Acqua di riso, il detergente magico per le tue pulizie

Il consiglio della nonna per pulire elettrodomestici e stoviglie

I consigli che ci tramandano le nonne, sono sempre i migliori. Sapevate che l’acqua di riso è un ottimo detergente per pulire elettrodomestici e stoviglie?

Tutte noi, chi più e chi meno, siamo in grado di preparate ottimi risotti che deliziano i palati dei nostri mariti, figli, o fidanzati. Ma quante di voi sciacquano il riso prima di cucinarlo? L’acqua di riso -ottenuta dal suo risciacquo- ha proprietà “magiche”.

Prima di cucinare il riso, bisognerebbe rimuovere l’amido e altri minerali dalla sua superficie, in questo modo cuocendosi non diventerà gommoso. Ed è proprio questo il motivo per cui la sua acqua è un potente alleato per la pulizia della nostra casa.

Il sedimento di amido che si trova nell’acqua di riso, può agire come un abrasivo super efficace nel lavaggio di qualsiasi cosa che, generalmente, richiede l’azione manuale per rimuovere sporco e incrostazioni. Tuttavia, l’acqua di riso non è in grado di rimuovere il grasso. Questo perché olio e grassi sono alcalini e hanno un pH pari a 8, l’acqua di riso, invece, è leggermente acida e il suo pH si aggira intorno al 6.

I detergenti acidi, come l’acqua di riso, sono perfetti rimuovere macchie di ruggine e altri depositi minerali, come ad esempio le gocce d’acqua calcarea sulle porte della doccia, sugli infissi della cucina, sugli utensili di rame, o qualsiasi altra cosa che generalmente puliamo con aceto e limone. Essendo leggermente acida, evitate di utilizzare l’acqua di riso su superfici che possono essere facilmente danneggiate, come la pietra non sigillata e la malta liquida.

Preparare il vostro detergente “magico” è semplicissimo. Vi basterà immergere un tazza di riso crudo in due di acqua, e agitarlo fino a quando la soluzione assumerà il colore del latte. Poi, con l’aiuto di un colino, dovrete rimuovere il riso che sarà pronto per la vostra cena. Successivamente potrete immergere un panno pulito nell’acqua di riso e utilizzarlo per rimuovere lo sporco dalle superfici interessate.

Se preparate acqua di riso esclusivamente per uso domestico, scegliete il riso bianco a grana corta o lunga, poiché entrambi contengono molto amido e renderanno l’acqua di riso più acida rispetto alle altre varietà. Evitate quindi il riso basmati e quello integrale, in quanto la percentuale di amido è nettamente inferiore. Inoltre, se la pulizia e la cottura del riso non avvengono nello stesso giorno, potete conservare l’acqua in una bottiglia. Mi raccomando, però, conservatela nel frigorifero al massimo una settimana.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Acqua di riso, il detergente magico per le tue pulizie