Ovulazione, 5 segnali per capire se e quando sei fertile

Come possiamo capire quando siamo fertili? Ecco 5 segnali che arrivano direttamente dal nostro corpo

Tra le fasi che compongono il ciclo ovarico c’è l’ovulazione, ovvero il momento in cui l’ovulo viene rilasciato dalle ovaie nelle tube di Falloppio in attesa che uno spermatozoo lo fecondi.

Di solito avviene dai 16 ai 12 giorni prima dell’inizio del ciclo mestruale e coincide con i giorni più fertili della donna, dunque il periodo ideale se si vuole diventare presto mamma.

L’ovulazione è un fenomeno che interessa tutte le donne e che non passa di certo inosservato. Il corpo subisce diversi cambiamenti provocati soprattutto da un aumento di estrogeni e ormoni LH e i sintomi che il fisico ci invia, per indicare che ci troviamo nel periodo ideale per il concepimento, sono diversi. Ecco 5 segnali per capire quando sei fertile:

  1. aumenta la temperatura basale del corpo: se si verifica questo fenomeno, niente paura, è solo uno dei sintomi dell’ovulazione. Il fenomeno è causato da un ormone che la donna produce nella fase “luteale”, il progesterone, che ha il compito di correre in aiuto dell’ovocita fecondato, ad annidarsi nella mucosa dell’utero. Questo segnale presenta un inconveniente in quanto consente di conoscere il momento dell’ovulazione solo dopo che è avvenuta e questo perché si assiste a un rialzo della temperatura. Per scoprire l’aumento della temperatura basale, basta misurarla con un termometro appena sveglia (l’aumento è di tre/quattro decimi di grado);
  2. il seno è più morbido: anche il seno non è immune agli effetti dell’ovulazione. Con l’aumento dei livelli ormonali nel sangue infatti, appare più morbido e florido al tatto;
  3. aumenta il desiderio sessuale: anche in questo caso, quando le ovaie raggiungono il culmine nella produzione degli estrogeni, si avverte una piacevole sensazione volta a un maggiore desiderio sessuale. Il fenomeno si verifica due/tre giorni prima dell’ovulazione e di sicuro facilita non solo il rapporto sessuale con il proprio partner, ma anche il concepimento qualora si stia programmando una gravidanza;
  4. cambia la posizione della cervice: è un segnale fisico interno, utile per il ginecologo che sta monitorando un’ovulazione. Accade alcuni giorni prima dell’inizio dell’ovulazione e la cervice non solo appare più in alto rispetto al solito, ma anche più aperta e più morbida;
  5. cambiano le secrezioni vaginali: è un fenomeno che interessa soprattutto il muco cervicale, che muta la sua consistenza quando la donna è nel periodo fertile. In questo caso si verifica un’alterazione del muco che diventa più liquido e trasparente. La sensazione è di forte bagnato e l’ovulazione inizia il giorno del picco del muco. Lo scopo è quello di rendere minima l’acidità dell’ambiente vaginale consentendo così un più facile accesso e una maggiore sopravvivenza agli spermatozoi, mentre viaggiano verso le tube.

 

Ovulazione, 5 segnali per capire se e quando sei fertile