Lutto per Anna Tatangelo: è morta l’amata mamma a 67 anni

La mamma di Anna Tatangelo, Palmira Vinci, si è spenta all'età di 67 anni dopo una lunga malattia

Un lutto profondo ha colpito Anna Tatangelo: è morta l’amatissima mamma Palmira Vinci a soli 67 anni. Da tempo la donna combatteva contro una malattia: si è spenta nella mattina del 29 settembre. Mamma e figlia erano profondamente legate, e spesso le condizioni di salute avevano destato grande ansia e preoccupazione nell’artista. Sul suo profilo Instagram ha sovente parlato di lei e del grande affiatamento.

Anna Tatangelo in lutto: è morta la mamma Palmira a 67 anni

Palmira Vinci ha combattuto contro il male a lungo. Ad avere parlato della sua malattia è stata Anna Tatangelo stessa, condividendo preoccupazioni per il suo stato di salute, e soprattutto per il “giorno peggiore“, quello che ci auguriamo non arrivi mai e che ci lascia annichiliti e senza forze.

La notizia della scomparsa della mamma dell’artista non è stata condivisa da Anna, ma dalla testata locale. I funerali della donna si terranno nella chiesa dei Padri Passionisti di Sora il 30 settembre alle 15.30. Per il momento, la Tatangelo non ha rilasciato dichiarazioni, evidentemente arroccata nel dolore, nella sofferenza dell’addio peggiore che possiamo proferire.

Il legame di Anna Tatangelo con l’amata mamma Palmira

Oltre ad avere condiviso sempre sui social dichiarazioni pubbliche di affetto per la mamma e per la sua famiglia, Anna Tatangelo ha sempre sottolineato il grande rapporto che intercorreva tra le due. Impossibile non ricordare il post dell’artista in occasione della Festa della Mamma, quando ha provato a descrivere il loro legame, oltre che i sentimenti.

“Descrivere i sentimenti che un essere umano può provare per la propria mamma é davvero difficile perché ogni parola, ogni emozione, ogni grazie sembra non riuscire mai a descrivere una cosa così forte ed intensa. Ed eccomi qui… con gli occhi pieni di emozioni a pensare a te, mamma“.

Nel suo lungo post ha anche voluto commentare la sua grande forza, così come tutti gli insegnamenti che le ha dato nella vita. “Sei la persona più forte che io conosca, mi ritengo una donna fortunata ad averti con me. Non sai quanto tu possa essere fondamentale nella mia vita. Mi insegni tutti i giorni ad essere una donna ed una mamma migliore, quello che sono lo devo a te. Mi hai insegnato ad essere forte, lo hai fatto in silenzio, anno dopo anno, senza mai chiedere… senza mai lamentarti, senza mai appoggiarti a nessuno, con le tue sole forze e con una sensibilità unica. Ti amo più della mia vita”.

Il ricordo di Palmira Vinci

Stava male da tempo, e ha combattuto fino alla fine. Un lungo calvario, una malattia subdola, che alla fine non le ha dato scampo. Palmira Vinci si è spenta, e a detta di tutti in città è impossibile dimenticarla, soprattutto per la sua allegria, le labbra sempre vestite con un sorriso, la semplicità e la grande umanità.

L’intera città si è stretta nel dolore profondo della famiglia Tatangelo. Palmira se n’è andata proprio nel giorno del tradizionale mercato settimanale: tutti gli ambulanti si sono commossi, e suo marito, il signor Dante, ha ricevuto la notizia proprio mentre si trovava al lavoro, ed è stato visto lasciare la bancarella di corsa. Un lungo addio a cui nessuno era pronto.