Tina Lagostena Bassi non era solo l’avvocato di Forum ma una paladina dei diritti delle donne

Tutti la conoscono come l’avvocato di Forum, ma la storia di Tina Lagostena Bassi è incredibile

Quando nel 2008 Tina Lagostena Bassi ci ha lasciati, l’intero mondo non stava solo dicendo addio al personaggio televisivo, ma salutava una delle donne più forti dei nostri tempi. Lei, conosciuta da tutti come l’avvocato di Forum, iconico programma di Rete 4, era in realtà una paladina dei diritti delle donne.

È stato il primo avvocato al mondo ad utilizzare la parola stupro durante un processo, negli anni ’70, quando la Bassi si è fatta portavoce dei diritti e delle rivendicazioni di tutte le donne.

Quando Tina Lagostena Bassi, durante il processo sul massacro del Circeo, pronunciò la parola “stupro” in difesa di Donatella Colasanti, si trattò di una rivoluzione. L’avvocato decise di difendere la donna vittima di una brutale violenza sessuale insieme a Rosaria Lopez, che però morì.

Fu un processo terribile come la stessa Bassi ammise, che è rimasto nella storia come una delle più tremende vicende che ha colpito l’universo femminile.

Alcuni anni dopo la Rai mandò in onda alcuni video di uno dei primi processi di violenza sessuale, anche il quel caso la parte lesa, Fiorella, fu difesa proprio dall’avvocato Bassi. La donna in questione fu abusata da quattro uomini e Tina Lagostena, ancora una volta, si fece portavoce di una lotta per difendere non solo la sua assistita ma tutte le donne.

Le cause portate nei tribunali da Tina Lagostena Bassi erano tutte in difesa della donne e sono rimaste nella storia italiana perché l’avvocato oltre a difendere le vittime si muoveva per la protezione di tutto l’universo femminile. Per questo motivo, a gran voce, il nostro Paese ha riconosciuto l’avvocato come paladina delle donne.

Non utilizzava mezzi termini, la brutalità delle azioni di quegli uomini andavano raccontate in tribunale senza censura, perché loro, carnefici della vita di quelle vittime, dovevano pagare per le azioni orrende commesse. Il suo modo di fare, professionale e forte, ha rivoluzionato i processi in tribunale relativi agli abusi sessuali e alle offese ai danni delle donne.

In una società ancora patriarcale a maschilista la voce dell’avvocato Bassi si è fatta sentire più possente che mai, perché le sue non erano semplici parole, ma un grido a sostegno dei diritti delle donne del mondo intero. Tina Lagostena è stata tra le fondatrici del Telefono Rosa ed è stata anche presidente della Commissione per le Pari opportunità dal 1994 al 1995.

Quel 4 Marzo del 2008 l’Italia non ha detto addio soltanto all’avvocato di Forum ma a una donna fortissima che si è battuta, fino alla fine, con forza e coraggio per in difesa dei diritti delle donne.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tina Lagostena Bassi non era solo l’avvocato di Forum ma una pal...