Tutti i film di Harry Potter: qual è l’ordine giusto

Avete deciso di immergervi nelle magiche avventure di Harry Potter ma non conoscete l'ordine giusto in cui guardare i film della saga? Qui capirete come procedere

Sette libri e otto film che hanno segnato un grande successo: sono anni che sentite parlare della saga del maghetto di Hogwarts, il mitico Harry Potter, ma non avete mai avuto occasione di conoscerlo veramente? Se avete deciso che questo è il momento giusto per avventurarvi nella visione degli otto splendidi capitoli del film fantasy, forse vi starete chiedendo qual è l’ordine giusto, da quale capitolo iniziare e come procedere.

In realtà, per Harry Potter, non è necessaria alcuna accortezza di questo tipo. Infatti, il racconto della scrittrice J. K. Rowling ha seguito una cronologia biologica, accompagnando il maghetto dall’infanzia alla giovinezza, a differenza di molti altri casi di saghe televisive o letterarie in cui i sequel altro non sono che dei viaggi in un tempo antecedente alle storie narrate e per i quali è conveniente iniziare proprio dai capitoli successivi: uno su tutti è il caso del celeberrimo Star Wars, che ha di recente sbancato i botteghini cinematografici di mezzo mondo.

Come già accennato sopra, si deve iniziare dal primo capitolo, “Harry Potter è la Pietra filosofale” del 2001, in cui si racconta di Harry, undicenne, orfano e allevato dagli zii, che grazie al gigante Rubeus Hagrid scopre di essere un mago come i suoi genitori, uccisi dal malvagio Voldemort, e viene accompagnato al suo primo anno di scuola di magia ad Hogwarts, dove tutte le avvincenti vicende della saga hanno inizio.

Dell’anno successivo è “Harry Potter e la camera dei segreti”, in cui i tre protagonisti, Harry, Ron ed Hermione, interpretati dagli attori Daniel Radcliffe, Rupert Grint ed Emma Watson, tornano a Hogwarts per frequentare il secondo anno di scuola, scoprendo così che la Camera dei Segreti è stata aperta, e che alcuni studenti e fantasmi sono stati pietrificati. Del 2004, invece, è “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban”, a cui far seguire “Harry Potter e il calice di fuoco” del 2005.

Sempre più catturati dalle avventure dei tre maghetti, potrete passare a “Harry Potter e l’Ordine della Fenice” del 2007, passando quindi a “Harry Potter e il principe mezzosangue” (2009), per poter arrivare all’ultimo romanzo che, essendo molto lungo e denso di avvincenti scene, è stato diviso cinematograficamente in due parti, con il consenso dell’autrice del romanzo, “Harry Potter e i Doni della Morte”, uscite rispettivamente nel 2010 e nel 2011. L’ultimo capitolo dovrebbe coincidere anche con l’ultimo anno dei tre ragazzi presso la scuola di magia, con il compito di scoprire il segreto dell’immortalità di Lord Voldemort. Riusciranno i nostri eroi a compiere anche quest’ultima missione?

Tutte le puntate della saga cinematografica, distribuite dalla Warner Bros, sono state prodotte da David Heyman e hanno registrato il maggior incasso di tutti i tempi fino al 2015. Hanno anche ispirato una gustosa ricetta a base di pollo.

Immagini: Depositphotos

Tutti i film di Harry Potter: qual è l’ordine giusto