Come struccare bene il mascara per non rovinare le ciglia

Come togliere il mascara senza rovinare le ciglia? Se quando ti strucchi cadono troppe ciglia, segui questi consigli per struccare bene il mascara

Struccare bene il mascara è essenziale per avere ciglia sane, folte e robuste. Il mascara è forse il cosmetico più utilizzato, perché definisce istantaneamente gli occhi, svegliando lo sguardo e facendo apparire il look subito curato e ordinato. Ma spesso capita di struccarsi e vedere troppe ciglia cadute, senza capirne il motivo. Potrebbe essere il mascara ma, più probabilmente, la gestuelle per togliere bene il mascara. Ma quindi il mascara rovina le ciglia? Vediamo insieme come togliere il mascara senza rovinare le ciglia e come togliere il mascara senza struccante.

occhi marrone mascara

Il mascara rovina le ciglia?

Il mascara rovina le ciglia è forse una delle domande che più riguardano il mondo dei mascara, questo perché spesso struccandosi capita di vedere ciglia cadute che accendono subito un campanello d’allarme. Partiamo col dire che cadono circa due ciglia al giorno e bisogna prestare attenzione solo nel caso in cui se ne perdano in quantità maggiore del solito. Come prima cosa è bene capire se si è allergici a qualche componente e provare a sostituire il vecchio mascara con uno ipoallergenico, senza parabeni e senza Propylene Glycol.

ragazza mora applicazione mascara allo specchio

Sicuramente indossare il mascara ogni giorno e farne un utilizzo scorretto può portare a una caduta delle ciglia maggiore, come se indossassimo il fondotinta h24 o riempissimo i capelli di lacca senza lavarli per una settimana. Nonostante gli oli e cere presenti all’interno del mascara, altre sostanze possono portare, alla lunga, a seccare le ciglia e quindi a farle cadere con più rapidità. 

Come prima cosa, quindi, è importante la frequenza di utilizzo ma soprattutto per quante ore si indossa il mascara. Così come la sera strucchiamo la pelle e la lasciamo libera da prodotti cosmetici per 6-10 ore, così dovremmo fare anche con le ciglia. Evitate di usare il mascara se siete a casa e non dovete uscire e struccatevi ogni sera, rimuovendo ogni residuo. Se proprio non riuscite a vedervi senza mascara, provate la laminazione alle ciglia, un trattamento estetico che consente di curvare e colorare le ciglia, per un effetto definito all’occhio davvero naturale.

ragazza con turbante applica mascara allo specchio

Attenzione anche al PAO (Period After Opening) del mascara, ovvero la data di scadenza dopo l’apertura: non solo il mascara si secca e non agisce più come dovrebbe, ma potrebbe diventare un ricettacolo di germi e batteri dato che viene esposto all’aria e che lo scovolino viene passato ripetutamente sugli occhi e poi inserito di nuovo nel tubetto. Anche se non ancora finito, una volta passato il PAO sarebbe meglio sostituirlo con uno nuovo.

Ma ciò che in realtà accelera il processo di caduta delle ciglia è sicuramente il modo in cui si strucca il mascara. In generale, un’ottima detersione del viso è essenziale, specie alla sera, quando si accumulano tossine, smog e makeup. Non struccarsi non solo può seccare la pelle, ma può causare segni di espressione, brufoli, punti neri e allergie varie, per gli occhi ad esempio congiuntiviti e blefariti.

ragazza nera turbante si strucca con dischetto

La scelta dei giusti prodotti: dischetti e struccanti

Impariamo come struccare bene il mascara, quindi, partendo proprio dalla scelta dei giusti prodotti. Per quanto riguarda i dischetti struccanti sarebbe meglio utilizzare quelli di cotone 100% organico, più morbidi e che non irritano la pelle. Meglio poi, perché fanno bene all’ambiente e sono ancora più delicati sulla pelle, scegliere i dischetti ecologici lavabili e riutilizzabili. Sono composti in fibre naturali e si lavano a mano o direttamente in lavatrice, con un risparmio economico notevole e uno spreco decisamente minore.

Per quanto riguarda lo struccante, invece, la tipologia si sceglie in base al makeup e alla pelle. Per una pelle sensibile meglio l’acqua micellare, più delicata perché con tensioattivi più leggeri e in minor quantità, gli struccanti classici vanno invece bene per tutte le tipologie di pelli. Per il trucco waterproof o se si indossa molto makeup, meglio utilizzare gli struccanti bifasici, ovvero una parte di struccante liquido e una di olio, che sciolgono il makeup più velocemente e con facilità.

ragazza nera turbante si lava il viso

Altra categoria sono i burri e gli oli struccanti, che si applicano direttamente massaggiandoli con le dita e sciolgono qualsiasi tipologia di makeup in breve tempo, anche quello più resistente. Potrebbero non piacere a tutti, perché molti tendono a dare un effetto appannato agli occhi, che però passa subito una volta rimosso ogni residuo. Ogni struccante, infatti, va poi risciacquato ma, nel caso dei bifasici o di burri e oli, è necessario anche utilizzare un detergente schiumogeno per eliminare ciò che rimane sul viso.

Come struccare bene il mascara e come togliere il mascara senza rovinare le ciglia?

Dopo aver scelto i giusti prodotti è il momento di imparare la gestuelle per struccare bene il mascara senza rovinare le ciglia. Non bisogna, infatti, sfregare ripetutamente per cercare di rimuovere il mascara perché questo non solo indebolisce le ciglia, ma irrita anche la pelle. Se indossate le lenti a contatto ricordatevi di rimuoverle prima di struccarvi e, come prima cosa bagnate le ciglia con un po’ di acqua tiepida, un trucchetto che consentirà a parte del mascara di sciogliersi rendendo così più facile la sua rimozione. 

scovolino mascara

Abbiamo visto come i burri struccanti si massaggino direttamente con le dita, ma nel caso di struccanti bifasici o acque micellari, basta imbibire un dischetto e poggiarlo sugli occhi chiusi lasciando agire il prodotto per qualche secondo, premendo delicatamente. Dopo averlo lasciato in posa, con un movimento dal basso verso l’alto, seguendo l’andamento delle ciglia, si rimuove il mascara.

Esistono anche i mascara che si rimuovono con acqua: hanno formule termo-sensibili che resistono a lacrime, sudore e umidità ma che a contatto con l’acqua calda si sciolgono, senza bisogno di struccanti, dischetti e sfregamento. Diversi ancora sono i mascara a guaina, molto resistenti durante la giornata pur non essendo waterproof che però si struccano sfilandoli dalle ciglia e non si sciolgono mai completamente. Immaginate le ciglia ricoperte da un guanto o una guaina che con l’acqua e una leggera pressione si sfilano invece che dissolversi: niente paura quindi se trovate dei pezzetti tra le dita perché non sono ciglia, ma residui di mascara.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Come struccare bene il mascara per non rovinare le ciglia