Paura del dottore? Così puoi aiutare il tuo bambino a sconfiggerla

Raccontate una storia, dite sempre la verità e rispondete a tutte le domande: così i vostri figli non avranno più paura del pediatra

Urla, pianti o capricci: queste sono solo alcune delle reazioni dei nostri bambini alla pronuncia della parola “dottore”. Ma perché i nostri figli sono così spaventati dalle semplici visite di routine?

Una reazione, quella di paura, che va per la maggiore tra i più piccoli quando arriva il momento della visita dal dottore. Timore, questo, ancora più ampliato dall’emergenza sanitaria in corso; certo per loro non deve essere facile trovarsi tra tutte quelle mascherine, divisori in plexiglass e distanziamento sociale.

Esattamente come siamo riuscite, attraverso favole e storie, a raccontare ai più piccoli cosa sta succedendo a livello globale con la pandemia, possiamo farlo anche per rendere meno traumatica la visita dal dottore. Ricordiamoci sempre che tutti i timori dei nostri figli, per quanto possano farci soffrire, vanno ascoltati e rispettati.

Quelle che per noi sono piccole paure per loro sono grandi e insormontabili: sminuirle non farà altro che farli sentire soli in questa battaglia contro i loro mostri. Dovete pensare, infatti, che i nostri bambini non hanno la stessa padronanza del corpo che abbiamo noi, ecco perché il fatto che il medico debba toccarlo per visitarlo, può essere percepito come un’intrusione da parte di un estraneo.

Dobbiamo, quindi, ascoltare i nostri bambini ed educarli a quella che è una routine importantissima alla quale non devono sfuggire. Possiamo farlo attraverso favole e storie da noi inventate, prendendo ad esempio il protagonista di uno dei suoi cartoni preferiti, un supereroe o un animaletto, e raccontare un aneddoto che è successo proprio in visita dal medico. Così, i bambini si tranquillizzeranno scoprendo che anche i loro personaggi preferiti vanno dal dottore.

Chiaro è che la storia è solo un tramite per spiegare e raccontare ai bambini cosa succede davvero in una visita e anzi, potete approfittare di questo momento per rispondere ai suoi dubbi e alle curiosità: “Perché il dottore mi tocca? Mi farà male? perché devo andarci?”.

Non mentite ai vostri bambini, non fatelo mai, né tantomeno non ingannateli fingendo di portarli altrove per poi farli ritrovare improvvisamente nello studio medico, per loro sarebbe un trauma. Altra cosa da evitare, è utilizzare la figura del medico alla stregua dell’uomo nero, evitiamo frasi del tipo “Se fai il cattivo ti porto dal dottore che ti fa una puntura”.

Al contrario parliamo in positivo del pediatra, spieghiamo al nostro bambino che sarà lui ad avere il potere magico di far sparire il raffreddore, la tosse o la febbre. Così, in poco tempo, i nostri bambini non avranno più paura di andare dal dottore.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Paura del dottore? Così puoi aiutare il tuo bambino a sconfiggerla