Travis Barker, il motivo del ricovero d’urgenza in ospedale e come sta adesso

Il musicista è stato ricoverato d'urgenza per una pancreatite, i messaggi di figlia e figliastra e cosa sappiamo

Aveva scritto “God save me”, ovvero “Dio salvami”, in un cinguettio su Twitter che ha spaventato i suoi fan, soprattutto alla luce del ricovero d’urgenza: Travis Barker infatti martedì è stato portato in ospedale. E in seguito alle parole scritte su Twiter anche la figlia Alabama aveva pubblicato una foto – poi rimossa – del padre in ospedale chiedendo ai suoi follower di pregare per lui.

Non stupisce, dunque, che le condizioni di salute del musicista abbiano creato non pochi timori tra i fan.

Ora è emerso il motivo del ricovero d’urgenza e sono state rivelate le prime notizie sulla sua salute.

Travis Barker, come sta adesso e per cosa è stato ricoverato

Una pancreatite, è questa la ragione clinica che ha portato al ricovero di Travis Barker. A rivelarlo il  ben informato sito americano TMZ. Pare che l’infezione potrebbe essere stata causata da una colonscopia, che era stata eseguita al batterista nei giorni precedenti.

Non ci sono ancora notizie certe sul suo stato di salute attuale, ma si sa che al momento del ricovero si lamentava per i crampi, secondo quanto riportato da People. Altri sintomi sarebbero stati dolori al ventre e nausea. Una condizione che ha preoccupato sia lui che la moglie Kourtney Kardashian, sempre secondo quanto ha raccontato una fonte a People.

E se la figlia ha chiesto di pregare per il papà, la figliastra Atiana De La Hoya ha ringraziato attraverso le storie Instagram per la vicinanza: “Grazie per l’effusione d’amore e per le preghiere inviateci in questo momento. si sente e si apprezza”, si legge.

La pancreatite ha diversi livelli di gravità, potrebbe essere curata in poco tempo oppure richiedere un intervento. Ma per adesso non sono state diramate notizie ufficiali in merito a quale sia la forma che ha colpito il batterista.

Al momento si dovrebbe trovare al Cedars-Sinai di Los Angeles, una delle strutture più all’avanguardia, prima del trasferimento il musicista –  accompagnato dalla moglie Kourtney –  si era recato al West Hills Hospital and Medical Center.

Nel passato di Travis Barker c’è stato anche un terribile incidente. Era il 19 settembre del 2008 quando,  l’aereo privato sul quale viaggiava in direzione Los Angeles, è andato a schiantarsi prendendo fuoco. Delle sei persone a bordo si sono salvati solo lui e Adam Goldstein (deceduto un anno dopo per altre ragioni). In quella occasione aveva riportato gravi ustioni e aveva trascorso tre mesi in ospedale, subendo 16 interventi.

Travis Barker e la love story con Kourtney Kardashian

Gli ultimi tempi per Travis Barker sono stati fonte di grande gioia: ha coronato il sogno d’amore con Kourtney Kardashian, sposata per ben tre volte. La prima a Las Vegas, ma senza alcun valore legale, la seconda a Los Angeles, la terza con una sontuosa cerimonia a Portofino.

Un amore travolgente, il loro, nato da un’amicizia che si è trasformata in qualcosa di molto più profondo. Tanto da spingere il musicista, dopo pochi mesi dall’inizio della relazione, a chiedere la mano della più grande delle sorelle Kardashian. Ovviemante in grande stile. Affiatatissimi e innamorati sui red carpet, non sono da meno anche nei momenti più privati. E i quelli difficili. Kourtney è al suo fianco anche adesso, come hanno mostrato alcune immagini scattate dai paparazzi al momento del ricovero fuori dall’ospedale.