Irene Fornaciari: la sua storia dagli esordi ad oggi

E’ fra gli ospiti del prossimo Sanremo 2016: ecco chi è la figlia di Zucchero, passata da figlia d’arte a cantante di razza

Gli esordi a fianco del padre: Irene Fornaciari nasce a Pietrasanta in provincia di Lucca, il 24 dicembre del 1983, figlia del celebre Zucchero Fornaciari cantante italiano di fama internazionale.

Nata in una famiglia che da sempre lavora nella musica, e ad alti livelli, non poteva non accadere che Irene sentisse sin da subito l’influenza del padre e delle sue passioni musicali, che sono tutte nel soul, nel blues nell’R&B, che ben presto influenzano la sua carriera da solista.

La grande Janis Joplin è il suo modello e fonte di ispirazione più forte ed influente, di cui ama la voce rauca nera ed il temperamento da rocker di razza. Sin da piccola il papà Adelmo la chiama a partecipare ad alcuni dei suoi dischi come Bluesugar del 1998, quando ha soltanto quindici anni, in cui canta a fianco del padre.

Ma già nel 2002 collabora alla traduzione in italiano di alcune canzoni scritte da Bryan Adams della colonna sonora del cartone animato della Dreamworks Spirit, Cavallo Selvaggio, cantate dal padre Zucchero. Nel 2004 al fianco del padre partecipa al grande concerto alla Royal Albert Hall Zu & Company, dove si esibisce con Adelmo in una versione inglese del pezzo Come il Sole All’improvviso. La critica comincia a notarla.

I primi passi da cantante di razza. Nel 2006 firma il suo primo singolo, intitolato Mastichi aria, cui segue il singolo Io non abito più qua, firmato dalla penna prestigiosa di Bryan Adams; l’anno successivo è quello del suo primo album Vertigini in Fiore, che la porta per la prima volta in un tour internazionale.

A Sanremo con i Nomadi. Il 2009 e il 2010 la vedono sul palco di Sanremo che è da sempre ottima occasione di lancio per musicisti giovani, dove si esibisce prima nella categoria delle “Nuove Proposte”, e poi in quella dei “Big”. Nella seconda occasione Irene canta accanto alla storica band dei Nomadi la canzone Il Mondo Piange, che la fa conoscere per la prima volta al grande pubblico. Nel 2011, invece su quello stesso palco si esibisce in duetto con Davide Van De Sfroos, in un brano di successo che è Yanez. Nel 2012 è ancora a Sanremo questa volta con un pezzo scritto da Van De Sfroos che si intitola Grande Mistero.

Dopo queste premesse sarà una delle star di Sanremo 2016, condotto da Carlo Conti.

 

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Irene Fornaciari: la sua storia dagli esordi ad oggi