Sonia Bruganelli, il segreto del suo tatuaggio: c’entra la figlia Silvia

Il tatuaggio sull'avambraccio di Sonia Bruganelli, ha un significato profondo: il racconto sul legame con la figlia Silvia

Sonia Bruganelli, tanto criticata quanto seguita sui social. In molti conoscono vari aspetti della sua vita, che lei stessa condivide su Instagram, ma quelle stesse persone sono poi pronte per criticare ogni sua mossa; l’imprenditrice si è raccontata in una lunga intervista concessa a Leggo, in cui ha parlato di sé sotto ogni punto di vista: dai commenti negativi sui social fino al “segreto” del suo tatuaggio sull’avambraccio che presenta un forte legame con la sua primogenita Silvia.

Sonia Bruganelli, il tatuaggio sull’avambraccio e il legame con la figlia Silvia

Sono tante le persone che tatuano sulla propria pelle disegni o scritte senza un grande significato dietro, ma solitamente c’è un legame con qualcosa o qualcuno quando ci si ritrova a tatuarsi dei simboli o delle frasi; questo è il caso di Sonia Bruganelli, che sul suo avambraccio ha raffigurato il volto di Padre Pio.

Durante la sua intervista a Leggo, l’imprenditrice e volto dell’ultima edizione del Grande Fratello Vip, ha spiegato il significato dietro la scelta di quel tatuaggio. “Sono sempre stata una credente non praticante. Ho sempre e solo pregato quando avevo paura, bisogno. Direi una pessima credente. Poi però, la notte prima che mia figlia doveva affrontare la seconda operazione al cuore, ho avuto la visione di Padre Pio, nitida, davanti a me. Sa, come vanno queste cose… uno dice – se va tutto bene mi tatuo Padre Pio – . La mia Silvia sta bene e Padre Pio è sul mio avambraccio”.

Come ha raccontato lei stessa in un’intervista a Verissimo, la figlia (ormai diciannovenne) Silvia, nata dall’amore con Paolo Bonolis, ha avuto problemi di salute fin dalla nascita. Una cardiopatia grave scoperta nelle ultime settimane di gravidanza: “Quel giorno è cambiata completamente la mia vita. L’ultimo mese di gravidanza è stato allucinante e non ho foto di Silvia appena nata perché avevo paura in qualche modo di affezionarmi. Le ho fatto le prime foto a quattro mesi. Io non mi sentivo una mamma emotivamente all’altezza di quella situazione così difficile, sono stata molto criticata per questo, ma Paolo mi ha dato una forza enorme”, aveva spiegato a Verissimo.

Sonia Bruganelli senza filtri e ipocrisie

L’hanno criticata un po’ per tutto: i viaggi in aereo privato, le borse e le scarpe troppo costose, il suo mostrare quotidianamente sui social uno stile di vita che non tutti possono di certo permettersi. Molti, però, sono riusciti negli anni a cogliere un lato di Sonia Bruganelli che l’ha portata a essere ugualmente amata, nonostante sia un personaggio divisivo. La sua partecipazione al Grande Fratello Vip come opinionista, al fianco di Adriana Volpe, è stata una bella prova per lei che è riuscita a mostrarsi sempre schietta e sicuramente non ipocrita.

Dopotutto, è quello che nella vita cerca di evitare. “A me piace il bello. Lo vivo e lo posto senza bisogno di piacere agli altri. Gli influencer invece fanno finta di essere semplici per far credere che chiunque potrebbe essere come loro. Poi però scopri che si fanno il culo in palestra, non mangiano per essere magri, spendono in vestiti ma di nascosto. Ritorniamo alla schiettezza e alla coerenza“, ha detto.

Insomma, se c’è una cosa super certa è che Sonia Bruganelli non le manda a dire, e questo ha sempre un lato positivo e uno negativo. Lei, però, non si pente di nulla e non dà troppa importanza alle critiche e alle shitstorm sui social che lasciano sempre il tempo che trovano.