Non solo pelle: come proteggere gli occhi d’estate?

Gli occhiali da sole non sono solo un accessorio fashion, ma mettono al riparo gli occhi da gravi danni causati dal sole

Durante le lunghe giornate passate sdraiate al sole in spiaggia, o mentre ci diamo all’escursionismo in montagna, è importante proteggersi adeguatamente dai danni provocati dai raggi UV. Non solo pelle e capelli sono a rischio: anche gli occhi non vanno trascurati.

Secondo una ricerca della Commissione Difesa Vista, 3 italiani su 10 non portano occhiali da sole in vacanza e chi li indossa, lo fa solo raramente. Ma le lenti scure non sono solo un’accessorio fashion: sono fondamentali se si vogliono proteggere gli occhi dai danni causati dal sole.

Stare all’ombra o indossare un cappellino non basta: i pericolosi raggi UV sono riflessi dall’acqua del mare e dalla sabbia. Proprio come facciamo con le creme solari, anche gli occhiali da sole vanno scelti con accuratezza, accertandoci che abbiano un filtro adeguato di protezione. Sarebbe opportuno poi scegliere le lenti anche in base ai possibili difetti della vista: per i miopi sono più indicati quelle marroni, per gli ipermetropi meglio quelle verde-grigio.

Se proprio non sopporti gli occhiali da sole, puoi provare le lenti a contatto con protezione del 99% dai raggi UBV e del 95% dai raggi UVA. Sono particolarmente indicate per chi fa snorkeling, immersioni o trekking, anche se è bene ricordare che non proteggono l’occhio nella sua interezza ma solo la cornea.

I pericoli che si corrono se non si proteggono gli occhi sono molteplici. Tra i rischi a breve termine ci sono la congiuntivite, con prurito e forte lacrimazione, e la cheratite puntata, un disturbo dolorosissimo provocato dalla disidratazione della cornea. Nel lungo periodo, invece, si può andare incontro a problemi più seri, come cataratta e maculopatie.

Per la salute degli occhi, poi, è importante seguire anche la giusta alimentazione. Abbondate pure con arance, kiwi e albicocche, peperoni, pomodori, carote, lattuga e spinaci. I grassi, invece, andranno diminuiti drasticamente. Cercate poi di non stare al sole tra le 10 e le 14, e tenete sempre a portata di mano delle lacrime artificiali per garantire agli occhi la giusta idratazione.

Non solo pelle: come proteggere gli occhi d’estate?