli senza problemi quando hai voglia di realizzare nuove composizioni decorative per abbellire il giardino.

I vasi stessi possono diventare dei pezzi decorativi, basta andare alla ricerca di pezzi originali.

  • I vasi in terracotta hanno il fascino vintage e rustico che non passa mai di moda, ma puoi anche osare un pizzico di creatività e andare alla ricerca di vasi dipinti oppure puntare sul riciclo creativo.
  • Secchi di metallo, vecchie pentole, sezioni di tronco, botole sono alternative interessanti dove piantare piante e fiori di ogni genere.
  • Puoi riempire un sacco di iuta con la terra e piantare i bulbi di tulipani oppure i ciclamini per un look country chic.
  • Puoi reinventare i vecchi stivali da pioggia colorati: riempiti di terra possono accogliere fiori a cascata e dare un tocco fiabesco al tuo esterno.
  • A me piacciono molto anche le cassette della frutta ridipinte e decorate perché possono ospitare vasetti di fiori, cactus e succulente regalando al tuo giardino un pizzico di atmosfera shabby chic.

Come arredare un giardino d’inverno intimo e invitante

Senza mobili il giardino è sprecato, perché rimane un bel quadro da ammirare ma che non si può vivere. Invece, se lo arredi come se fosse una stanza in più della tua casa, in estate te lo godi dal mattino alla sera compresa, e nelle stagioni fredde con qualche accortezza puoi comunque avere una piacevole area di relax dove approfittare di qualche ora di sole. I piccoli set da bistrot stanno bene ovunque, sono economici, sono la soluzione perfetta per chi non sa come arredare un giardino d’inverno, risolvono il problema di come arredare giardino piccolo spendendo poco. Sono la soluzione pratica per arredare un giardino da vivere anche in inverno perché non temono le intemperie.

Per portare colore, poi, basta aggiungere cuscini dalle fantasie vivaci e morbidi tappeti da esterno. Se invece hai già dei vecchi mobili da giardino puoi restituirli a nuova vita con una mano di vernice per esterni, prova con il giallo sole: è fantastico per regalare allegria e energia anche nelle giornate grigie. Quando non sai come arredare il giardino d’inverno, ricorda che per goderti il tuo piccolo rifugio basta stendere a terra un ampio tappeto colorato, aggiungere un braciere e qualche luce di atmosfera. Plaid e cuscini sono imbattibili per creare uno spazio accogliente, mentre un tappeto sotto i piedi ti incoraggia togliere le scarpe e a rilassarti.

Il braciere con il fuoco che danza ha un potere magico, quasi ipnotico, che seduce e intrattiene gli amici per un bicchiere in più in compagnia. Le stufe da giardino, i bracieri e anche i piccoli caminetti da tavolo ti permettono di goderti il ​​giardino anche quando rinfresca, hanno un bell’effetto decorativo e assicurano anche quell’illuminazione sufficiente per tirare tardi all’aperto.

Come vedi, basta arredare con occhio attento ai dettagli per rendere irresistibile il piccolo giardino in qualsiasi momento dell’anno.

Consiglio: se hai una loggia chiusa da una vetrata da arredare come un giardino d’inverno, mobili da giardino in midollino, colori chiari e rilassanti e niente tende alle finestre sono i must da rispettare. Il bello di avere un giardino d’inverno è godersi la natura che lo circonda attraverso le grandi vetrate. Se proprio vuoi qualche pianta anche dentro, le diverse varietà di limoni e arance sono perfette: del resto i giardini di inverno nascono proprio per essere orangerie e limonaie.

Come arredare un giardino grande con le aree relax

Tappeto da esterno in stile naturale, mobili da giardino in vimini e magari anche una zona solarium. Ci sono molte possibilità da considerare prima di decidere come arredare un giardino grande. Conviene, quindi, stabilire quanto spazio lasciare a fiori e piante, di solito si crea una cornice verde che separa i confini esterni e racchiude le diverse aree arredate attorno a casa.

Avere un posto dove rilassarti nei weekend e assaporare il piacere del riposo dopo una settimana di lavoro è d’obbligo. Quindi puoi pensare ad allestire una zona relax e silenzio, distante dall’area pranzo o da quella dei giochi dei bambini, in diversi modi

  • puoi arredare la tua oasi di pace nel verde come un salottino con poltrona e divani,
  • puoi optare per una grande amaca per pisolini all’ombra di qualche pianta frondosa,
  • puoi allestire una zona solarium con eleganti lettini per prendere il sole in tranquillità,
  • puoi addirittura installare una vasca idromassaggio da esterno per momenti rigeneranti.

Sono tutte possibilità percorribili, e se hai un giardino molto grande, non devi nemmeno scegliere: puoi averle tutte. La mia preferita resta l’amaca perché davvero è la soluzione migliore quando cerchi silenzio, solitudine e tanta pace nella natura. Se hai due alberi alla giusta distanza, puoi legare le cime dell’amaca al loro tronco, altrimenti puoi scegliere un’amaca con la sua struttura portante.

Qualunque sia la tua decisione, arreda il giardino con un’armonia di stili e di colori, perché le diverse aree devono comunque integrarsi visivamente.

Accendi le luci sull’arredamento del giardino

L’illuminazione è una componente fondamentale, da progettare quando decidi come arredare il giardino piccolo o grande che sia: aggiunge calore allo spazio e ti permette di goderti l’aria aperta fino a tardi. Ti consiglio di diversificare i punti luce per illuminare le diverse zone.

  • Puoi adottare i sistemi di illuminazione solare con lampade che si caricano di giorno e si illuminano la sera: le trovo molto simpatiche nella versione grandi lanterne colorate e portatili.
  • Aggiungi piccoli lampioni accanto ai vialetti, e luci con i sensori attorno alla casa che si illuminano solo al passaggio.
  • Illumina il salottino esterno con lanterne, lampioni e qualche catena luminosa, soprattutto non dimenticare di dare luce a sufficienza nella zona con il tavolo da pranzo. Non c’è niente di peggio di arredare il giardino con un tavolo dove non puoi cenare perché non vedi che cosa trovi nel piatto.
  • Qualche piccolo lampione che esalta il verde attorno a casa con una luce delicata è sempre una bella idea per creare uno sfondo rilassante alle tue serate all’aperto.

Idee decorative zen per arredare il giardino spendendo poco

Al di là della necessità dei mobili da giardino, trovo che la componente natura non vada solo ammirata da lontano ma anche sfruttata per esperienze immersive. Realizzare dei percorsi tra cespugli profumati di lavanda, fiori colorati o alberi frondosi ti permette di vivere il giardino in maggiore contatto con la natura.

Passeggiare in giardino osservando come muta il tuo verde è una panacea contro lo stress. Lo sanno bene i giapponesi che creano giardini zen dai potenti effetti benefici sull’equilibrio psicofisico. Senza arrivare ad arredare un giardino in totale stile orientale si può prendere qualche spunto da copiare anche se il giardino è piccolo.

Quando decidi di creare il tuo piccolo sentiero, coperto da ghiaia o da passi giapponesi, le caratteristiche mattonelle in pietra chiara, ricordati di aggiungere dei punti focali come una piccola fontana, che stimola il senso dell’udito, un arco di rose o di gelsomino che sollecita l’olfatto, una panchina per sedersi e ammirare il panorama attorno. Sono piccole tappe che hanno un grande effetto decorativo, ti regalano benessere e ti risolvono tutti i problemi quando non sai come arredare un giardino spendendo poco.