Cosa succede se lui è vergine: istruzioni per l’uso

Il tuo lui non l'ha mai fatto? Come comportarti e come organizzare la sua prima volta

Anita Richeldi

Anita Richeldi Sensual Coach

Quando parlo di prima volta in genere mi rivolgo alle ragazze – o alle loro mamme -, ma per par condicio oggi voglio occuparmi della verginità maschile.

Eh sì, perché anche se non te lo dice, non è da escludere che non lo abbia mai fatto.

Come capire se lui è vergine

Se lui nei momenti di intimità è impacciato e non va subito al sodo, probabilmente è proprio perché non ha mai avuto un’esperienza sessuale e ha paura di non essere all’altezza. Se poi tu sei decisamente più esperta, la sua insicurezza è perfettamente giustificata.

E del resto, la nostra società, ipocrita e maschilista, valuta la verginità femminile in modo diverso rispetto a quella maschile. Se lei è vergine, è considerata una brava ragazza, una che non la dà al primo arrivato. Se è lui ad essere vergine, beh allora è uno sfigato. Questo è il motivo per cui i ragazzi fanno fatica ad ammettere di non aver mai avuto esperienze sessuali.

Come comportarti se lui è vergine

Se lui non ti ha mai confessato di essere vergine, non sottoporlo a interrogatorio e non sentirti tradita, piuttosto cerca di assecondarlo e farlo sentire a suo agio.

Nei momenti di intimità, lascia ampio spazio ai preliminari, dandogli modo di scaldarsi e arrivare al dunque con la massima naturalezza e spontaneità.

Non deriderlo, né tantomeno sminuirlo, ma rispetta i suoi tempi. Prima o poi si sentirà pronto e quello sarà il momento giusto per il grande passo.

Come organizzare la (sua) prima volta

Organizza la sua prima volta esattamente come hai fatto con la tua, allestendo un ambiente caldo e confortevole, con candele profumate, luci soffuse, lenzuola colorate e la vostra playlist del cuore a fare da sottofondo.

Non dimenticare di usare precauzioni e con precauzioni intendo il preservativo, che è l’unico metodo anticoncezionale sicuro contro gravidanze indesiderate e malattie sessualmente trasmissibili. Probabilmente lui non saprà metterlo ma tu sì… e se non ne vuole sapere di utilizzarlo, beh non cedere alle sue insistenze.

Come prima volta, ti consiglio di optare per una posizione canonica, come “il missionario”. Guidalo nei movimenti ma evita di fare la maestrina. Probabilmente, data la mancanza di esperienza, non durerà molto e di conseguenza difficilmente arriverai all’orgasmo. Non ti dico di fingere, quello no, ma neanche di farlo sentire un incapace. Rassicuralo e insegnagli, durante i rapporti successivi, come gestire il suo piacere e il tuo.
Il bello di poter “sverginare” un uomo è che hai carta bianca: puoi – e devi – insegnargli come fare del buon sesso, partendo dalle basi. La felicità sessuale delle donne che verranno dopo di te è nelle tue mani…

Mi raccomando, a eiaculazione avvenuta, assicurati, che prima di estrarre il pene, non sfili il preservativo.

Spero di averti dato dei consigli utili per vivere alla grande un’esperienza che entrambi ricorderete per sempre, eh sì perché comunque vada la vostra storia, sarai per sempre la sua prima volta!

Sensual Coach Anita Richeldi: I consigli

Anita Richeldi Sensual Coach Anita Richeldi, pioniera dell'informazione su web, nasce come blogger nel 2008 e prosegue la sua carriera come project manager per grandi colossi del digitale. Nel 2014, torna al suo primo amore, la scrittura, fondando il blog Comemisvesto.it, una guida sensuale e di stile rivolta al mondo femminile di cui è esperta conoscitrice. Si definisce ormai una sex blogger e, a richiesta, svolge consulenze a donne, che hanno necessità di migliorare la propria autostima, risvegliare i propri sensi, migliorare l'affinità di coppia o anche solo organizzare una serata piacevole e dinamica con il proprio partner. http://www.comemisvesto.it

Cosa succede se lui è vergine: istruzioni per l’uso