Come risparmiare sull’acquisto dei pannolini

Con queste semplici strategie puoi risparmiare anche il 50% sull'acquisto dei pannolini. Scopri come!

Simona Bondi

Simona Bondi Esperta di risparmio

È passato parecchio tempo da quando cercavo un modo per risparmiare sull’acquisto dei pannolini: mia figlia ora è cresciuta, ma la necessità di risparmiare su un prodotto indispensabile come questo è tutt’oggi più che mai un vero e proprio bisogno di tutte le famiglie con bimbi piccoli in casa.

Oggi scopriremo insieme alcuni trucchi che ti permetteranno di risparmiare fino al 50% sull’acquisto dei pannolini per il tuo bambino: alcuni di questi li ho provati sulla mia pelle (anzi, sul mio portafogli!) e funzionano alla perfezione!

Prova gli spacci aziendali

Quando mia figlia era piccola, inizialmente acquistavo i pannolini dei più noti marchi direttamente al supermercato: ben presto mi sono resa conto di come questa spesa incidesse pesantemente sul budget familiare.

A quel punto mi sono resa conto che avrei dovuto cercare delle valide alternative per spendere meno ed ho appreso della possibilità di risparmiare il 50% acquistando i pannolini direttamente negli spacci aziendali.

Nella mia città infatti era presente un’azienda che produceva degli ottimi pannolini di “sottomarca”: li ho provati e non li ho più abbandonati. A parità di qualità rispetto a quelli dei più noti marchi, i pannolini acquistati presso lo spaccio aziendale costavano esattamente la metà.

Anche tu potresti avere uno spaccio aziendale di pannolini nella tua zona: prova ad informarti (magari confrontandoti con altre mamme della tua zona) e, in caso positivo, acquista una confezione di pannolini per provarli. Se ti troverai bene avrai centrato il tuo obiettivo di risparmio.

Alcuni spacci sono anche disponibili al rilascio di alcuni campioni di prova: in questo modo potrai sperimentare e provare diversi pannolini prima di decidere per il loro acquisto.

Acquista pannolini in grandi quantità

Se non hai la possibilità di acquistare i pannolini direttamente dal produttore, puoi sempre risparmiare sul loro acquisto approfittando delle offerte dei supermercati.

Spesso infatti potresti trovarli in offerta con uno sconto del 40/50%: a questo prezzo, è bene farne una buona scorta. Anche se inizialmente avrai la sensazione di aver speso di più, il risparmio si farà notare nelle settimane successive all’acquisto.

Fai un conto preciso del numero di pannolini utilizzati ogni giorno dal tuo bambino (generalmente uno ogni 3 ore circa, per una media di 6/8 pannolini al giorno): prima di fare grandi scorte di questo prodotto, è bene avere chiaro in mente il numero esatto di pannolini di cui necessiti e, soprattutto, dovrai tenere conto del cambio di taglia del tuo bambino.

Fare una grande scorta di pannolini della stessa taglia potrebbe essere controproducente: meglio acquistarne qualche confezione di una taglia superiore per non rischiare di sbagliare!

Prova i pannolini lavabili

Non li ho mai provati personalmente, ma stanno tornando in voga: i pannolini lavabili sono il nuovo trend ed hanno un doppio vantaggio. Inquinano meno dei pannolini “usa e getta” ed hanno un costo nettamente inferiore (proporzionalmente) rispetto ai classici pannolini che acquisti al supermercato.

Chi li ha utilizzati ha lasciato delle opinioni entusiaste su questi prodotti (le puoi leggere qui), che sono molto più semplici da utilizzare rispetto a quello che potresti pensare.

Hai mai pensato allo spannolinamento?

Se il tuo bambino ha superato i 2 anni di età, molto probabilmente potresti provare a pensare allo spannolinamento, ossia a quella fase in cui si insegna ai piccoli ad abbandonare l’uso del pannolino.

L’estate è perfetta per questa delicata fase: perchè non provarci già ora, magari approfittando delle ferie estive? Inizia a lasciare il tuo bambino per qualche ora al giorno senza pannolino e non demoralizzarti se, inizialmente, non riuscirà a controllarsi. I bambini hanno bisogno di tempo per riconoscere lo stimolo della pipì e capire quando è il momento di andare sul water o sul vasino.

Potrebbe essere utile, in questa fase, l’acquisto di un riduttore per wc come questo e la presenza di un premio allettante (magari un gioco tanto desiderato) per premiare il tuo bambino.

Scopri tante altre strategie di risparmio sul mio blog DimmiCosaCerchi.it

Simona Bondi Esperta di risparmio Appassionata di risparmio, dal 2008 gestisce il Blog DimmiCosaCerchi dove riporta iniziative promozionali dedicate al mondo del risparmio: campioni omaggio, concorsi a premio e buoni sconto sono all’ordine del giorno. http://www.dimmicosacerchi.it

Come risparmiare sull’acquisto dei pannolini