Delicata operazione per Bianca Balti, doppia mastectomia: “Amo la vita e sono spaventata”

Bianca Balti si confessa e annuncia un intervento legato alla BRCA1, di cui aveva già parlato. Un messaggio di forza e speranza, ma soprattutto di profonda umanità

Bianca Balti continua a raccontarsi, mettendosi a nudo, nella speranza che la propria storia personale possa aiutare altre donne. Tempo fa aveva trovato il coraggio di svelare d’avere la BRCA1, spiegando come si tratti di una mutazione genetica che aumenta enormemente il rischio di contrarre un tumore alle ovaie, così come al seno. Consapevole di ciò, la top model, 38 anni e madre di due figlie, Matilde e Mia, ha deciso di fare un passo importante, sottoponendosi a un intervento chirurgico preventivo.

Bianca Balti: doppia mastectomia

Bianca Balti vuole essere presente nella vita delle sue figlie, a lungo e in salute. Matilde e Mia hanno al fianco una madre molto coraggiosa, che si pone come esempio tanto per loro quanto per tutte le donne che hanno deciso di seguirla.

A due giorni dall’intervento chirurgico di doppia mastectomia, la modella ha deciso di confidarsi sfruttando la sua newsletter, intitolandola Loss of feeling. Ha spiegato d’aver ricevuto messaggi da parte di molte donne nella sua stessa condizione, alcune anche residenti all’estero. L’hanno ringraziata per aver dato loro voce, parlando attraverso il suo megafono social di una prognosi sconosciuta a molti.

“Sentii la responsabilità di utilizzare il mio profilo Instagram per informare. Quell’enorme attenzione mediatica, però, mi fece fare un passo indietro. Non mi sentivo pronta a farmi paladina di una questione che ancora non sapevo come avrei risolto”.

Ha spiegato d’aver rifiutato interviste e interventi televisivi, abbandonando di colpo il tema, almeno pubblicamente. È tornata a far sentire la propria voce dopo aver preso una decisione: “Ho scelto di sottopormi a una doppia mastectomia preventiva. Non posso permettermi di ammalarmi, io che porto sulle spalle la responsabilità economica di tutte. Vorrei che le mie bambine trovassero in me la forza di agire, se un giorno anche loro venissero diagnosticate. Amo troppo la vita per non fare il possibile per preservarla”.

Operazione chirurgica per Bianca Balti: il racconto

Bianca Balti ha svelato ogni aspetto più intimo di tale decisione. Si è sentita orgogliosa nel fissare una data per la doppia mastectomia. Il momento è però giunto e la paura fa sentire il proprio peso.

“Mi sento fragile e spaventata all’idea di dover dipendere dagli altri. Sono terrorizzata dal dolore che proverò. Sconfortata nel dover rinunciare a una parte del mio corpo, che fino a oggi ha definito la mia femminilità”.

L’intervento è stato fissato per giovedì 8 dicembre, ore 11.00 di Los Angeles, e questo messaggio lanciato da lei ha una doppia valenza. Da una parte vuole offrire un esempio. Dall’altra, però, ammette d’aver bisogno del supporto di chi la segue e costantemente inonda d’affetto: “Per sentirmi dire quanto sono coraggiosa, che sto facendo la cosa giusta, che vi sono d’ispirazione. Perché ho perso quel sentimento che mi ha portata qua. Mi sono smarrita nell’autocommiserazione”.

Una newsletter dall’enorme forza, che avrà di certo generato un’onda di coraggio in molte donne. Lei ne ha due, giovanissime, dentro casa e alla sua Mia ha spiegato che “mamma si opera perché ama troppo la vita”. Un messaggio che ripete anche a chi ha voluto leggere le sue parole fino alla fine.