Gina Lollobrigida, è sparito il patrimonio. Le ultime ore difficili

Le ultime ore di Gina Lollobrigida e l'accusa dell'ex marito Francisco Javier Rigau: sarebbe sparito il patrimonio della "Bersagliera"

La “Lollo” non c’è più: la sua stella si è spenta a 95 anni, nella clinica dove era ricoverata. Come sempre dopo la scomparsa di una star, emergono dettagli che, forse, dovrebbero rimanere privati, intimi. In qualche modo nascosti agli occhi del mondo, per non distogliere l’attenzione dal cordoglio. A parlare è l’ex marito di Gina Lollobrigida: Francisco Javier Rigau. E l’accusa è pesante: il patrimonio dell’attrice sarebbe sparito, secondo quanto ammesso ai microfoni de La Vita in Diretta.

Gina Lollobrigida, le ultime ore

La “Bersagliera” è morta lunedì 16 gennaio 2023: una diva, un’icona, un simbolo del cinema italiano, al pari di Sophia Loren. Apprezzata anche in America, dove le più grandi testate le hanno dedicato un omaggio, dal New York Times al Post, in queste ore stanno emergendo dei dettagli sui suoi ultimi momenti, e anche un’accusa che fa calare un’ombra sulla vita (e sul patrimonio) di Gina Lollobrigida.

A parlare, infatti, è Francisco Javier Rigau, ma non solo. Nella casa di cura dove la Lollobrigida era ricoverata da giovedì scorso si sarebbe infatti verificato un litigio, uno screzio tra l’ex marito e l’ex patron di Sanremo, Adriano Aragozzini, storico amico della Bersagliera. “Abbiamo litigato subito, in un momento che sarebbe dovuto essere di rispetto e silenzio. Perché lui, con una certa aggressività mi ha detto: ‘Voi dovete stare a distanza da questa donna perché l’hanno derubata’”.

L’addio a Gina Lollobrigida è previsto per giovedì 19 gennaio alle 12.30 presso la Chiesa degli Artisti del Popolo a Roma. “Gina è stata ricoverata giovedì, la prima persona che ha saputo del decesso è stato Andrea Piazzolla che subito ha avvisato il figlio e il nipote, che sono venuti dopo. C’era qui anche l’ex marito, Rigau, che ha litigato con un amico di Gina che era venuto per salutarla. Voleva passare tra la folla presentandosi come suo marito”.

Gina Lollobrigida, la sparizione del patrimonio

Ma Rigau non si è reso protagonista solo di questo momento. Perché a La Vita in Diretta, condotto da Alberto Matano su Rai 1, ha affermato: “Io non erediterò nulla, questa è una cosa già fatta e vi prego di fare un’indagine sul mio patrimonio e su quello che avevo prima”. Ma non è questo il punto, dal momento in cui le loro nozze sono anche state annullate dalla Sacra Rota. Perché l’accusa che lancia Rigau è di tutt’altro genere.

Era irriconoscibile. Quando si è rotta il femore io ho fatto l’impossibile per metterle accanto delle badanti, pagando io: ma è stato impossibile”. E invita anche le autorità a concentrarsi: “bisognerebbe fare un’indagine sulle proprietà di Gina perché tutto il suo patrimonio è sparito“. Riguardo ai funerali, Rigau vuole essere assolutamente presente. Ma ovviamente si rimette al figlio, Andrea Milko Skofic. “Deciderà il figlio, ma io sono il marito. Sarò in prima fila”.

Rivelazioni che oscurano l’addio alla vita della Bersagliera: il sindaco di Subiaco ha annunciato che la Lollobrigida sarà sepolta proprio nella sua città di origine. “Il Comune le ha dedicato una tomba monumentale”. Ma non è l’unico omaggio: a lei sarà probabilmente intitolata una piazza. “Quella vicina al teatro, dove ha mosso i primi passi”.