Skincare: cosa sono e a cosa servono le black mask

Piacciono perché nere e sembrano lavorare sulla pelle più di altre maschere, ma occhio all'INCI e all'ingrediente segreto

Nere come la pece, le black mask sono il nuovo trend che sta appassionando infleuncer e beauty addicted: basta guardare il numero di recensioni sul web per farsi l’idea che stia spopolando tra blogger e non. Il segreto? Il trattamento garantisce una pulizia profonda della pelle, una detersione che riesce a far splendere la pelle per molti giorni.

Le black mask peeling off provengono dalla Corea e sono nate per combattere e rimuovere i punti neri dal viso in modo efficace: un rimedio diverso rispetto ai classici cerotti da applicare sul naso o allo skin gritting. Si devono stendere in modo omogeneo cercando di tralasciare la zona occhi e sopracciglia e la bocca. Si forma una pellicola nera molto lucida che deve essere lasciata agire per circa 30 minuti.

In questi minuti la maschera agisce grazie all’ingrediente segreto che dona il colore alla maschera: il carbone vegetale. Se non trovi la dicitura nell’INCI vuol dire che al posto del carbone hanno utilizzato un colorante e la maschera si avvale di qualche altro principio detox. Nei minuti di applicazione la maschera può essere un po’ fastidiosa e tirare, ma l’effetto in genere è assicurato: la pelle è luminosa, liscia e morbida.

In commercio ci sono molti prodotti che soddisfano i requisiti di una black mask. Il consiglio è di scegliere quella più adeguata alla propria pelle al di là del brand. È necessario quindi conoscere la propria pelle, prima di acquistare una black mask. Ce ne sono per pelli miste e grasse, per pelli che iniziano a mostrare segni d’invecchiamento, e per pelli più delicate e secche. Alcune agiscono combinando l’azione del carbone a quella dell’argilla e queste sembrano avere un’efficacia maggiore su ogni tipologia di pelle.

Nel caso si abbia una pelle molto delicata, meglio lasciar agire la maschera solo sulle zone più soggette a inestetismi e impurità come il naso, la fronte e il mento. Sai chi ha sviluppato dipendenza per la black mask? Niente meno che Madonna. E a 59 anni, la cantante detta ancora i trend più cool della skin routine: del resto chi si mantiene più di lei!

Skincare: cosa sono e a cosa servono le black mask
Skincare: cosa sono e a cosa servono le black mask