Vittorio de Sica, attore: biografia e curiosità

Vittorio De Sica, un mito per chiunque: ecco tutto quello che c'è da sapere su di lui. Storia e filmografia di uno dei migliori attori della storia del cinema italiano e mondiale

Vittorio De Sica, nome abbreviato di Vittorio Domenico Stanislao Gaetano Sorano De Sica. Quando si parla di teatro e soprattutto di cinema, non si può non pensare a questo grandissimo attore, regista e sceneggiatore. De Sica infatti è stato tra i più importanti personaggi della settima arte, amato dalla critica, dal pubblico e protagonista di innumerevoli pellicole. È originario di Sora, città del Lazio dove nacque il 7 luglio del 1901. I suoi genitori erano papà Umberto De Sica e mamma Teresa Manfredi, rispettivamente un funzionario di banca cagliaritano e una casalinga napoletana.

Iniziò la sua carriera da attore quando non aveva ancora completato gli studi di ragioneria: nel 1917 prese parte al film muto, Il processo Clemenceau, dove interpretava un cameriere. Cominciò a lavorare in maniera frequente a partire dal 1927, quando il regista Mario Almirante lo vuole prima nella pellicola, La bellezza del mondo, e in seguito ne La compagnia dei matti. Dal 1939 fu anche regista, e proprio questo ruolo sarà quello grazie al quale Vittorio De Sica riuscirà a dare il meglio di sé. Il primo film che registrò fu Rosse Scarlatte, diretto insieme a Giuseppe Amato, nel quale svolgeva anche il ruolo di attore. Il tanto sospirato Premio Oscar arrivò pochi anni dopo.

Nel 1946, Vittorio De Sica vince il Premio Oscar come miglior film straniero grazie al film Sciuscià. Questa pellicola ha un valore storico notevole, in quanto fu la prima a ricevere questo prestigioso riconoscimento, ma anche perché è considerata una delle migliori del Neorealismo italiano. De Sica fu decorato con il Premio Oscar per il miglior film straniero in altre tre occasioni. Nel 1948 con Ladri di biciclette (per il quale fu anche produttore cinematografico), nel 1963 con Ieri, oggi, domani, e infine nel 1970 per Il giardino Finzi-Contini. Risultati che lo annoverano di diritto fra i migliori registi di sempre.

Vittorio De Sica si sposò due volte ed ebbe tre figli: Emilia De Sica, Manuel De Sica e Christian De Sica. Quest’ultimo ha seguito le sue orme diventando attore di numerosi film comici, molto apprezzato dal pubblico italiano. Le due famiglie furono molto importanti negli ultimi anni di Vittorio, che si spense il 13 novembre del 1974 a Neuilly-sur-Seine. Non riuscì a sopravvivere a un intervento chirurgico che si rese necessario per curare un tumore ai polmoni che lo tormentava da tempo. A Napoli c’è una splendida via che porta il suo nome.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vittorio de Sica, attore: biografia e curiosità