Il trattamento ai fili di collagene che leviga le rughe meglio del Botox

La Beauty Manager Mariela Ballesteros ci spiega come funziona il protocollo che agisce sulle rughe in modo rivoluzionario e senza gli effetti collaterali del Botox

Quando i segni del tempo solcano il viso, si pensa che la soluzione più efficace per ridonare levigatezza alla pelle sia il Botox, con tutto quello però che comporta tra il fastidio delle punturine e possibili gonfiori. La nuova soluzione alternativa si chiama Protocollo DSV-Line ai fili di collagene.

Questo trattamento, che agisce efficacemente sulle rughe e sulle linee di espressione, è un potente anti-age che rallenta il processo di invecchiamento, riduce i segni del tempo e stimola la produzione di collagene ed elastina. Il risultato? Un viso luminoso con una perfetta texture della pelle, levigata e rassodata.

L’efficacia del Protocollo, distribuito da Valentina Coscione Master Trainer per l’Italia, è ottenuta attraverso il mix di trattamenti manuali eseguiti per preparare la pelle tramite una profonda detersione, per scaldarla con massaggi attivanti e, infine, per trattarla con l’applicazione esterna dei fili di collagene che riempiono le rughe e stimolano l’epidermide alla produzione di nuovo collagene.

Il Protocollo è ideale per chi non voglia avere alcuna restrizione dopo il trattamento o effetti indesiderati come rossori, ponfetti o lividi, poiché è una cura di benessere fatta con movimenti sapienti e prodotti di ultima generazione. Dei suoi vantaggi ce ne parla Mariela Ballesteros, Aesthetic Advisor e Beauty Manager di Cerva 16, che ci mostra come funziona e perché è meno invasivo del Botox.

Ci può spiegare che cos’è il Protocollo DSV-Line ai fili di collagene?
DS V-Line è un protocollo di ultima generazione che permette di riempire le rughe ma anche di prevenirne la comparsa.
La pelle della zona desiderata viene preparata con un siero a base di cellule staminali vegetali, si procede all’applicazione di fili di collagene ad alta tecnologia per creare un’iperstimolazione da parte delle nostre stesse cellule del viso che produrranno un effetto levigante ed elasticizzante immediato.

È meno invasivo del Botox? Quali sono i suoi vantaggi?
Il trattamento ai fili di collagene è completamente diverso dal trattamento con Botox, che agisce rilassando il muscolo, perché l’azione viene fatta a livello cutaneo per ottenere un miglioramento e un levigamento della ruga. Importantissimo il fatto che viene stimolata la produzione di nuovo collagene. Inoltre con questo trattamento non si utilizzano punture e aghi.

Quanto dura il trattamento, ogni quanto va ripetuto e a chi è consigliato?
Il protocollo prevede 3-4 sedute con una durata di 3 a 6 mesi. La prima e la seconda seduta vanno fatte a distanza di 15 giorni, mentre la terza e la quarta seduta vanno fatte a distanza di un mese una dall’altra. Il risultato è davvero unico nel suo genere per un trattamento non invasivo, molto però dipende anche dallo stile di vita della persona, alcol, fumo, sole hanno un effetto importante su risultati e durata del trattamento. In Cerva 16 prestiamo sempre la massima attenzione alla personalizzazione di ogni trattamento per incontrare le diverse esigenze dei nostri clienti.