Stefania Sandrelli: la fine della carriera, la crisi con Soldati e il suo più grande desiderio

Un fascino abbagliante e una carriera ormai al tramonto, Stefania Sandrelli si è raccontata in occasione della 79ª Mostra del Cinema di Venezia

Una bellezza incredibile, magnetica, e un grande talento che ha messo al servizio del cinema. Stefania Sandrelli è uno dei volti più amati del grande (e del piccolo) schermo ma, dopo una carriera lunghissima e fatta di moltissimi successi, ha rivelato di essere pronta a lasciare le scene per dedicarsi alla sua vita. Lo ha specificato in occasione del suo arrivo alla 79ª Mostra del Cinema di Venezia, dov’è attesa per il film di Corrado Ceron, Acqua e Anice.

Stefania Sandrelli, la fine della sua carriera

A un certo punto della propria vita professionale, è necessario saper dire basta. Lo sa bene Stefania Sandrelli che, nonostante sia ancora corteggiatissima dai più grandi registi, vorrebbe smettere di recitare. Sentita dal settimanale Oggi, al quale ha concesso una lunga intervista, l’attrice ha rivelato di essere addirittura disposta a cambiare stile di vita.

“Sono serena. Mi preoccupa altro. Se smetto di lavorare il mio tenore di vita cambierà. Sono sempre stata pagata poco, come tutte le attrici. Lo denuncio da sempre che a noi danno la metà di quel che prendono gli uomini. E poi non ho mai fatto un film per soldi, manco La Chiave, per cui mi diedero solo 50 milioni. Il denaro non mi è mai interessato: è venuto, è andato. Smettendo di lavorare dovrei accettare dei cambiamenti”.

Stefania Sandrelli non sembra così disposta a grandi ripensamenti, nonostante il cinema abbia occupato gran parte della sua vita. Il lavoro è stato il motore di tutta la sua vita e, ora che si sente di essere arrivata alla conclusione della sua carriera, non ha proprio intenzione di guardarsi indietro.

La crisi con Giovanni Soldati

Mamma di Amanda Sandrelli (alla quale ha confessato un evento delicato della sua vita) e Vito, Stefania Sandrelli ha sì pensato al lavoro ma non ha trascurato l’amore. Nella sua lunga confessione a Oggi, ha però rivelato di essere in crisi con il suo compagno storico Giovanni Soldati: “Giovanni è stato male, una malattia gli ha reso difficile camminare e lo ha costretto a un lungo ricovero. Vederlo così sofferente mi ha molto infragilito. Ma non è solo questo”.

E continua:

“Quando lui si è ammalato eravamo da tempo stanchi l’uno dell’altra. Io ero distratta da altre persone, lui probabilmente pure. Ci sentivamo obbligati a vivere insieme. Gli ultimi anni con lui sono stati anni di rinunce”: Appena prima della malattia, Giovanni Soldati ha lasciato la casa in cui abitavano insieme da molti anni, per poi tornare dopo il ricovero in ospedale: “L’ho visto uscire dall’ospedale ero felice che tornasse da me. Contro tutto e contro tutti, compresi i miei figli, che mi dicevano che nulla sarebbe cambiato”. “Vorrei una carezza”, ha poi dichiarato svelando il suo più grande desiderio, un po’ d’amore nonostante abbia vissuto una vita incredibile e fatta di grandi soddisfazioni.

Il loro rapporto si è quindi trasformato in qualcosa di diverso dall’amore, c’è della stima e della confidenza reciproca, ma la passione sembra essersi spenta da molto tempo. Stefania Sandrelli lo racconta con un velo di amarezza e, allo stesso tempo, con rassegnazione: “Forse si è stancato di una donna troppo impegnativa, di essere l’uomo della Sandrelli. Ma non posso farci niente, non posso viverla come una colpa… E poi accanto alla Sandrelli c’è Stefania. C’è sempre stata”.