Le buone maniere per difendersi dall’influenza

In questi giorni si parla con toni decisamente allarmistici della diffusione della ribattezzata influenza A o suina, le precauzioni quindi diventano sempre più estreme.

Dall’Inghilterra infatti arriva la notizia del divieto di imbarco per chi presenta sintomi sospetti (in primis la temperatura corporea elevata, poi tosse, mal di gola, malessere generale e dolori muscolari) mentre i suggerimenti di alcuni organismi e associazioni di rimandare le gravidanze – ove possibile, fino al superamento dell’allerta pandemia – hanno scatenato inevitabili polemiche.

Nel frattempo in Italia qualcuno paventa di rimandare l’apertura delle scuole e in Gran Bretagna, alcuni Campus hanno bloccato l’arrivo degli studenti fino al cessato allarme.

Tenendo conto che finora i decessi sono in una percentuale realmente bassa, analoga per ogni altra forma influenzale, è comunque importante seguire alcune precauzioni basilari: dall’evitare luoghi troppo affollati al seguire le più naturali e semplici norme igieniche di buon senso.

Norme che andrebbero sempre applicate, considerato che il semplice gesto di lavarsi le mani riduce notevolmente l’incidenza delle più comuni infezioni. Scoprile tutte, cliccando qui

Le buone maniere per difendersi dall’influenza