Presentatore tv: “Ho un cancro terminale. Mi piange il cuore lasciare i miei figli”

"Non so quanto mi resta da vivere", a 48 anni Jonnie Irwin, famosissimo presentatore inglese, racconta il cancro che lo sta uccidendo per essere d'ispirazione agli altri

Ha 48 anni Jonnie Irwin, uno dei presentatori più famosi del Regno Unito, e ha un cancro allo stadio terminale. I medici gli hanno dato sei mesi di vita e lui ha deciso di condividere la diagnosi perché la sua storia possa ispirare le persone a “vivere al massimo ogni giorno“.

Jonnie Irwin, il presentatore con un cancro terminale a 48 anni

Jonnie Irwin è sposato e ha tre figli, Rex, di tre anni, e i gemelli Rafa e Cormac di due. Ha voluto rilasciare una lunga intervista a Hello! nella settimana in cui compie 49 anni, per raccontare come si vive sapendo che il tempo a disposizione è molto limitato. Il conduttore ha un cancro ai polmoni che è arrivato al cervello: “Non so quanto mi resta da vivere, ma cerco di rimanere positivo e il mio atteggiamento è che sto vivendo con il cancro, non che sto morendo per causa sua”.

La sua storia ha toccato profondamente i lettori britannici, Irwin è uno dei presentatori più amati in Gran Bretagna. Tra i suoi programmi più celebri ci sono A Place in the Sun su Channel4 dove va alla ricerca della casa perfetta per i concorrenti ed Escape to the Country, dove le persone vanno a vivere in campagna. In effetti Irwin ha un passato da immobiliarista ed è approdato con successo in tv nel 2004.

Jonnie Irwin: “I miei figli cresceranno senza un padre”

Jonnie Irwin ha raccontato come sta vivendo i suoi ultimi momenti: “Voglio fare progetti. Voglio creare ricordi e catturare questi momenti con la mia famiglia perché la realtà è che i miei ragazzi cresceranno senza conoscere il loro padre e questo mi distrugge il cuore”.

Nel 2020 il presentatore scoprì di avere il cancro dopo un improvviso abbassamento della vista. Gli esami rivelarono la malattia che aveva colpito i polmoni e che si era diffusa fino al cervello. I medici gli diedero sei mesi di vita. Irwin ha raccontato del momento tremendo in cui ha dovuto dire a sua moglie Jessica che stava morendo e che l’avrebbe lasciata sola a crescere i loro tre figli: “È stato devastante. Tutto quello che potevo fare era scusarmi con lei. Mi sentivo così responsabile“.

Jonnie Irwin: “Voglio essere d’ispirazione per gli altri”

I farmaci e la chemioterapia gli hanno permesso di vivere più di quanto gli specialisti gli avevano detto. Irwin ha cercato di reagire alla diagnosi, lavorando il più possibile.

Fino ad ora, solo i parenti e gli amici più stretti sapevano del cancro, ma Irwin ha deciso di parlare pubblicamente della malattia per ispirare le persone e spronarle a vivere intensamente ogni giorno. “Voglio fare capire loro che si può vivere una vita positiva, anche se si sta morendo”. Ha spiegato: “Alcuni che si trovano nella mia situazione fanno una lista dei desideri, ma io voglio solo che facciamo il più possibile come famiglia”.