#FattiBella

Come applicare le ciglia finte? Metodi, strumenti e trucchetti per uno sguardo da cerbiatta

Le ciglia finte sono difficili da applicare? Ma quanto è bello avere lo sguardo da cerbiatta, allungato ed intenso? Ecco come riuscire ad applicarle facilmente e velocemente!

Camilla Cantini

Camilla Cantini Beauty blogger

Ciao Camilla!
Ti seguo sempre con piacere e stavolta ci provo io a chiederti un consiglio! Mi piacciono molto le ciglia finte, ma tutte le volte che provo ad applicarle combino un macello! Metto troppa colla e non si asciuga, oppure si staccano ai lati o mi danno fastidio… puoi darci qualche consiglio per applicarle al meglio? Grazieeee

Giudy

Ciao Giudy! Posso dirlo apertamente? Concordo con te, le ciglia finte non sono facili da utilizzare, almeno all’inizio. Bisogna prenderci la mano ed imparare anche a scegliere quelle più adatte al nostro occhio. Infatti non tutte sono adatte, ma di questo argomento parleremo un’altra volta, altrimenti questa risposta diventa troppo lunga!

Applicarle all’inizio non è facilissimo, ma una volta che ci si prende la mano, a meno da non avere la giornata storta, diventa abbastanza automatico, come con l’eyeliner. Come prima cosa, il mio consiglio è quello di scegliere le accent ovvero le ciglia finte da applicare solo all’angolo esterno dell’occhio. Sono una via di mezzo tra quelle a ciuffetto singolo, difficili da posizionare soprattutto per creare un infoltimento che non sembri effetto acciocchettato, e le ciglia a banda intera, più difficili da gestire perché più rigide. Sono lunghe circa metà occhio o leggermente meno, spesso hanno un effetto molto naturale ed allungato verso l’esterno. Perfette quindi con ogni tipo di look, anche quelli più naturali e da tutti i giorni. Spesso, poi, hanno la banda (cioè la zona in cui sono attaccate le ciglia) molto sottile o trasparente, quindi sono più flessibili e facili da posizionare. In alternativa, se non trovate in commercio quelle già corte, potete acquistare un paio di ciglia finte e tagliarle a metà, così da ottenere 4 ciuffetti diversi da applicare a piacimento.

Sempre rimanendo in tema di banda, anche questa è una questione da nono sottovalutare quando si scelgono le ciglia finte. Infatti, più è sottile più le ciglia finte saranno morbide e più maneggevoli. Le bande più sottili sono spesso trasparenti, ma capita anche di trovarle nere. Solitamente sono tipologie di ciglia molto naturali, perché per ciglia molto voluminose o effetto 3D, con molti più peli, c’è bisogno di una struttura che le sostenga maggiormente. Più è sottile, poi, meno si sentirà sull’occhio, quindi è un’opzione più comoda, specie per iniziare. Oltre ad essere più leggera è più mobile, quindi non si avrà la sensazione pesante di qualcosa sull’occhio.

Per quanto riguarda la colla, la più famosa per l’applicazione è la colla Duo. Per lavoro utilizzo spesso la versione azzurra, mentre su me stessa preferisco la verde, trovo che, avendo il pennellino, renda l’applicazione più semplice ed inoltre non contiene lattice, che potrebbe portare ad irritazioni in soggetti allergici. Esistono colle più forti, che attaccano maggiormente, ma per iniziare non le consiglio perché sono difficili da rimuovere ed il rischio è di rimanere con residui attaccati alle ciglia per giorni. Il primo grande errore che si compie applicando le ciglia finte, infatti, è quello di non dosare la colla, spesso applicandone una quantità esagerata. Il risultato? A parte che potrebbe finire nell’occhio, non si asciuga mai e rende così l’applicazione più difficile.

Per applicare le ciglia finte, con quasi tutte le colle, è necessario attendere da 30 secondi ad un minuto che la colla si sia leggermente asciugata. Quello è il momento perfetto per procedere: applicandole con la colla troppo fresca queste si muoveranno e sarà difficile farle stare al loro posto, mentre se troppo asciutta non si attaccheranno. Per applicarle potete usare delle semplici pinzette per le sopracciglia, con le quali tenere le ciglia finte vicino all’attaccatura, senza però toccare la colla. Tenendo l’occhio aperto ma leggermente abbassato posizionatele al centro e poi attaccate l’angolo interno e quello esterno. Per facilitare l’applicazione, poi, esistono anche delle pinzette specifiche più lunghe, che sostengono meglio le ciglia finte.

Ultimo consiglio, da non sottovalutare, è la dimensione e soprattutto la lunghezza delle ciglia da applicare. Prima di incollarle ricordatevi di misurarle: ciglia troppo lunghe saranno fastidiose sull’occhio, perché non aderiranno bene ma, soprattutto, tenderanno a staccarsi agli angoli. Inoltre si noterà che sono attaccate male e daranno allo sguardo un’aria strana. Stesso discorso qualora siano tagliate troppo corte, si noterà molto lo stacco con le ciglia naturali e, a qual punto, meglio accorciarle ancora ed applicarle solo all’angolo esterno. Attenzione anche a tagliarle solo nella parte esterna: la parte più corta va sempre all’angolo interno, per non dare fastidio, ed accorciandole da quel lato si rischia poi di avere un angolo interno troppo lungo. Come ultimo step, applicate un velo di mascara sulle ciglia naturali e, con le dita, premetele leggermente a quelle finte, in modo da nasconderle.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Camilla Cantini

#FattiBella Chiedi un consiglio alla nostra consulente di Bellezza

Come applicare le ciglia finte? Metodi, strumenti e trucchetti per uno...