Tutti i rimedi naturali contro la sudorazione eccessiva

L’iperidrosi dipende da diverse cause e può portare a disagio e imbarazzo. Vediamo come regolare la sudorazione con rimedi naturali

Foto di Tatiana Maselli

Tatiana Maselli

Erborista e Editor specializzata in Salute&Benessere

Laureata in Scienze e Tecnologie Erboristiche, ambientalista e appassionata di alimentazione sana, cosmesi naturale e oli essenziali, scrive per il web dal 2013.

Perché sudiamo

Il sudore è una soluzione di acqua e soluti, principalmente sodio e cloruro ma anche proteine e acidi grassi. Il sudore deriva dal plasma sanguigno e viene prodotto e secreto dalle ghiandole sudoripare, in risposta a stimoli del sistema nervoso simpatico. Le ghiandole che secernono sudore sono presenti sulla pelle di tutto il corpo e maggiormente concentrate in alcune zone, ad esempio sotto le ascelle.

La sudorazione è uno dei meccanismi che consentono al corpo di dissipare l’eccesso di calore. Grazie all’evaporazione del sudore dal corpo si ha infatti una riduzione della temperatura corporea. Quando ci si allena, ad esempio, si genera molto calore e in risposta a ciò l’organismo produce abbondante sudore che, evaporando, consente di dissipare tale calore. La stessa cosa avviene durante le giornate molto calde, quando si suda di più proprio per consentire al corpo di mantenere una temperatura adeguata; nelle giornate calde e umide, invece, non riusciamo a trarre beneficio dalla sudorazione poiché il sudore non riesce a evaporare dalla pelle in modo efficiente.

Cause dell’iperidrosi

La sudorazione, come abbiamo visto, è uno dei meccanismi che consente al nostro corpo di mantenere una temperatura adeguata. A volte però la sudorazione può essere abbondante e diventare un problema. La sudorazione eccessiva, definita iperidrosi, può verificarsi a livello delle ascelle, del palmo delle mani e dei piedi o interessare in modo diffuso la pelle, specialmente la zona del busto, dunque addome e schiena. La produzione di sudore può essere più o meno abbondante e, nei casi più estremi, portare a un vero e proprio gocciolamento dei palmi delle mani o delle ascelle.

In alcuni casi l’iperidrosi non ha cause specifiche: a volte si tratta infatti di uno squilibrio della produzione e della secrezione di sudore di tipo congenito, difficile da trattare. In altri casi, dietro alla sudorazione eccessiva possono esserci alterazioni che riguardano la tiroide, la produzione di ormoni, terapie farmacologiche. Inoltre, è possibile che il problema della sudorazione eccessiva si presenti in persone obese o in forte sovrappeso e nelle donne in menopausa. L’iperidrosi può anche dipendere da fattori psicologici ed emotivi e verificarsi ad esempio in concomitanza con colloqui di lavoro, appuntamenti importanti o situazioni che mettono a disagio o in imbarazzo.

Se la sudorazione è abbondante e se si presenta senza motivi apparenti è consigliabile parlarne con il proprio medico che potrà anche suggerire rimedi naturali per risolvere il problema.

Rimedi naturali

I rimedi naturali per la sudorazione eccessiva sono diversi e andrebbero scelti in base alla causa che determina il disturbo. Se ad esempio l’iperidrosi è dovuta a un disagio emotivo, bisognerebbe agire su quello, dunque con rimedi sedativi e calmanti in grado di alleviare ansia e agitazione. A questo scopo si possono utilizzare gli oli essenziali di lavanda o di melissa da impiegare in bagni rilassanti, massaggi sul corpo o anche semplicemente da inalare al bisogno, prima di un colloquio di lavoro, un esame o qualsiasi altra situazione che provochi imbarazzo e sudorazione eccessiva. Per via interna si possono assumere tisane a base di passiflora, tiglio e biancospino, piante che aiutano a calmare gli stati ansiosi.

Se invece si suda molto più del normale a causa di squilibri ormonali come quelli che si verificano in menopausa, oltre a piante sedative si possono usare rimedi specifici come la cimicifuga (Cimicifuga racemosa), l’agnocasto (Vitex agnus-castus) e i rimedi che contengono fitoestrogeni come la soia e il trifoglio rosso; si tratta di piante amiche delle donne proprio perché vanno a regolare il ciclo mestruale e ad alleviare i disturbi della sindrome premestruale e della menopausa, riducendo vampate di calore e sudorazione notturna. Un’altra erba utile contro l’iperidrosi è la salvia, noto rimedio conto la sudorazione eccessiva. Le foglie di salvia possono essere assunte in tisana estratto secco o tintura madre e sono efficaci a ridurre la sudorazione già dopo poche ore e per diversi giorni.

Due rimedi per l’iperidrosi di mani e piedi da usare esternamente sono invece la quercia (Quercus robur) e il noce (Juglas regia). Nel caso della quercia, si può preparare un decotto utilizzando circa dieci grammi di corteccia ogni cento millilitri di acqua da utilizzare per pediluvi e maniluvi o per impacchi a mani, piedi o della zona ascellare. Allo stesso modo possono essere utilizzate le foglie del noce in decozione al dosaggio di circa tre grammi ogni cento millilitri di acqua. Sia la quercia che il noce danno un beneficio momentaneo poiché non agiscono sulla causa della sudorazione eccessiva, ma possono comunque aiutare a migliorare il problema se utilizzati con costanza.

Infine, esistono alcuni rimedi che pur non risolvendo il disturbo possono contribuire a ridurre il disagio dell’iperidrosi: è il caso ad esempio dell’amido di riso, ingrediente naturale che può essere applicato sulla pelle come un talco o inserito in creme deodoranti e per il corpo, allo scopo di assorbire l’eccesso di sudore prodotto.