Oggi è un altro giorno, Carla Fracci e Beppe Menegatti si raccontano

Carla Fracci e Beppe Menegatti raccontano a Serena Bortone il loro primo incontro al Teatro alla Scala e il segreto dei look bianchi della grande ballerina

Carla Fracci, ospite di Serena Bortone a Oggi è un altro giorno, racconta la sua vita, la danza come modo d’essere, i grandi ballerini suoi partner, primo fra tutti Rudy, come lo chiama lei, ossia Rudolf Nureyev, ma non solo. E l’amore per suo marito Beppe Menegatti, al suo fianco dal 1964.

Carla Fracci entra nella scuola di ballo del Teatro alla Scala nel 1946, viene presa – spiega lei – perché ha “un bel faccin”, un bel visino in milanese. A vedere in lei un potenziale è Ettorina Mazzucchelli, una delle più grandi insegnanti di danza italiane. E a giudicare da come sono andate le cose, l’intuizione era più che fondata.

Mentre Carla Fracci racconta dei balletti e del grande dispiacere nel vedere sciolte le compagnie di ballo italiane, compare al suo fianco il marito Beppe Menegatti, classe 1920, con tanto di mascherina che si toglie solo per comparire in collegamento a Oggi è un altro giorno.

La coppia, seduta nel salotto di casa, addobbato per Natale, è ancora dopo tanti anni – Carla e Beppe si sono sposati nel 1964 – è unita più che mai e quando Serena Bortone chiede com’è vivere insieme dopo tutto questo tempo, Menegatti e la Fracci concordano: “Si litiga ancora“.

I due ricordano il loro primo incontro, nella sala di ballo della Scala ovviamente. Menegatti era assistente di Luchino Visconti che stava allestendo il balletto, Mario e il mago, tratto da un’opera di Thomas Mann. Il regista con gli addetti ai lavori entra nella sala, a chiudere il corteo insieme a Beppe è Lila De Nobili, famosa costumista, che nota una giovane ballerina seduta per terra intenta a ricucire i gambali rossi – precisa la Fracci – e rivolgendosi a Visconti dice: “Questa ragazzina qui” potrebbe essere la ballerina. Era il 1955, Menegatti posò gli occhi per la prima volta sulla compagna della sua vita e si scoprì Carla Fracci.

La presentatrice a questo punto chiede si si trattò di “colpo di fulmine“. Menegatti tentenna, ma la Fracci interviene prontamente e nega: “Era fidanzato”. Ma ormai la scintilla era accesa e i due convoleranno a nozze nel 1964. Dal loro amore è nato Francesco ed è proprio dal momento della dolce attesa che l’étoile ha iniziato a vestirsi di bianco.

Spiega la Fracci che durante la gravidanza usava abiti leggermente larghi di mussola bianca, perché la dolce attesa l’ha vissuta come un momento privato e tira una frecciatina a chi oggi ostenta il pancione. Da allora, e sono passati più di 50 anni precisa Menegatti, Carla veste solo di bianco.

Non è la prima volta che la Fracci e suo marito raccontano del loro matrimonio che dura da 56 anni. Ospiti la scorsa estate nel programma di Diaco, Io e te, hanno ripercorso la loro storia d’amore.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Oggi è un altro giorno, Carla Fracci e Beppe Menegatti si raccontano