Crema antirughe: come sceglierla a seconda dell’età

Pelle affaticata o matura? Ogni ruga ha la sua origine e la sua "cura". Ecco qualche consiglio

Si inizia con piccoli segni d’espressione e si finisce con le rughe permanenti e una pelle rilassata che non contrasta la forza di gravità. Non possiamo lasciarci sedurre dal “lato oscuro della forza”, ma dobbiamo armarci come un vero Jedi, e se vogliamo posticipare l’avvento della medicina estetica con le sue tecniche (laser alla biorivitalizzazione, filler, radiofrequenza, botulino o peeling), o anche della chirurgia estetica, dobbiamo affidarci a una serie di trattamenti che agiscono in profondità. L’importante è sceglierli adatti alla nostra età.

Le rughe possono iniziare a comparire anche a trent’anni. Piccole e silenziose, a volte sono anche simbolo di una vita piena e felice, soprattutto quelle vicino agli occhi e agli angoli della bocca che vedi quando sorridi. In questo caso il rimedio è mangiare in modo sano, preferire alimenti ricchi di vitamina C e detox (barbabietola, broccolo, crescione, mirtillo, finocchio, carciofo e riso integrale, papaya e avocado, per citarne solo alcuni), non dimenticarsi mai di struccarsi e idratare la pelle e proteggerla quando ci si espone al sole. Poi verso i 35 anni è necessario iniziare con un antirughe soft.

Se bere due litri di acqua al giorno, non fumare e dormire almeno 8 ore (di notte la pelle si rigenera) solo le regole per tutte le donne, per le quarantenni e le over 45 il caso si fa più complicato. La skin routine diventa rigida e da seguire con costanza e perseveranza tenendo conto che ogni trattamento per essere efficace deve durare minimo 4 settimane. Una pelle che subisce una perdita di elasticità a causa dell’elastina e del collagene che diminuiscono ha bisogno di una crema anti age che sia molto idratante e abbia proprietà leviganti. Inoltre la crema deve anche stimolare la produzione di collagene ed elastina. Regalarsi una maschera a settimana, poi, è rilassante e anche efficace, soprattutto se fatta con ingredienti naturali.

Per le over 45 è tempo di pensare alle misure contro tutti i segni dell’invecchiamento: macchie cutanee, perdita dei lineamenti definiti, rughe permanenti e profonde, perdita di elasticità e di luminosità, borse sotto agli occhi. Una crema non basta: meglio cercare di associare alle creme da giorno e da notte anche un siero per la skin routine quotidiana e un siero booster che agisca di volta in volta su problemi diversi: antiossidante, contro le macchie, detox. L’obiettivo è ricostruire e riempire le rughe profonde e cercare di dare turgore ai tessuti cutanei.

Crema antirughe: come sceglierla a seconda dell’età
Crema antirughe: come sceglierla a seconda dell’età