Come conservare le ciliegie per quando non sono di stagione?

Da metà maggio a fine estate sono uno dei frutti di stagione più amati, ma come si possono conservare per averle anche quando non sono più di stagione?

Dalla tarda primavera alla fine dell’estate allietano i nostri palati con la loro succosa polpa, ma le ciliegie si possono gustare anche nelle altre stagioni, basta sapere come conservarle. Ecco 3 pratici metodi.

Ciliegie congelate
Lavate le ciliegie, asciugatele, disponetele (a vostra scelta con o senza nocciolo e con o senza picciolo) su un vassoio, mettetelo nel congelatore, aspettate che si surgelino e poi mettetele in un sacchetto per alimenti di plastica da tenere in freezer fino a quando desiderate scongerlarle per prepararci dolci o frullati. Congelate solo ciliegie in perfette condizioni, mature ma non troppo.

Ciliegie sotto spirito
L’alcol conserva naturalmente, ecco perché le ciliegie sotto spirito si conservano a lungo. Allo scopo preparate uno sciroppo calcolando per un chilo di frutta, 350 ml di acqua, 500 ml di alcol (vanno bene anche grappa, brandy, whisky, gin e vodka) e 200 g di zucchero. Portate ad ebollizione in un pentolino l’acqua e lo zucchero, fate bollire per un paio di minuti, spegnete il fornello, fate raffreddare e solo dopo aggiungete l’alcol. Lavate e asciugate le ciliegie, tagliate il gambo in modo che ne resti non più di un centimetro, mettetele in un vasetto ermetico di vetro sterilizzato, eventualmente insieme a una stecca di cannella o dei chiodi di garofano, e riempite il vaso con lo sciroppo preparato in precedenza in modo da ricoprire completamente le ciliegie. Chiudete il barattolo, mettetelo in un luogo fresco e al buio per almeno 2-3 mesi prima di aprirlo.

Ciliegie sciroppate
Come l’alcol, anche lo zucchero è un conservante naturale. Per preparare lo sciroppo per un chilo di ciliegie serviranno 100 gr di zucchero e 1/2 litro di acqua. La quantità di zucchero dipende anche dal tipo di ciliegie, più sono amare più zucchero servirà. Fate sciogliere lo zucchero in un pentolino con l’acqua, portate ad ebollizione, lasciate bollire per qualche minuto (non troppo altrimenti si forma il caramello), spegnete e fate raffreddare lo sciroppo. Riempite con le ciliegie lavate, asciugate e private del peduncolo, dei vasetti di vetro sterilizzati a chiusura ermetica, versate poi lo sciroppo. Tenete i vasetti in un luogo fresco e riparato per almeno 1 mese prima di aprirli. Volendo potete aromatizzare le ciliegie sciroppate con della vaniglia o della cannella.

Come conservare le ciliegie per quando non sono di stagione?
Come conservare le ciliegie per quando non sono di stagione?