“Benedetta Primavera”, Loretta Goggi: “Il mio nuovo look? Sono una donna di tempi reali”

Loretta Goggi torna alla conduzione di un grande show a 30 anni di distanza con un nuovo look creato per lei da Massimo Serini e Giorgio Armani

A 30 anni di distanza, da venerdì 10 marzo, per 4 appuntamenti, Loretta Goggi torna alla guida di un grande show in prima serata su Rai 1. Benedetta Primavera, una produzione Rai Direzione Intrattenimento Prime Time in collaborazione con Blu Yazmine, è il titolo di un nuovo attesissimo varietà, un viaggio in cui Loretta, conclamata regina del piccolo schermo racconterà la sua storia e quella della televisione italiana. Al suo fianco Luca e Paolo.

Loretta Goggi torna in tv con Benedetta Primavera

Durante la conferenza stampa stampa del suo nuovo programma, Loretta Goggi ha raccontato di sé e del suo nuovo show, un godibilissimo spettacolo che mette in scena il vero talento artistico, non solo della sua presentatrice ma anche dei suoi ospiti che si cimenteranno perfino in duetti con chi non c’è più.

Loretta Goggi Benedetta Primavera
Fonte: Iwan Palombi
Loretta Goggi in “Benedetta Primavera”

Brillante, spiritosa e super preparata, Loretta incarna l’artista al suo completo e non solo perché sa fare tutto e nel migliore dei modi, ma perché ci mette l’anima in quello che fa e l’emozione fino a commuoversi in pubblico quando ricorda suo marito, Gianni Brezza, scomparso nel 2011, quando racconta: “Questa volta non sono partita con una copertina di Linus perché mio marito è morto…ma ho una squadra eccezionale. Mi diverto, torno a recitare, cantare, imitare, oltre che incontrare molti miei colleghi”.

Il look di Loretta Goggi

A 72 anni, come le preme ricordare più e più volte, è in splendida forma. Fantastico il suo caschetto biondo platino, quasi bianco, con frangia e il completo scuro elegantissimo, un tailleur pantaloni con giacca a doppio petto dai bottoni d’oro, camicia bianca e cravatta in seta: l’emblema della femminilità con l’outfit maschile per eccellenza. A noi ha raccontato chi ha creato il suo particolarissimo look, elemento distintivo di Benedetta Primavera.

Chi ha creato e come stato scelto il suo look per il nuovo programma, Benedetta Primavera?
Il taglio è stato curato da Massimo Serini che è un grande che si occupa di solito di tutte le dive da tappeto rosso che mi ha voluto incontrare e lo ringrazio molto. E mi ha dato una ‘sveltita’ ai miei capelli lunghi e spinacioni. Gli outfit invece sono di Giorgio Armani che ringrazio perché ha creato per me delle cose molto giuste per il mio spettacolo con il solito grande gusto che lo distingue. Anche se io ho sempre indossato abiti firmati nei miei programmi, soltanto all’inizio ho avuto abiti di costumisti. Mi sono voluta sempre proporre come una donna di tempi reali, non come una donna da palcoscenico di paillettes e piumine e cose del genere. Però il grande Giorgio l’ho indossato comprandomi dei suoi outfit negli anni passati e questa volta mi ha omaggiato dei suoi disegni e ne sono molto orgogliosa.

Loretta Goggi
Fonte: IPA
Loretta Goggi

Loretta Goggi, le imitazioni a Benedetta Primavera

Già enfant prodige, Loretta Goggi ha una carriera professionale che ha attraversato lo spettacolo italiano in lungo e in largo. Un’artista dai mille talenti e dai tanti primati: è stata, ad esempio, la prima donna a condurre un quiz televisivo, a presentare il Festival di Sanremo, la prima donna a fare imitazioni nella storia della televisione italiana.

