Elisabetta II, vent’anni senza la sorella Margaret: il gesto inaspettato

La Regina Elisabetta ha compiuto un gesto inaspettato nel giorno del ventesimo anniversario della morte di Margaret, la Principessa "ribelle"

L’8 febbraio 2002 è una data rimasta impressa nel cuore del popolo britannico, specialmente in quello della Regina Elisabetta. Quello fu il giorno in cui perse la sua sorella “ribelle”, quella splendida donna di nome Margaret che ha sempre voluto mordere la vita con tutte le sue forze, anche a costo di dare scandalo. Nel 2022 la Sovrana ha celebrato il ventesimo anniversario della scomparsa della Principessa e, in modo del tutto inaspettato, ha compiuto un gesto che resterà nella storia della Famiglia Reale.

Il gesto della Regina Elisabetta per Margaret

Nel ventesimo anniversario della morte della Principessa Margaret, la Regina Elisabetta ha compiuto un gesto di grande valore per l’amata sorella. Così diverse, eppure da sempre legate da un amore profondo, fino alla fine. Come riporta il giornalista Richard Eden sul Daily Mail, la Sovrana avrebbe concesso per la prima volta a Roderic “Roddy” Llewellyn, uno dei più celebri amanti della Principessa, di visitare la sua tomba e renderle omaggio.

Le ceneri della Principessa Margaret sono custodite nella King George VI Memorial Chapel, che si trova all’interno della Cappella di San Giorgio nel Castello di Windsor, insieme a quelle di Re Giorgio VI e della Regina Madre, scomparsa qualche mese dopo la nipote. È dove si trova anche il compianto Principe Filippo, morto all’età di 99 anni nell’aprile 2020 lasciando un vuoto incolmabile nel cuore della Regina.

Non è difficile comprendere quanto sia importante questo luogo per la Famiglia Reale, un posto sacro riservato soltanto a pochi eletti. La Regina è l’unica persona che può concedere l’accesso alla tomba dei Royal britannici, perciò il suo gesto assume in tal senso un grande valore, ancor più se facciamo un passo indietro nel tempo, ripercorrendo la scandalosa storia d’amore che coinvolse la Principessa Margaret a Roddy Llewellyn per ben otto anni.

Margaret e lo scandaloso amore con Roddy

La vita della Principessa Margaret è sempre stata sopra le righe. Giovane, bellissima e icona di stile e stravaganza, non si è mai risparmiata e ha sempre cercato di cogliere ogni emozione, ogni brivido che le si presentava dinanzi. Anche a costo di deludere la sua famiglia e dare scandalo.

Sin da ragazzina Margaret ha mostrato un piglio deciso e indipendente, ben diverso dalla più riservata e compita Elisabetta, destinata a diventare Regina. E questo carattere “ribelle” è emerso anche dai suoi amori, a cominciare dall’attendente reale Peter Townsend, molto più grande di lei, fino alla vera e propria pietra dello scandalo: la relazione extraconiugale con Roddy Llewellyn. Ai tempi la Principessa era sposata con il fotografo Anthony Armstrong-Jones e nel 1978 il loro divorzio fu il primo della Famiglia Reale da ben 400 anni.

Margaret mantenne la relazione segreta finché potè, poi una foto pubblicata sui giornali spifferò tutto confermando le voci di rottura con il marito. Un amore passionale e travolgente, ma con un uomo “comune”, un semplice progettista di giardini che di certo non si addiceva a una Principessa, per giunta molto più giovane di lei (di 17 anni) e per questo definito il suo “toy boy”. La loro storia durò a lungo, per ben otto anni, finché le loro vite presero strade diverse.

Elisabetta non ha mai dimenticato la sorella Margaret. E questo suo gesto, in un anno reso ancor più importante dalla ricorrenza del Giubileo di Platino, vale più di mille parole.