Afghanistan: prof porta in bici i libri ai bambini

Saber Hosseini consegna i libri a chi non può andare a scuola

In Afghanistan c’è un professore speciale, Saber Hosseini che in sella alla sua bici, va a consegnare durante i giorni di festa i libri ai bambini che non possono andare a scuola.
Lo fa tutti i giorni di festa e durante i weekend, Hosseini carica il cestino della sua bici di libri, pedala sulle strade sterrate – impercorribili da auto a motore – e va verso le aeree più remote del paese per portare ai bimbi la gioia del sapere.
La sua è una missione nobile: permettere ai bambini dei villaggi rurali di avere tra le mani dei libri, sfogliarli, leggerli e ottenere così un’educazione scolastica altrimenti inaccessibile.
“Quando gli do i libri vedo la loro gioia, il loro entusiasmo – ha raccontato il prof speciale – È la felicità di poter imparare e conoscere. Per me è di grande ispirazione”.
La maggior parte delle scuole, in quelle zone dell’Afghanistan sono state distrutte durante la guerra – e mai ricostruite – quelle rimaste in piedi sono lontane dai villaggi.

L’idea gli è venuta sei mesi fa, ne ha parlato a lungo con dei colleghi e insieme hanno raccolto dei soldi per l’acquisto di 200 libri. Ora ne hanno ben 3.500. Ma non è stato facile, per comprarli bisogna raggiungere il confine con l’Iran, perché l’Afghanistan ne produce pochissimi.

Hosseini non diffonde solo cultura e amore per i suoi alunni, questo prof porta avanti anche un messaggio di pace: “I Talebani usano le biciclette per i loro attacchi, dice il prof. Noi vogliamo sostituire questa immagine di violenza con la cultura”

 

Afghanistan: prof porta in bici i libri ai bambini
Afghanistan: prof porta in bici i libri ai bambini