Bambini in auto: i consigli per un’estate serena

Bambini in estate: il caldo in auto può rivelarsi dannoso per la salute dei più piccoli, ecco alcuni consigli utili per la loro sicurezza

I bambini in estate necessitano di numerose accortezze per stare al meglio, poiché anche loro come gli adulti potrebbero accusare spossatezza e malesseri dovuti all’afa. In particolare, quando si è in viaggio con i bambini bisogna assicurarsi che abbiano a disposizione tutto lo stretto necessario per la loro salute e sicurezza. Per fare ciò è fondamentale chiarire alcune semplici cautele da tenere sempre a mente, soprattutto se si deve affrontare un lungo tragitto in auto.

Innanzitutto, quando l’auto è stata parcheggiata molto tempo sotto al sole, la temperatura corporea dei bambini è quella che ne risente di più. Questo è dovuto al fatto che al contrario della temperatura corporea di una persona adulta, quella dei bambini non è regolata e ciò può aumentare il rischio di disidratazione e ipertermia. Dunque anche se si deve svolgere una semplice commissione non bisogna mai lasciare i bambini in auto anche se stanno dormendo, poiché la temperatura in macchina può salire da 10° a 15°C ogni 15 minuti.

Di conseguenza l’ipertermia può sopraggiungere in soli 20 minuti e la morte entro circa due ore. L’ipertermia può verificarsi anche nelle giornate fresche, quando la temperatura è di circa 22°C. L’interno dell’automobile può scaldarsi eccessivamente fino a raggiungere i 40°C, nonostante la temperatura esterna non sia particolarmente alta. I dati relativi al Ministero della Salute sono allarmanti, poiché stabiliscono che negli Stati Uniti muoiono circa 36 bambini all’anno per ipertermia. Anche dalla Commissione per la Sicurezza dei Consumatori in Francia emergono ben 24 casi di bambini lasciati in auto e morti di ipertermia tra l’anno 2007 e 2009.

A tal proposito il Ministero della Salute consiglia di lasciare gli oggetti personali dietro sul sedile posteriore vicino al seggiolino auto del bambino, onde evitare di dimenticare il trasporto del piccolo. Allo stesso modo poggiare gli oggetti ed accessori personali del bimbo sul sedile anteriore per ricordarsi della sua presenza. E’ di buon auspicio annotare su un’agenda quando si accompagna il bambino all’asilo nido oppure informare il partner quando si verificano cambiamenti di programma. Prima di scendere dall’auto bisogna assicurarsi che in macchina non ci sia nessuno e procedere alla chiusura delle portiere, tenendo sempre le chiavi lontano dai piccoli.

Bambini in auto: i consigli per un’estate serena