Benedetta Primavera è la summa delle innumerevoli doti di Loretta: in ciascuna delle quattro imperdibili puntate si tratterà un tema diverso, passando liberamente da “ieri” a “oggi” attraverso personaggi, generi dello spettacolo, momenti memorabili della cultura pop prendendo spunti anche dalle preziose Teche Rai. Un viaggio all’interno del mondo dello spettacolo per fare un parallelo tra il passato e il presente.

In ogni episodio tanti ospiti: vecchi compagni con cui rievocare – tra emozione, chiacchiere, gioco, balletti, musica e divertimento – programmi e amici di un tempo e giovani protagonisti della tv di oggi, tra attori, cantanti e comici, con cui Loretta si confronta, si mette in gioco, si esibisce in numeri musicali, dialoghi brillanti e sketch. E, tenendo in serbo, nuove imitazioni tra cui Guillermo Mariotto, di cui abbiamo già avuto uno assaggio negli spot che annunciano il suo ritorno in tv,  Regina Elisabetta d’Inghilterra che – come spiega Loretta – il fatto che non ci sia più le ha permesso di farle dire delle cose che se fosse viva non avrebbe mai potuto metterle in bocca, poi Ursula von der Leyen, scelta perché è una donna forte, all’apparenza dura, con quella pettinatura cotonata anni Ottanta e infine Laura Morante, un’invenzione tutta della Goggi che ha voluto imitare personaggi non scontanti, soprattutto non affrontati da altri.

Benedetta Primavera debutta con Heather Parisi e Chiara Francini

Nel programma gli ospiti vivono tante sorprese e tante emozioni. Così nella prima puntata troviamo Heather Parisi per ricreare le atmosfere della prima edizione di Fantastico, il mitico show della Rai. Era il 1979 e Loretta ricorda che da quell’incontro con Heather ogni velleità di fare la ballerina è venuta meno. C’è poi Chiara Francini con cui parla del Festival di Sanremo 2023, visto che l’attrice è stata co-conduttrice di una serata.

Loretta Goggi Heather Parisi
Fonte: Getty Images
Loretta Goggi ed Heather Parisi nel 1979

Non manca, ovviamente, la musica, con alcuni ‘duetti impossibili’: sul palco, Mietta e Anna Tatangelo che magicamente duettano rispettivamente con Mia Martini e Whitney Houston. Con Bruno Vespa, invece, si parla della censura e delle parole vietate nella storia della televisione. Nel corso del primo appuntamento spazio poi a un momento dedicato al politically correct con Marco Giallini. Altro ospite, Claudio Amendola per un excursus sugli sceneggiati di un tempo.

Però, “Non è un programma celebrativo dove si cantano tutte le mie canzoni. Mi propongo per come sono oggi, una donna di 72 anni che però è al passo con i tempi, che fa televisione, che scrive. Benedetta Primavera è un varietà che mi sta addosso senza costringermi a parlare del passato”, spiega la Goggi.

Luca Loretta Goggi Paolo
Fonte: IPA
Luca, Loretta Goggi e Paolo

La direzione artistica è curata da Laccio: “In Benedetta Primavera si assisterà a momenti che ricordano le vecchie sigle televisive ma anche situazioni più contemporanee. Il tutto guarnito dalla giusta ironia di Loretta, che si metterà in gioco in maniera naturale ma anche divertente, affiancata da un corpo di ballo giovane”.

“La scenografia con le sue forme avvolgenti – spiega il design Marco Calzavara – vuole omaggiare e riproporre in chiave moderna quelle che erano le atmosfere e le linee degli storici varietà della Rai come Studio Uno e Milleluci. Tre grandi schermi video intervallati da pareti con 1200 cilindri luminosi che, in base al momento dello spettacolo, potranno cambiare colore e creare diversi effetti grafici”. La direzione musicale è del maestro Valeriano Chiaravalle.

Un programma molto complesso in cui Loretta Goggi, Luca e Paolo e tutti gli ospiti hanno investito molto. Qualcuno mette le mani avanti: e se non dovesse rispondere alle esigenze dell’auditel? La risposta di Stefano Coletta è chiara, non è solo una questione di numeri.