Buoni propositi per l’anno nuovo: a 40, come a 20, devi sognare, sperare e vivere

Siamo un popolo di aspiranti sognatori ed è arrivato il momento di riprenderci la nostra vita per renderla come la vogliamo

Perdere peso, innamorarsi, ottenere quella promozione tanto desiderata e frequentare quel corso di pittura per recuperare quella piccola grande passione conservata in un cassetto riempito di scartoffie e di polvere. Quante speranze e propositi abbiamo nei confronti dell’anno che verrà?

E a guardarci indietro, e a leggere le statistiche sui giornali, è evidente che molte di noi sono accomunate dai medesimi desideri, come quello della perdita di peso che, stando ai dati di ProntoPro.it pubblicati lo scorso anno, è risultato il proposito più importante per il 40% delle persone che hanno partecipato al sondaggio indetto dall’azienda.

E poi c’è chi ha promesso di iscriversi in palestra e chi ha affermato che con l’anno nuovo si sarebbe dedicata più a se stessa, c’è anche chi ha ammesso di volersi ritagliare del tempo per le piccole cose della quotidianità, come una semplice, ma gratificante, lettura di un libro.

Insomma, la volontà di smettere di procrastinare è quella che va per la maggiore, ma c’è davvero bisogno di una data per capire che è il momento giusto di scegliere di cambiare, di agire e di seguire il cuore? Il nuovo anno è davvero un anno nuovo?

Forse è tardi per interrogarsi sul valore del tempo effettivo, sulla veridicità delle considerazioni che vedono il futuro come quel luogo in cui si realizzeranno sogni, desideri e progetti. Perché in realtà ci troviamo già in quella linea di confine, un breve intervallo che separa il vecchio dal nuovo, il passato dal futuro. E nell’attesa dell’anno che verrà ecco che forse, tutto quello che dobbiamo augurarci davvero, è solo di tornare a sognare, continuare a sperare e a vivere, intensamente e con passione, giorno dopo giorno.

E le diete, la palestra, il viaggio e il corso aspetteranno il momento giusto, quello in cui i sussurri del cuore ci guideranno verso tutte quelle cose alle quali non abbiamo dato peso e che sappiamo, oggi più che mai, che saranno le più grandi e autentiche portatrici di felicità.

E non sarà presto per realizzare i sogni delle giovanissime, così come non sarà tardi per realizzare quelli di chi ha già superato gli “anta” perché non è mai troppo tardi, e perché non esiste un momento perfetto per cominciare se non quello nel quale capiamo di essere pronte.

Popolo di aspiranti sognatori, questo anno è per noi. Facciamolo nostro!

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Buoni propositi per l’anno nuovo: a 40, come a 20, devi sognare,...