La valigia per il parto: quando e come farla

Tutto quello che serve alla futura mamma e al neonato dopo il parto e durante la degenza in ospedale

La preparazione della valigia per il parto è l’attimo in cui la futura mamma realizza per la prima volta quello che sta per accadere e si rende conto che quel momento, sognato e temuto per mesi, è davvero arrivato. Se si tratta della prima gravidanza, molti raccomandano di avere la valigia pronta già dall’ottavo mese per evitare corse dell’ultimo minuto e, in preda all’ansia, di dimenticare qualcosa. Ecco come fare la valigia perfetta per il lieto evento.

Documenti:

– Documento di riconoscimento.
– Tessera sanitaria.
– Cartellino del gruppo sanguigno.
– La cartella clinica con tutti gli esami e le ecografie fatte durante la gravidanza.
– Eventuale cartella dell’anestesista per l’analgesia epidurale.

Cosa occorre alla futura mamma:

– Per il parto: una t-shirt ampia
– Assorbenti post-partum
– Slip di rete elastica post partum
– Panno carta (come asciugamano per bidet)
– Camicie da notte, possibilmente aperte davanti
– Vestaglia
– Pantofole e ciabatte di gomma (per farsi una doccia senza stare a piedi nudi)
– Asciugamani
– Detergente intimo specifico per post parto
– Occorrente per igiene personale come spazzolino, dentifricio, bagnoschiuma, shampoo, deodorante
– Un cambio per le dimissioni
– Non serve il reggiseno per allattare in quanto non sapete ancora come si modificherà il vostro seno: meglio comprarlo successivamente alla montata lattea

Cosa occorre al neonato:

Informatevi sulla procedura da seguire per l’occorrente del neonato. Molti ospedali richiedono che i vari cambi siano riposti in sacchetti singoli con chiusura ermetica e riportino nome e cognome del nascituro. Considerate che la degenza normalmente dura 2-3 giorni e servono due cambi al giorno.
Dopodiché mettete in valigia:
– tutine con taglia 0 o 1 in cotone. A seconda della stagione vi verranno chieste a a manica/gamba lunga o corta
– Body in cotone taglia 1 o 0. Idem come sopra
– Calzini in cotone per la bella stagione (in autunno e in inverno le tutine intere copriranno già i piedini)
– Bavaglini
– Copertina, più o meno leggera a seconda della stagione
– Asciugamani
– Cappellino per il post-parto ed eventualmente per le dimissioni

(foto 123rf)

Fonte: DiLei

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

La valigia per il parto: quando e come farla