Sister Rosetta Tharpe, nostra signora del rock

La donna nera, nascosta dietro agli uomini bianchi, che ci ha lasciato un'eredità immensa

Una donna forte, coraggiosa e ribelle, custode di un’eredità importantissima per noi e per le generazioni future: lei è Sister Rosetta Tharpe, la madrina del rock’n’roll. Per introdurre questo personaggio, così incredibile, iconico e indimenticabile, prendiamo in prestito le parole di Bob Dylan utilizzate per descriverla: “Sister Rosetta Tharpe era tutto tranne che ordinaria e insignificante. Era una grande, bella donna, e divina, per non dire sublime e splendida. Era una potente forza della natura”, e noi non possiamo che concordare con lui.

Anche se forse a parlare di rock, nell’immaginario comune, si stagliano personaggi dal calibro di Elvis Presley, Beatles e Bob Dylan appunto, ma la verità è che invece la più grande influenza del rock viene da lei, una musicista donna. Perché se facciamo un salto indietro nel tempo, ad esempio nel 1938, mentre Rosetta incideva le sue prime canzoni, Elvis aveva da poco imparato a camminare. Eppure il cantante, così come molti altri, sono entrati da subito nella Rock’n’Roll Hall Of Fame, o comunque dalla sua fondazione nel 1986.

Rosetta ha dovuto aspettare, e anche tanto, perché vedere una donna nera, che cantava gospel e suonava la chitarra in un modo mai visto fino a quel momento, era piuttosto insolito a quei tempi. Eppure lei, il ritmo ce l’aveva nelle vene. Nata in una piantagione di cotone in Arkansas nel 1915, Rosetta fin da subito, incoraggiata da sua madre a esibire il suo talento, diventa una celebrità nel mondo della chiesa.

Tuttavia, la voglia di sperimentare e di far conoscere quel suo sound urbano e religioso, le fece scegliere di lasciare la chiesa per una carriera laica. Succedeva proprio nel 1938, quando grazie alle prime incisioni e poi, soprattutto, alle esibizioni dal vivo, un pubblico sempre più ampio la consacrò a tutti gli effetti la regina del rock.

Poi un incontro, fortunato, magico e incredibile, quello tra Rosetta e Marie Knight: le due fanno tour insieme, incidono dischi e diventano a tutti gli effetti una coppia artistica strabiliante. Un po’ di gossip le vuole vicine anche sentimentalmente, ma indipendentemente da questo, il fatto che due donne, abbiano girato l’America on the road, solo con i loro strumenti musicali negli anni ’40, è stata, a modo suo, una rivoluzione.

Sister Rosetta Tharpe è stata molte cose: una donna dal carisma unico, precursore del rock come lo conosciamo oggi, una rivoluzionaria, eppure il suo destino è stato quello di restare in qualche modo nell’ombra degli uomini bianchi che l’hanno succeduta. Per entrare nella Rock’n’Roll Hall Of Fame, ha dovuto aspettare fino al 2018 eppure nessuno può dimenticarla; Presley la citava tra le sue influenze e Jimi Hendrix una volta ha ammesso che il suo desiderio più grande era quello di suonare come Rosetta.

sister Rosetta

Sister Rosetta Tharpe – Fonte Getty Images

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Sister Rosetta Tharpe, nostra signora del rock