Uomini che non sanno stare soli

Lo confermano i fatti (e anche la scienza): gli uomini senza le donne non riescono a stare

Al di là dei luoghi comuni e dei soliti cliché esistono i fatti, e quelli confermano che gli uomini non sanno stare da soli. Certo, non vogliamo fare di tutta l’erba un fascio così come non possiamo negare il fatto che sono tanti le persone di sesso maschile che sembrano aver sviluppato una certa allergia nei confronti delle relazioni stabili.

Eppure ci sono certi uomini che proprio da soli non sanno stare. A confermarlo sono anche le nostre stesse esperienze: quante volte abbiamo visto amici o ex fidanzati che dopo la fine di un lungo rapporto si sono rigettati a capofitto in una nuova relazione?

I motivi sono tantissimi così come diverse sono le situazioni che si vengono a creare. A volte si inizia una relazione più per la paura di restare soli, perché soli non si è mai stati. Altre volte succede che la nuova relazione assolve il compito di colmare le lacune che si sono create in precedenza. Altre volte ancora, invece, la scelta è dettata più da una questione di sopravvivenza perché le cure e le premure che le donne hanno, nei confronti dei loro partner, non hanno eguali, e questo lo conferma anche la scienza.

Uomini che non sanno stare da soli

Come abbiamo anticipato non vogliamo fare di tutta l’erba un fascio, perché se è vero che ci sono molti uomini che non sanno stare da soli, è vero anche che la controparte femminile si rende spesso protagonista di relazioni disastrose che nascono proprio dalla paura di restare senza un partner.

Anche il bisogno disperato di innamorarsi, e di condividere la vita con qualcuno per vivere una favola d’amore con tanto di lieto fine, portano inevitabilmente all’esigenza di essere sempre impegnati sentimentalmente. Questa è una cosa che le donne riconoscono, a volte anche amaramente. Gli uomini, invece, non lo ammetterebbero mai.

Anche perché spesso, più che per esigenza di sentire il cuore battere di nuovo, gli uomini si fidanzano perché hanno bisogno di una figura di riferimento nella loro vita. Una donna, in questo caso, che li supporti (e li sopporti) e che si prenda cura di loro.

Le relazioni fanno bene agli uomini (più che alle donne)

Per trovare una conferma autorevole a quelle che sono delle ipotesi, che potrebbero farci accusare di dare adito ai soliti luoghi comuni, siamo andate alla ricerca di quello che la scienza dice rispetto agli uomini. Ciò che emerge è che, come al solito, le nostre intuizioni sono più che valide.

Secondo una ricerca condotta dagli esperti dell’Università Syddansk in Danimarca, e pubblicata sulla rivista British Medical Journal Open, è emerso che gli uomini hanno molti benefici, più della controparte femminile, quando vivono una relazione.

In particolare lo studio si è concentrato sulla longevità del mondo maschile che sembra essere favorita proprio dal matrimonio. Gli uomini sposati, infatti, hanno una percentuale che varia dal 25 al 50% di sopravvivenza in più rispetto alle persone single.

I motivi sono spiegati dagli stessi ricercatori e stanno nel fatto che, nella sfera familiare, sono le donne a far tutto, anche ad accudire i loro partner. Si occupano della loro salute e li supportano a seguire uno stile di vita volto al benessere mentale e fisico.

Insomma, anche la scienza lo conferma: senza di noi gli uomini sarebbero perduti. Ora capite perché soli proprio non riescono a stare?