#SegretiDelCuore

I miei non vogliono che vada a vivere con lui

Non sempre i genitori accettano la scelta di una figlia che vuole lasciare casa per convivere con il suo partner. Per convincerli (senza stress) ci vuole metodo e un po' di furbizia. Ecco come fare

Marina Mannino

Giornalista esperta di Lifestyle

Stasera, a cena, ho detto ai miei che voglio andare a a vivere con il mio fidanzato, che conoscono da un anno. Si sono messi a ridere e mi hanno risposto che sono ancora una ragazzina (ho 21 anni) e che non devo prendere decisioni avventate. Hanno aggiunto che “gestire una casa con le spese, le bollette, il condominio, l’affitto non è come giocare con la casa di Barbie”. Questo mi ha molto ferita. Loro mi considerano una bambina, ma io lavoro da otto mesi (in una profumeria) e il mio ragazzo, che ha la mia età, fa il vivaista con suo padre. Siamo ragazzi a posto, ma per i miei siamo due scemi. Sono arrabbiata e sfiduciata.

Emily

Che la loro “bambina” vada a vivere da sola, con un’amica, con il suo ragazzo, oppure si sposi, o decida di convivere, il risultato non cambia: per i genitori è sempre troppo presto e i dubbi che non possa farcela li assillano. È un timore comprensibile: ogni padre, ogni madre, sopra a ogni cosa, vorrebbe che i figli fossero felici, e per questo si preoccupa degli eventuali problemi che dovranno affrontare, siano essi lavorativi, economici, organizzativi, emotivi. Quando un figlio lascia la casa, è un distacco non facile da accettare: lo rivelano i toni aspri, scettici o ostili verso la possibile indipendenza dei figli. Alcuni si spingono anche a negare la loro approvazione a un tale passo.

Ma se sei convinta della tua scelta insieme alla persona con cui vuoi condividerla, hai il diritto (e il dovere) di convincere i tuoi ad acconsentire alla decisione che hai preso. Prova a fare così.

Scegli il momento giusto

Non dire ai tuoi che vuoi andare a convivere quando sono arrabbiati, stressati o stanchi. Scegli un momento in cui li vedi più rilassati, lontani dai pensieri, sereni. La domenica mattina potrebbe essere un buon momento. La scelta dei tempi è importante: non si può comunicare una cosa del genere quando si va di fretta o non c’è voglia di ascoltare. Occorre concedersi il tempo e il modo di parlarne. Argomenta bene la tua scelta, spiega le ragioni, le motivazioni e i sentimenti che vi hanno portato, tu e il tuo partner, a questa decisione.

Non chiedere (subito) aiuto

Dimostra che avete fatto bene i vostri conti e che siete sicuri di farcela da soli. Chiedere subito un aiuto finanziario non deporrebbe a vostro favore. Se avete già trovato un appartamento in affitto, chiedi ai tuoi di venirlo a vedere. Se invece ancora siete in cerca di un alloggio, assicura che state cercando qualcosa di non troppo lontano dalla loro casa. Sapere che la loro “piccola” resterà vicina li rassicurerà. In seguito, stai certa che vi daranno tutto l’aiuto possibile!

Dimostra l’entusiasmo

Cerca di comunicare ai tuoi l’euforia che provi di fronte a una decisione così importante, che cambierà la vita di tutti. Vederti felice e entusiasta li renderà più partecipi della scelta e li farà felici a loro volta, perché il desiderio più grande dei genitori è sapere che i loro ragazzi sono contenti e realizzati.

Fai sentire che ci tieni alle loro idee

Non parlare solo tu, ma sollecita i tuoi a dire cosa ne pensano, anche se sai che rischi un giudizio negativo. In questo caso, non perdere le staffe ma accetta i loro pareri, che discuterai con calma. Magari loro sognano il matrimonio classico, con abito bianco e pranzo con i parenti: non escludere questa possibilità. Sostieni che la vostra convivenza è una specie di prova per muovere i primi passi nella vita di coppia. Le nozze sono un evento molto costoso e importante: vanno valutate bene e organizzate senza fretta.

Sfodera la good girl che è in te

Quindi, per convincere i tuoi, devi mostrarti serena, giudiziosa, convinta, felice e… inattaccabile da qualsiasi obiezione.  Se loro fanno una battuta un po’ acida, ridi e non fare l’offesa. Se danno un po’ i numeri, lasciali sfogare. Più resterai calma e decisa, più avrai la vittoria in pugno.

Coinvolgi il tuo partner

Sarebbe corretto che, per comunicare ai genitori la vostra decisione, foste tutti e due, tu e il tuo partner. Testimoniereste insieme l’evidenza della vostra convinzione ad intraprendere questa strada con impegno e costanza.

E non dimenticare che…

Tu sei la cosa più importante del mondo per i tuoi genitori. Loro vogliono solo il tuo bene e anche se reagiscono un po’ fuori le righe, nel loro animo sanno di essere dalla tua parte, sempre e comunque. Dire loro “vi voglio bene” è una piccola grande testimonianza di amore e vicinanza che apprezzeranno. Constatare che la loro bimba è una giovane donna in gamba, sicura di sé e – cosa più importante di tutte – innamorata di un partner che la ricambia, con cui è pronta ad affrontare il futuro, li renderà orgogliosi di te e certi della tua scelta.